icon-facebook icon-twitter icon-googleplus
Logo
CHI SIAMO    COME AIUTARCI
image_480x260

 

Libro scolastico che insegna a 'far sparire' i cuccioli di gatto

24 novembre 2017

Si tratta di un libro per la terza elementare di Ardea Editrice, che contiene una storia in cui il contadino 'fa sparire' i gattini appena partoriti dalle sue gatte perché ne ha tanti e desidera un cane. Il cagnolino viene allattato dalle gatte e questa storia, secondo loro, dovrebbe servire ad 'Attivare comportamenti positivi con i diversi da sé'! Chiediamo di ritirarlo dal commercio!

Iniziativa valida fino al: 15 dicembre 2017

Invia la mail di protesta!

Ricorda di aggiungere il tuo nome e cognome in fondo alla mail.

Usa il link qui di seguito se il tuo programma di posta non accetta la virgola come separatore degli indirizzi e-mail (es. Outlook)

Invia la protesta - separatore ';' arrow1
space
megaphone
Dettagli: Libro scolastico che insegna a 'far sparire' i cuccioli di gatto

Ecco due spezzoni del racconto "Il diverso":
Zio Piero aveva due gatte, una nera e una bianca. Tutte e due erano incinte e dovevano partorire i gattini, ma zio Piero diceva: -Di gatti ne ho abbastanza, mi piacerebbe un cane di razza.
Un giorno la gatta nera partorì quattro micetti e zio Piero li fece sparire. Poi andò da un suo amico che aveva un cane setter e si fece dare un cucciolo. [...] Andarono nella stalla dove la gatta aveva partorito e videro il cagnolino che stava succhiando il latte della gatta, che lo abbracciava con le zampette come fosse figlio suo. Qualche giorno dopo, la gatta bianca partorì e lo zio le tolse i cuccioli. La mattina dopo, quando andò nella stalla, trovò le due gatte vicino con il cagnolino tra le zampe. [...]

Il contadino "fa sparire" i cuccioli di tutte e due le gatte e nel racconto non c'è una parola di condanna, questo fatto viene fatto passare come normale e corretto.

Oltre ad essere orrendo, "far sparire" - cioè uccidere - i gattini è anche contro la legge. E' lecito che un libro per bambini faccia passare come positivo un comportamento illecito, un reato penale?

Il libro si intitola "Rossofuoco" (classe terza), autrice Rosa Dattolico, eccolo: http://www.ardeaeditrice.it/libri/rossofuoco-3/

Scriviamo alla casa editrice per protestare e chiedere di ritirare il libro dal mercato e cambiare la storia. Il messaggio-tipo può essere personalizzato, ma senza inserire insulti.

Invia la mail di protesta! arrow1

Ricorda di aggiungere il tuo nome e cognome in fondo alla mail.

Usa il link qui di seguito se il tuo programma di posta non accetta la virgola come separatore degli indirizzi e-mail (es. Outlook)

Invia la protesta - separatore ';' arrow1
space
Non funziona? Usa l'invio manuale.

Se l'invio del mail tramite il pulsante non ha funzionato, usa l'invio manuale, è semplicissimo:

1) Apri un nuovo messaggio con il programma di posta elettronica che usi abitualmente

2) Copia e incolla il gruppo di mail dei destinatari della protesta sottostante, scegliendo la versione separata da virgola o da punto e virgola, a seconda di cosa richiede il tuo programma di posta

3) Copia e incolla il testo del messaggio-tipo sottostante (altre proteste richiedono di scrivere un messaggio personalizzato, ma non questa), ricordando di firmare in calce con nome e cognome e invia.

Destinatari, con "," come separatore
info@ardeaeditrice.it
Destinatari, con ";" come separatore
info@ardeaeditrice.it
Messaggio-tipo da inviare, ricordando sempre di firmare in calce col proprio nome e cognome:

Spett.le Ardea Editrice,

mi unisco alla protesta di tante persone che, come me, sono rimaste davvero sdegnate per il contenuto del vostro libro 'Rossofuoco' per le classi terze.
Nel racconto 'Il diverso', il contadino protagonista 'fa sparire' i gattini appena nati delle sue gatte, perché di gatti ne ha tanti e ora vuole un cane. Sarebbe questa l'educazione che si dà ai bambini? Che è lecito uccidere gli animali quando non li vogliamo? Sarebbero questi i 'comportamenti positivi con i diversi da sé' che il racconto dovrebbe promuovere?
Chiedo che il libro venga ritirato dal commercio, anche perché si sta facendo passare per comportamento lecito un reato penale, cosa che in un libro scolastico non dovrebbe essere consentita.

In attesa di riscontro, porgo distinti saluti.

Logo
CHI SIAMO  |  COME AIUTARCI