Report da Taiji: 13 novembre

Condividi:

15/11/2010

Un'intera famiglia di delfini sterminata, un'altra per fortuna e' fuggita.

Resoconto del 13 novembre da Taji, Giappone, dove si svolge il periodico massacro di delfini

Gli aguzzini sono usciti in mare questa mattina, ma non hanno dovuto spingersi lontano. Presto hanno trovato un branco di delfini e metà delle loro barche li ha spinti nella baia. L'altra metà della flotta è rimasta ferma a tenere d'occhio un altro branco. Questo branco è riuscito a fuggire, quindi tutti gli aguzzini sono tornati in porto. Non hanno preso tempo e hanno dato via al massacro dell'intera famiglia. Nessuno è stato risparmiato e 14 delfini sono morti nella Baia di Taiji, in Giappone, oggi.

Anche se gli aguzzini fanno di tutto per nascondere le loro azioni, siamo di nuovo riusciti a realizzare foto e video che li ritraggono mentre trascinano i delfini sulla chiatta dove gli animali vengono sventrati, e altre foto poi al mattatoio. Ma abbiamo riprese ancora più inquietanti di quello che accade prima che i delfini siano uccisi. Queste persone non hanno alcuna senso della pietà. Possano ricevere, nelle loro vite disprezzabili e insignificanti, la stessa pietà che riservano a questi delfini.

Il video si può vedere alla pagina della notizia originale:
Guarda il video

Nel video si vedono i delfini legati per la coda, mentre cercano disperatamente di respirare. Il respiro che cercano così disperatamente è uno degli ultimi per loro. Immaginate il loro terrore. In questo video, quei delfini sono tra gli ultimi a essere trascinati sulla spiaggia per andare incontro al loro destino. Questo significa che hanno osservato e ascoltato mentre i loro familiari venivano uccisi in quel modo. Ora sta accadendo a loro. Verso la fine del video gli aguzzini cercano di liberare dalle reti un delfino ormai morto. Quel delfino ha cercato di fuggire ma è annegato, impigliato nelle reti.

La vergogna e il disonore che questi uomini arrecano all'intero Giappone sono incredibili. Come può questo Paese permettere a questi uomini di continuare ad agire in tal modo? Per quanto il mondo civilizzato permetterà che tutto ciò continui? Gli scambi commerciali sono talmente importanti da far sì che le altre nazioni siano disposte a chiudere gli occhi? Cosa direbbe il Presidente Obama se vedesse questo video?

Oltre alle aziende giapponesi, scoprite quali aziende sostengono i delfinari. Contattate queste aziende e fate sapere loro cosa sostengono e cosa ne pensate. Lasciate che la vostra coscienza sia la vostra guida nel decidere se comprare o meno da loro.

Se vi troverete a Boston all'inizio di dicembre, fate sapere a questi aguzzini cosa pensate di loro. Scattate loro una fotografia, in modo che il mondo possa vedere la faccia di chi è alla base del massacro e della prigionia. La conferenza annuale dell'IMATA (l'associazione internazionale degli addestratori di animali marini) si terrà a Boston, quest'anno.

Continuate a far pressione sui vostri governi e sulle ambasciate e i consolati del Giappone in tutto il mondo. Ogni volta che dei delfini vengono spinti nella Baia, fatevi sentire. Ogni volta che c'è sangue nell'acqua, fatevi sentire. Non stancatevi, perché stanno sentendo la vostra voce. Insieme vedremo la fine del massacro delle balene e dei delfini in Giappone e in tutto il mondo.

E' un peccato che la reputazione di un'intera nazione sia macchiata dalle azioni malvage e vergognose di un pugno di uomini e donne a Taiji. Per unirvi a noi (in qualità di volontari e completamente a vostre spese e a vostro rischio e pericolo) a Taiji, scrivetemi all'indirizzo inform-us@seashepherd.org . Vi risponderò, ma vi prego di avere pazienza. Non posso tenere d'occhio la baia e rispondere alle e-mail contemporaneamente. Sea Shepherd necessita di donazioni per continuare a permetterci di avere una presenza ufficiale qui, e Michael Dalton mi darà il cambio quando partirò il 9 dicembre 2010.

Per gli Oceani,
Scott West
Sea Shepherd Conservation Society

Fonti:
Traduzione di Sea Shepherd Italia
Notizia originale: Report from Taiji: November 13 (new video), 13 novembre 2010

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

44%

Materiali per i bambini: il futuro sono loro. | Dettagli »

Obiettivo: Stampare materiali per bambini per un anno (1800 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

"Papà, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi