Adottata l'Universita' di Trento

Condividi:

07/12/2010

In poche ore, 500 volantini distribuiti e moltissime persone informate sulla scelta vegan!

Testimonianza di Ivana

Eravamo in 4 a volantinare in via Verdi a Trento, io, Luca, Martina e Michele. Ci siamo posizionati davanti all' università di giurisprudenza e a quella di sociologia, Martina Luca e Michele davanti a sociologia e io da sola davanti a giurisprudenza dove il passaggio di gente era molto minore. Nelle foto Michele, Martina e Luca volantinano davanti a sociologia.

Abbiamo messo dei volantini anche all'interno delle due facoltà e più tardi ad un controllo abbiamo visto che alcuni erano stati presi e quindi ne abbiamo aggiunti degli altri. Io mi sono soffermata a parlare con un ragazzo che voleva informazioni sull'alimentazione vegetariana e vegana in quanto non aveva ben chiara la differenza tra le due cose. Mi ha confessato di desiderare di diventare vegetariano ma di avere alle spalle una famiglia rurale che allevava animali allo scopo ahimè di mangiarseli. Gli ho detto che ognuno può fare le sue scelte a prescindere dal contesto in cui vive. Mi ha anche detto di avere un amico vegetariano che gestisce un agriturismo in Emilia Romagna. Diverse persone ci hanno detto di seguire già un' alimentazione vegetariana, questo accade spesso e ogni volta mi viene da domandarmi come mai, se questo è vero, il consumo di carne aumenti anzichè diminuire.:-(

Nonostante il freddo tutti accettavano comunque di buon grado il pieghevole soffermandosi a guardare il frontespizio e continuando a leggerlo mentre camminavano e si apprestavano ad entrare all'università o uscivano dirigendosi altrove. Alcuni assumevano un'espressione di disgusto di fronte alle immagini degli animali torturati riportate all'interno del pieghevole qualcuno ce lo ha restituito dicendo che lui "mangia carne" (mentre è ovvio che proprio a loro il volantino è destinato, non certo a chi è già vegan!), che "la carne gli piace" ecc. come se questo fosse un motivo valido per rifiutare qualsiasi informazione in merito a come la "carne" viene prodotta.

Qualcuno ha detto che condivideva il nostro modo di pensare e, facendoci i complimenti per il nostro impegno, asseriva però contemporaneamente di non riuscire a smettere di alimentarsi di carne ma di scegliere comunque, come a giustificarsi, carne biologia di animali allevati in libertà (pessima scelta, che non risolve nulla...).

Qualcuno ci ha anche aggredito dicendo che la carne è indispensabile perchè contiene le proteine... dicendo che le immagini degli animali contenute nel depliant avrebbero potuto scioccare qualche bambino (come se quello fosse un volantino per bambini...), dicendo che nella seconda guerra mondiale la popolazione di non ricordo più quale paese, era rimasta nana per non aver mangiato carne!

Cose talmente assurde da far ridere anche la più seria delle persone. A questo qualcuno abbiamo fatto notare che noi, in 4, eravamo tutti vegani e tutti vivi e vegeti! A volte è difficile non farsi coinvolgere dalle più assurde osservazioni anche quando queste sono buttate lì a caso e non hanno alcun fondamento scientifico e sono completamente irrazionali. Ma la passione per gli animali e l'istinto di difenderli che muove ogni animalista, a volte ci fa discutere anche con chi non merita sicuramente alcuna attenzione o dispendio di energia.

Alle 17.30 circa, quando era ormai buio, abbiamo finito i volantini che avevamo a disposizione e siamo andati via anche perché qualcuno di noi aveva appuntamento con il treno. Nel tragitto di ritorno abbiamo notato un volantino per terra e un altro nel cestino dei rifiuti, ma questo non ci ha minimamente demotivati. Sappiamo bene che una parte dei volantini finisce in questo modo, ma sappiamo bene anche che la maggioranza viene sicuramente letta, portata nelle case, messa a disposizione di altri ecc.

Il volantinaggio è uno strumento straordinario per diffondere la cultura vegana e il rispetto per gli animali. Il volantinaggio è lo strumento che molte aziende adottano pagando chi lo fa e investendo quindi dei soldi, per commercializzare i loro prodotti. Il volantinaggio è l'unico strumento che noi abbiamo per scendere tra la gente e contrastare mezzi ben più potenti di noi che quotidianamente, incessantemente, ad ogni minuto, pubblicizzano in modo soft e accattivante prodotti che derivano dallo sfruttamento e dalla sofferenza degli animali, facendoli passare come indispensabili alla sopravvivenza e nascondendo al grande pubblico come questi prodotti siano in realtà ottenuti!

Una ragazza ci ha proprio chiesto perché vegan... e se essere vegetariano non bastasse a rispettare gli animali. Luca le ha spiegato pacatamente e con molta cognizione di causa come anche dietro a burro, latte uova e formaggi si celasse in realtà la sofferenza e la morte degli animali.

Noi tutti e 4 desideriamo anche ringraziare AgireOra per le molteplici iniziative messe in atto in favore degli animali, e invitiamo altri a partecipare a questa campagna!

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

"Mamma, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

32%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi