Caccia alle balene e boicottaggio dei prodotti della Groenlandia

Condividi:

10/01/2007

Le compagnie che commerciano prodotti della Groenlandia, come la Baugur Group,sono preoccupate per il boicottaggio internazionale di questi prodotti,causato dalla ripresa della caccia commerciale alle balene dello scorso ottobre.

Come riporta una notizia della Reuters del 5 gennaio, la ripresa della caccia alle balene è stata aspramente criticata e una protesta di formale firmata da 25 nazioni è stata inviata lo scorso novembre alla Groenladia.

Oltre alla protesta formale, è iniziato da quel momento un boicottaggio ai prodotti della Groenlandia: già si vedono i primi segni del boicottaggio turistico, e la minaccia da parte dei gruppi animalisti e ambientalisti di boicottare i prodotti delle marche della Baugur preoccupano la compagnia, come dichiarato dal loro portavoce Sindri Sindrason. La compagnia dichiara "La caccia alle balene sta danneggiando le compagnie groenlandesi e la minaccia la loro crescita futura".

Fonte:
Agenzia Reuters, pubblicata su Planet Ark, "Iceland's Baugur Says Whaling Risks Boycotts", 5 gennaio 2007,
http://www.planetark.com/dailynewsstory.cfm/newsid/39692/story.htm

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

32%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi