Comunicati a favore dei 3 volontari animalisti

Fonte notizia

Argomento: Animali

Comunicati di sostegno ai volontari giunti da associazioni, gruppi, personalità del mondo animalista e vegan.

25/08/2011

In riferimento alla notizia "L'azienda che gestisce Promiseland e VeganOK cita in giudizio volontari animali accusando di 'concorrenza' i loro progetti non profit e vuole zittire la loro opera informativa sul cruelty free tacciandola di 'denigrazione'" (Leggi tutto il comunicato), raccogliamo qui alcuni comunicati di sostegno ai volontari giunti da associazioni, gruppi, personalità del mondo animalista e vegan.

Se altre associazioni o gruppi hanno inviato ai propri sostenitori comunicati analoghi, chiediamo per favore di mandarceli all'indirizzo info@agireora.org

Elenco dei comunicati in ordine di data
Aggiornamento al 28 agosto 2011


16 agosto 2011 - divulgato nella mailing list dell'associazione Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana
Oggetto: Sostegno ai volontari citati da Promiseland

Cari lettori e soci,

inviamo questo comunicato a nome del Consiglio Direttivo di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana:

In relazione a quanto appreso dal comunicato del 10 agosto pubblicato sul sito AgireOra Network, relativo alla citazione in giudizio di alcuni volontari del settore non-profit tra cui il segretario tesoriere di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana, ing. Marina Berati, e visibile all'indirizzo:

http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=1183

il Consiglio Direttivo di Societa' Scientifica di Nutrizione Vegetariana desidera manifestare piena solidarieta' al proprio segretario-tesoriere, ing. Marina Berati, la cui instancabile, generosa e competente opera di volontariato ha permesso la realizzazione di molte delle piu' importanti iniziative portate avanti da SSNV, Associazione di Promozione Sociale senza fini di lucro.

L'ing. Marina Berati e' impegnata da molti anni nella Redazione dell'associazione, nella divulgazione dei materiali informativi, nei contatti con i soci e gli utenti del sito, nell'organizzazione di corsi e seminari, nella gestione della mailing list e in tante delle attivita' che di volta in volta si rendono necessarie alle iniziative dell'associazione.

Il Consiglio Direttivo di Societa' Scientifica di Nutrizione Vegetariana desidera esprimere inoltre analogo sostegno ad Ariella Martino e Andrea Sozzi, gli altri due volontari coinvolti, che conosce e stima da anni.

16 agosto 2011
Il Consiglio Direttivo di SSNV
http://www.scienzavegetariana.it/


18 agosto 2011 - divulgato nella mailing list dell'associazione Società Vegetariana
Oggetto: Comunicato stampa a sostegno di Agire Ora Network

Società Vegetariana esprime un forte disappunto per la citazione in giudizio di alcuni volontari animalisti (tra cui volontari di Agire Ora Network), da parte dell'azienda che gestisce Promiseland e VeganOk, relativamente alle critiche operate dai primi e riguardanti la validità di una certificazione vegan rilasciata, a pagamento, dall'azienda. Invitando caldamente chi volesse conoscerne i dettagli, a cliccare su

http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=1183

con questo comunicato sottolineiamo che

1) da anni, Agire Ora Network è noto in Italia per l'instancabile e, sottolineiamo gratuita, opera di diffusione della scelta vegetariana/vegan. Migliaia di opuscoli, iniziative scientifiche, convegni, sono proposti e organizzati dai loro volontari.

2) La loro critica, rivolta alla certificazione VeganOk, rilasciata, sottolineamo, a pagamento, riguarda certe bizzarrie di questa certificazione; ci sono perplessità anche sulla fisionomia veramente vegan del gruppo cui fa parte Promiseland.

In teoria, estremizzando, potrebbe accadere che un negozio di alimentari che vende prosciutti, cadaveri di conigli e simili, vende anche latte di soia che produce artigianalmente ; e poiché il latte di soia è vegan, il negozio potrebbe avere (pagando) la certificazione veganok per quel prodotto (e il conseguente logo 'qui troviVeganOK' in vetrina).

Per ulteriori approfondimenti

Articolo: Facciamo chiarezza sul cruelty free
http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=1180

La discussione di VeganHome sotto accusa:
http://www.veganhome.it/forum/cosmetici-abbigliamento/lista-vivo-lista-lav-lista-veganok/

Lo staff di Società Vegetariana
http://www.societavegetariana.org/


19 agosto 2011 - divulgato dalle associazioni La Cincia, Le Sfigatte, e dal gruppo di volontari Nonsolocuccioli, sui rispettivi siti e mailing list di sostenitori e su Facebook
Oggetto: Solidarieta' agli attivisti citati in giudizio da Promiseland

[COMUNICATO]
L'AZIENDA CHE GESTISCE PROMISELAND E VEGANOK CITA IN GIUDIZIO VOLONTARI ANIMALISTI ACCUSANDO DI "CONCORRENZA" I LORO PROGETTI NON-PROFIT E VUOLE ZITTIRE LA LORO OPERA INFORMATIVA SUL CRUELTY-FREE TACCIANDOLA DI "DENIGRAZIONE"
10 agosto 2011

NRG30 srl, l'azienda di cui Sauro Martella è legale rappresentante, intraprende un'azione legale contro tre volontari animalisti: Marina Berati, coordinatrice del network animalista AgireOra, autrice di libri sulla scelta vegan e relatrice in conferenze e corsi sullo stesso argomento; Andrea Sozzi, ideatore, realizzatore e gestore del più frequentato sito di community vegan, VeganHome; e Ariella Martino, nota blogger nel settore del lifestyle e della moda vegan.
I tre si sono visti recapitare un atto di citazione che li vedrà in tribunale tra pochi giorni, con la richiesta di cancellazione di una specifica discussione sul forum di VeganHome in cui si parla del "Life Network" di Promiseland e in particolare dell'"autocertificazione a pagamento" VeganOK, nonché la cancellazione di tutto o parte del profilo su Facebook di Ariella Martino. Inoltre, l'atto di citazione specifica che NRG30 si riserva di quantificare il "risarcimento dei danni materiali e morali subiti" in una fase successiva. [...]

La vicenda che contrappone Promiseland, un'azienda che opera nel settore del consumo etico ed animalista, a tre attivisti animalisti ci lascia francamente sconcertati. Un attacco sul piano legale non lo riteniamo moralmente accettabile, se non altro perche' siamo su piani diversi: da una parte un soggetto economico, e dunque "forte", dall'altra una realta' "debole" che non trae alcun profitto dal proprio lavoro.

Se si ritiene ci sia da "battagliare" lo si faccia ad armi pari: questo e' un atteggiamento etico.

Non siamo inclini alle enfatizzazioni, ma crediamo legittimo leggere questa citazione come un attacco contro l'attivismo animalista delle tante persone, singole o associate, che facendo bene o sbagliando, con idee e impostazioni diverse e magari contrapposte, rifiutano di intrupparsi in logiche che non condividono o che ritengono dannose per la causa animalista.

Poco importa cosa verra' deliberato in sede processuale, se quella o quell'altra frase verranno considerate diffamatorie o meno, se a VeganHome verra' imposta la cancellazione del pezzo incriminato o se, peggio, verra' loro ingiunto un risarcimento. Quest'articolo viene volutamente pubblicato "prima" del giudizio.

Noi ci riconosciamo in quella realta' composita, contradditoria, ma viva del volontariato; quello che non vive solo di tessere e burocrazie ma di impegno individuale, ed e' per questo, senza dubbio alcuno, che esprimiamo la nostra solidarieta' a Marina, Andrea ed Ariella.

19 agosto 2011, LaCincia, LeSfigatte, NonSoloCuccioli
http://www.lacincia.it/
http://www.lesfigatte.org/
http://www.nonsolocuccioli.org/


20 agosto 2011 - divulgato nella mailing list dell'associazione Animal Freedom e pubblicato sul loro sito e su Facebook
Oggetto: Sostegno agli animalisti di AgireOra Network

Animal Freedom esprime il proprio sostegno a favore di alcuni volontari, legati ad AgireOra, citati in giudizio dall'azienda che gestisce Promiseland e VeganOk. Motivo della citazione sono le critiche espresse dai volontari in merito alla validità della certificazione (VeganOk, appunto) che l'azienda rilascia, a pagamento, a ditte, ristoranti, produttori vari.
I dettagli sono chiaramente spiegati qui:
http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=1183.

Quello che ci preme sottolineare è che questa non è, come qualcuno l'ha definita, una "guerra tra animalisti". Qui le parti in causa sono un'AZIENDA, che nel settore vegan sta impiantando un business, e dei VOLONTARI ANIMALISTI, che operano da anni gratuitamente e senza altre finalità che non siano l'informazione e l'attivismo in favore degli animali.

E non ci sarebbe neanche niente di male se il business fosse realmente fondato sull'etica vegan: se un'azienda produce alimenti, abiti, cosmetici o altro veramente e totalmente cruelty-free, gli attivisti animalisti sono i primi a pubblicizzarla! Ma i dubbi sulla certificazione VeganOk sono tanti, e fondati, e noi ringraziamo AgireOra Network per averli portati allo scoperto e rinnoviamo il nostro pieno sostegno e la nostra stima ai tre volontari (Marina Berati, Andrea Sozzi e Ariella Martino) citati in giudizio.

http://www.animalfreedom.it/


20 agosto 2011 - divulgato sul sito, nella mailing list dei sostenitori e simpatizzanti, e su Facebook

LORENZO LOMBARDI VEGANO E PRESIDENTE DEI VERDI TOSCANI
"INACCETTABILE ETICAMENTE CHE SI CITI IN GIUDIZIO E SI CONSIDERI 'CONCORRENZA' VOLONTARI ANIMALISTI CHE DA ANNI SI ADOPERANO PER L'INFORMAZIONE SUL CRUELTY-FREE"

Come vegano ecologista e politico, ritengo molto grave, e sotto vari profili, che la NRG30 srl, l'azienda di cui Sauro Martella è legale rappresentante, intraprenda un'azione legale contro tre volontari animalisti: Marina Berati, coordinatrice del network animalista AgireOra, autrice di libri sulla scelta vegan e relatrice in conferenze e corsi sullo stesso argomento; Andrea Sozzi, ideatore, realizzatore e gestore del più frequentato sito di community vegan, VeganHome; e Ariella Martino, nota blogger nel settore del lifestyle e della moda vegan.

Premetto, non ritengo che "scopo di lucro" sia una parola da demonizzare, ce ne fossero aziende che fanno sana economia nel rispetto di ogni forma di vita, seguendo un modello etico e vegano. Anzi questo è il modello di impresa che da anni promuovo a titolo personale e come Presidente dei Verdi Toscani nonchè come consigliere comunale, un modello di impresa attento ai diritti degli uomini, degli animali e dell'ambiente.

Ma affinchè questo succeda, cosa essenziale è che il profilo etico sia rispettato rigorosamente, altrimenti si ha un comportamento sgradevole, ovvero si ingannano le persone che realmente seguono un modello etico rispettoso della vita di ogni essere vivente, per il proprio business personale. Ciò è inaccettabile.

Senza dubbio Marina, Andrea, e Ariella, che da anni si impegnano per la diffusione dello stile di vita vegan, non hanno interessi economici alle spalle, e la loro opera costante di diffusione dello stile di vita vegan nonchè di denuncia di ciò che non lo è , è meritoria e molto importante. Attaccarli danneggia in primo luogo i diritti degli animali.

Nessuno è perfetto, e tutti si può sbagliare e migliorare, ma se arrivano delle critiche, evidentemente fondate perchè basate su affermazioni che tutti possano leggere in siti pubblici e con affermazioni che nulla hanno da condividere con lo stile vegan, da persone peraltro che lo fanno per puro volontariato, rispondere con una citazione in giudizio è come ammettere che l'unico interesse della NRG 30 è fare business. Evidentemente ad ogni costo, cosa che di etico non ha decisamente niente.

E comprendendo nella parola etica anche il rispetto dei diritti dei lavoratori ritengo inaccettabile che si chieda di lavorare gratuitamente a dei volontari per delle manifestazioni che non sono di beneficenza o di raccolta fondi per animali, ma sono vere e proprie attività commerciali. Sarebbe come se a un biologo vegano venisse chiesto di lavorare per una azienda che produce cibo vegan e biologico, però gratuitamente! Peraltro con un profilo molto dubbio anche dal punto di vista del diritto del lavoro.

D'altra parte, anche dall'atto di citazione si evince chiaramente come Sauro Martella consideri alcuni dei volontari animalisti più attivi come "concorrenza", anzichè essere felice della diffusione di gruppi vegani attivi.

A Marina, Andrea ed Ariella, va la mia personale solidarietà e chiaramente quella dei Verdi della Toscana che mi onoro di rappresentare. Attività come le loro devono essere difese e non attaccate.

Lorenzo Lombardi
Presidente dei Verdi della Toscana
Consigliere Comunale dei Verdi di Pistoia
Presidente della Commissione Ambiente
http://www.lorenzolombardi.com


25 agosto 2011 - divulgato sul sito di Cruelty Free Web Radio
Oggetto: Sostegno morale ai tre volontari citati

[COMUNICATO STAMPA DI AGIREORA]
L'AZIENDA CHE GESTISCE PROMISELAND E VEGANOK CITA IN GIUDIZIO VOLONTARI ANIMALISTI ACCUSANDO DI "CONCORRENZA" I LORO PROGETTI NON-PROFIT E VUOLE ZITTIRE LA LORO OPERA INFORMATIVA SUL CRUELTY-FREE TACCIANDOLA DI "DENIGRAZIONE"
10 agosto 2011


NRG30 srl, l'azienda di cui Sauro Martella è legale rappresentante, intraprende un'azione legale contro tre volontari animalisti: Marina Berati, coordinatrice del network animalista AgireOra, autrice di libri sulla scelta vegan e relatrice in conferenze e corsi sullo stesso argomento; Andrea Sozzi, ideatore, realizzatore e gestore del più frequentato sito di community vegan, VeganHome; e Ariella Martino, nota blogger nel settore del lifestyle e della moda vegan.
I tre si sono visti recapitare un atto di citazione che li vedrà in tribunale tra pochi giorni, con la richiesta di cancellazione di una specifica discussione sul forum di VeganHome in cui si parla del "Life Network" di Promiseland e in particolare dell'"autocertificazione a pagamento" VeganOK, nonché la cancellazione di tutto o parte del profilo su Facebook di Ariella Martino. Inoltre, l'atto di citazione specifica che NRG30 si riserva di quantificare il "risarcimento dei danni materiali e morali subiti" in una fase successiva. [...]
  Leggi il comunicato completo

Premesso che CrueltyFree Web Radio è nata con l'obiettivo di divulgare in forma del tutto NEUTRA informazione di carattere etica, vegetariana/vegana e premesso che non è nostra abitudine schierarci con associazioni, aziende e/o partiti politici, ci sentiamo di voler esprimere il nostro sostegno morale ai tre volontari (Marina Berati, Andrea Sozzi e Ariella Martino) citati in giudizio, che DONANO da molti anni il loro prezioso tempo alla diffusione della scelta vegetariana/vegana. In particalar modo a Marina Berati anche per averci aiutato in modo del tutto GRATUITO e DISINTERESSATO alla costruzione e alla crescita di questo progetto.

Il volontariato è il motore silenzioso di una società civile e sapere che molte persone potrebbero rinunciare a DONARE il loro prezioso tempo per causa di situazioni come questa ci preoccupa e avvilisce allo stesso tempo.

Concludiamo citando due frasi del Mahatma Gandhi:
"Dobbiamo fare il miglior uso possibile del tempo libero"

e quest'altra frase che va al cuore del volontariato e della solidarietà:
Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformate in azioni”.

Se ci sono  persone che rappresentano queste frasi possiamo certamente affermare che i loro nomi sono: Marina, Andrea e Ariella.

Lo staff di CrueltyFree Web Radio
http://www.crueltyfreewebradio.org


25 agosto 2011 - divulgato sul sito di Animalisti Friuli Venezia Giulia
Oggetto: Sostegno agli attivisti di AgireOra Network

L'AZIENDA CHE GESTISCE PROMISELAND E VEGANOK CITA IN GIUDIZIO VOLONTARI ANIMALISTI ACCUSANDO DI "CONCORRENZA" I LORO PROGETTI NON-PROFIT E VUOLE ZITTIRE LA LORO OPERA INFORMATIVA SUL CRUELTY-FREE TACCIANDOLA DI "DENIGRAZIONE"

NRG30 srl, l'azienda di cui Sauro Martella è legale rappresentante, intraprende un'azione legale contro tre volontari animalisti: Marina Berati, coordinatrice del network animalista AgireOra, autrice di libri sulla scelta vegan e relatrice in conferenze e corsi sullo stesso argomento; Andrea Sozzi, ideatore, realizzatore e gestore del più frequentato sito di community vegan, VeganHome; e Ariella Martino, nota blogger nel settore del lifestyle e della moda vegan.
I tre si sono visti recapitare un atto di citazione che li vedrà in tribunale tra pochi giorni, con la richiesta di cancellazione di una specifica discussione sul forum di VeganHome in cui si parla del "Life Network" di Promiseland e in particolare dell'"autocertificazione a pagamento" VeganOK, nonché la cancellazione di tutto o parte del profilo su Facebook di Ariella Martino.
Inoltre, l'atto di citazione specifica che NRG30 si riserva di quantificare il "risarcimento dei danni materiali e morali subiti" in una fase successiva.
Leggi tutto:
http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=1183

Animalisti FVG desidera esprimere pubblicamente il proprio sostegno a favore dei tre volontari, Marina, Andrea ed Ariella, che operano da anni gratuitamente e senza altre finalità che non siano l'informazione e l'attivismo in favore degli animali.

E' fondamentale sottolineare come questa poco edificante vicenda, che lascia sconcertati, non sia una "lotta tra animalisti"; la situazione è ben differente poiché siamo di fronte a un'azienda che cita a giudizio degli attivisti volontari. Non una "lotta interna" dunque, ma un attacco all'attivismo animalista da parte di una realtà commerciale.

Animalisti FVG
http://animalistifvg.blogspot.com/


27 agosto 2011 - divulgato nella mailing list di Vegan3000, primo sito italiano di cucina e alimentazione vegan
Oggetto: Solidarietà agli attivisti citati in giudizio dall'azienda commerciale che gestisce Promiseland e VeganOK

[COMUNICATO STAMPA DI AGIREORA] L'AZIENDA CHE GESTISCE PROMISELAND E VEGANOK CITA IN GIUDIZIO VOLONTARI ANIMALISTI ACCUSANDO DI "CONCORRENZA" I LORO PROGETTI NON-PROFIT E VUOLE ZITTIRE LA LORO OPERA INFORMATIVA SUL CRUELTY-FREE TACCIANDOLA DI "DENIGRAZIONE"
10 agosto 2011

NRG30 srl, l'azienda di cui Sauro Martella è legale rappresentante, intraprende un'azione legale contro tre volontari animalisti: Marina Berati, coordinatrice del network animalista AgireOra, autrice di libri sulla scelta vegan e relatrice in conferenze e corsi sullo stesso argomento; Andrea Sozzi, ideatore, realizzatore e gestore del più frequentato sito di community vegan, VeganHome; e Ariella Martino, nota blogger nel settore del lifestyle e della moda vegan.
I tre si sono visti recapitare un atto di citazione che li vedrà in tribunale tra pochi giorni, con la richiesta di cancellazione di una specifica discussione sul forum di VeganHome in cui si parla del "Life Network" di Promiseland e in particolare dell'"autocertificazione a pagamento" VeganOK, nonché la cancellazione di tutto o parte del profilo su Facebook di Ariella Martino. Inoltre, l'atto di citazione specifica che NRG30 si riserva di quantificare il "risarcimento dei danni materiali e morali subiti" in una fase successiva. [...]

Leggi tutto su: http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=1183

Per ulteriori approfondimenti
Articolo: Facciamo chiarezza sul cruelty free
http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=1180

La discussione di VeganHome sotto accusa:
http://www.veganhome.it/forum/cosmetici-abbigliamento/lista-vivo-lista-lav-lista-veganok/

In relazione a quanto pubblicato da Agire Ora Network nel proprio comunicato del 10 agosto 2011, esprimiamo pubblicamente la nostra solidarietà ai tre volontari animalisti citati in giudizio, in particolare a Marina Berati, con la quale collaboriamo da tanti anni e che ringraziamo per il suo instancabile e disinteressato attivismo a favore degli animali, svolto da sempre a titolo completamente gratuito e senza fini di lucro né tornaconti personali: in tante occasioni abbiamo avuto modo di apprezzare la sua dedizione, disponibilità e competenza.

Molte sono le ambiguità e i dubbi intorno alla (auto)certificazione VeganOK, rilasciata a pagamento, e riteniamo che sia lecito e persino moralmente doveroso - per chi ha veramente a cuore la sorte degli animali - poter esprimere al riguardo le proprie considerazioni e perplessità, nonché documentare puntualmente le contestazioni mosse (com'è stato fatto). Ci sono sempre più persone che si stano avvicinando alla scelta vegetariana e vegana ed è pertanto importantissimo che tutte le informazioni vengano fornite con la massima precisione e correttezza.

Siamo profondamente sconcertati che gli attacchi più forti all'attivismo gratuito e disinteressato arrivino da aziende commerciali che tuttavia si professano etiche (oltre che vegan), arrivando ad accusare di "concorrenza" realtà non-profit che si occupano, senza scopi di lucro, di divulgazione animalista e vegana. Riteniamo molto gravi questi comportamenti verso chi si impegna da anni con generosità e dedizione a favore degli animali: per questo ribadiamo la nostra piena solidarietà a Marina, Andrea ed Ariella.

Lo staff di Vegan3000
www.vegan3000.info

P.S. Chi lo desidera, può esprimere la propria solidarietà, come associazione/gruppo o come singolo, a info@agireora.org


6 settembre 2011 - Comunicato del Collettivo Animalista
Oggetto: Sostegno agli attivisti citati da Promiseland

A riguardo di quanto pubblicato da AgireOra Network, relativamente alla citazione in tribunale ricevuta da tre volontari animalisti da parte di Promiseland, il Collettivo Animalista desidera esprimere loro la propria solidarieta'.
Conosciamo da anni Marina Berati, che si e' sempre distinta per la sua instancabile attivita' a difesa degli animali non umani, svolta con totale rinuncia ai suoi interessi personali.

Il fatto che un'azienda attacchi tre volontari che non solo non guadagnano un euro dalla loro lotta, ma ci rimettono, e parecchio, e' del tutto rivelatrice del fatto che gli affari sono affari in tutti i campi, da parte di alcuni anche nella proposizione del vegetarismo e della scelta vegana.
Tra questi "alcuni" non sono certamente compresi i tre volontari citati in giudizio, ai quali va tutto il nostro affetto, la nostra gratitudine e la nostra solidarieta'.
E a loro va, cosa piu' importante, la solidarieta' e la gratitudine degli animali non umani che parlano con la loro voce, e che da anni sono da loro difesi in tutte le maniere possibili.

Lo staff del Collettivo Animalista

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

A Natale vuoi fare un regalo a 1400 animali?

Salva loro la vita.

Scopri come!

Iscriviti alla Mailing list

Dettagli sulla mailing list

Segui le nostre attività: