La luce fa ingrassare i topi?

Condividi:

12/10/2010

Quando non si sa davvero piu' come buttar via risorse e vite animali...

Una ricerca condotta sui topi recentemente pubblicata su una (prestigiosa) rivista (scientifica), ha dimostrato che gli animali mantenuti sempre alla luce ingrassano piu' di quelli che di notte stanno al buio.

La "ricerca" ha dimostrato che i topi che venivano tenuti con la luce accesa tendevano a mangiare anche nelle ore di riposo (incredibile vero?) quando invece gli altri dormivano, e questo portava ad alterazioni del metabolismo con conseguente aumento di peso.

Sono decenni che gli allevatori di polli mettono in pratica questa grande scoperta: anzi, loro lasciano cibo a volonta' alle galline perche' possano ingrassare ancora piu' in fretta.

Lo scienziato in questione ci spiega che "con l'avvento della luce elettrica [che e' cosa dell'altro ieri] e' aumentata anche per l'uomo l'esposizione a luci innaturali di notte [...] che possono avere effetti sulle funzioni metaboliche". Ci voleva davvero la dimostrazione "scientifica" e il "sacrificio" di qualche decina di topi!

Perche' questi topi non e' che semplicemente vengano osservati: vengono tenuti in gabbia, usati, e quando non servono piu' vengono semplicemente uccisi. A dirla tutta, inoltre, i topi sono animali notturni: che razza di ricerca si vuole fare studiando il loro metabolismo che e' del tutto diverso dal nostro? Per poi scoprire cose cosi' ovvie che non servono certo degli "scienziati", i quali comunque se vogliono far qualcosa di utile possono osservare le persone e i loro comportamenti, anziche' i topi. Ma certo, osservare i topi e' molto piu' comodo e veloce. Che sia inutile, e' solo un dettaglio, l'importante e' scrivere l'articolo.

Questo e' solo un esempio delle tante, troppe pseudo-ricerche il cui maggior risultato e' quello di servire a qualche giornalista per fare un pezzo che sta on line qualche ora su un quotidiano. Oltre naturalmente a riempire qualche pagina di rivista con un po' di citazioni e fare il "piu' uno" all'elenco di pubblicazioni di qualche accademico.

Se non ci fossero animali di mezzo, si tratterebbe di un normale sperpero di soldi pubblici, o donati da privati per la "ricerca".

Oggi in Italia e in Europa simili sperimentazioni avvengono in regime di notifica, cioe' il titolare dello studio si limita ad informare il ministero dell'avvio dell'esperimento, non deve chiedere alcuna autorizzazione.

Quando verra' definita e approvata la nuova normativa italiana che recepira' la nuova direttiva europea sulla sperimentazione animale, esistera' invece l'obbligo di autorizzazione. Non vorra' dire che i tantissimi studi inconsitenti, o doppioni di altri gia' svolti, verranno per questo bloccati, ma di certo sara' piu' difficile. Almeno ci sara' la possibilita' di un controllo, e stara' anche a noi antivivisezionisti vigilare affinche' le "ricerche" piu' palesemente insensate possano essere rifiutate.

Fonte:
La Repubblica, Anche la luce fa ingrassare se non la si spegne di notte, 11 ottobre 2010

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

"Papà, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi