Caccia

L'attività venatoria è svolta in Italia da una percentuale irrisoria di persone - l'1% della popolazione - eppure fa danni enormi: agli animali, che a decine di milioni vengono ammazzati, all'ambiente, riempito di piombo, alle persone, che non possono più andare in campagna o in montagna in tutta tranquillità durante la stagione venatoria, perché i cacciatori "comandano loro" con prepotenza e arroganza e feriscono e ammazzano "per sbaglio" persone innocenti.

È bene che ciascuna persona comune, che nulla sa della caccia, si renda conto di quanti e quali danni questa pratica violenta causi, e smetta di accettarla tacitamente o di non interessarsene.

Per un'introduzione generale, si può consultare la pagina I danni e le crudeltà

Per chi vive in "zona di caccia", utilissimi i Consigli per ottenere un'Ordinanza sindacale di divieto della caccia.

Notizie

Leggi le Notizie del Network sul tema "caccia"