LARF, il Laboratorio di Colture Cellulari

Condividi:

21/06/2011

Una presentazione dell'importante lavoro di questo laboratorio dell'Università di Genova.

Il Laboratorio di Colture Cellulari (oggi LARF, Laboratorio Analisi Ricerca di Fisiopatologia, Dipartimento di Medicina Sperimentale, Sezione di Patologia Generale, Università di Genova) nacque, negli anni '70, grazie all'apertura dei ricercatori nei confronti di studi alternativi ai vecchi metodi (sperimentazione animale).

L'Istituto dedicò strumentazione, attrezzatura e impiego di personale, strutturato e non, all'allestimento di colture cellulari stabilizzate di mammifero e di metodiche di analisi nei più svariati settori della ricerca (dall'oncologia alla cosmetologia, alla tossicologia e molto altro) che, nel tempo, vennero perfezionate e ed attualmente rappresentano sistemi d'avanguardia.

Le dott.sse Anna Maria Bassi e Susanna Penco svolgono, da quasi tre decenni, con la collaborazione della Direzione di Dipartimento, ricerca "in vitro", provvedendo anche alla formazione di giovani tesisti, laureati, dottorandi e specializzandi; si occupano inoltre della diffusione dell'informazione (pubblicazione di manuali di Colture Cellulari e Metodi Alternativi, anche finanziati dalla Provincia), e all'organizzazione di corsi di Formazione accreditati ECM.

All'origine della scelta di utilizzare metodi alternativi alla sperimentazione animale esiste innegabilmente una motivazione etica. La dott.ssa Susanna Penco, obiettrice di coscienza, si occupa da sempre di tematiche legate alla bioetica: ha frequentato il Corso di Perfezionamento in Bioetica e Responsabilità, organizzato da "Unità per la Formazione Continua", Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Genova, nel 2007; è stata nominata, con delibera del Direttore Generale, 2 febbraio 2007, Componente del CSEA (Comitato per la Sperimentazione Etica sugli Animali dell'IST - Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro).

Nel 2007 ha elaborato un progetto riguardante l'allestimento di un modello in vitro per valutare il rischio del potenziale tossico/irritavo di composti chimici ad uso topico. In particolare, il nuovo modello doveva rispondere all'esigenza di analizzare la modulazione di citochine infiammatorie, quali IL1-alfa e LIF, in cheratinociti umani normali. I risultati ottenuti sono stati oggetto di pubblicazione su rivista con Impact Factor (Toxicol. Lett., 192, 101-107, 2010).

Recentemente, l'ISS, Gruppo di Lavoro SCI-REACH - Innovazione chimica al servizio del REACH - versione n. 8 del 1 ottobre 2009 (divulgato dalla Società Chimica Italiana) ha pubblicato anche il contributo scientifico delle dott.sse Bassi e Penco sull'"Allestimento di metodica in vitro: linee cellulari stabilizzate umane di origine cutanea per la valutazione del potenziale tossico e irritante di materie prime e prodotti finiti ad uso topico".

Sempre nell'ambito della ricerca di nuovi metodi alternativi in vitro, nell'edizione 2010 dell'UNIPRO - COSMOPROF, "LA RICERCA COSMETOLOGICA: UNIVERSITA' ED INDUSTRIA", il primo premio come miglior tesi di dottorato è stato vinto dalla dott.ssa Mariafrancesca Catalano, parte dello staff del laboratorio da più di 8 anni, con un progetto di ricerca su "Modelli in vitro di cellule umane di origine cutanea per la valutazione della sicurezza e della funzionalità di ingredienti cosmetici".

Fatta questa doverosa premessa, il LARF è una struttura di grandi competenze scientifiche, e la sua attività poggia le sue conquiste e le sue potenzialità sulla convinzione che i metodi alternativi possano essere assolutamente utili per il progresso della scienza a favore della salute umana.

Le attività principali del LARF si sintetizzano in ricerche dedite a studi di:

  • allestimento di modelli alternativi alla sperimentazione animale per la valutazione del potenziale biologico di composti chimici naturali e di sintesi;

  • standardizzazione e validazione di modelli in vitro da utilizzare per la valutazione tossicologica di composti chimici;

  • fattori di suscettibilità cellulare allo stress ossidativo e analisi di marcatori di stress ossidativo in patologie umane;

  • differenziamento cellulare in vitro e applicazione del modello di cellule staminali umane adulte, ottenute da lipoaspirato, indotte al differenziamento neurogenico ed epatico;

  • modulazione di attività enzimatiche associate alla biotrasformazione degli xenobiotici;

  • meccanismi di cancerogenesi e meccanismi molecolari del potenziale antitumorale di composti di origine naturale;

In accordo con le più recenti linee guida europee, che prevedono la sostituzione, ovunque possibile, del modello sperimentale animale con metodiche alternative, il LARF ha sviluppato e propone un vasto panello di test in vitro alternativi.

Il LARF vanta il riconoscimento di certificazione di qualità (l'Ente Certificatore Bureau Veritas ha certificato la qualità del sistema di Conduzione del Laboratorio, approvandone la conformità alle norme previste dalla garanzia di Qualità ISO 9001:2008).

I risultati delle ricerche svolte sono stati oggetto di numerose pubblicazioni su riviste scientifiche specializzate e di comunicazioni a Congressi Nazionali ed Internazionali. Il laboratorio LARF offre non solo analisi ma anche una competenza scientifica tale da poter rispondere alle esigenze dell'industria chimica, nel rispetto delle norme europee della sperimentazione in vitro.

Attualmente, il LARF offre le proprie competenze e la trentennale esperienza a ditte, industrie, società pubbliche e private, con un vasto numero di servizi/analisi per soddisfare i principali bisogni delle imprese, nei settori chimico, farmaceutico, cosmetico.

Il Laboratorio, sostenendo la validità dei modelli in vitro e delle metodiche alternative, investe le proprie forze materiali, morali ed etiche nelle colture cellulari e nei metodi non solo alternativi, ma anche e soprattutto innovativi.

Per approfondimenti e contatti:
Sito del Laboratorio di Analisi e Ricerca di Fisiopatologia (LARF)

Articolo della dottoressa Susanna Penco

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

32%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi