Iniziativa europea per vietare la corrida

Condividi:

30/01/2007

Sul sito del Movimento Internazionale contro la Corrida, e' illustrata una campagna per sostenere una iniziativa legislativa dell'Unione Europea per l'abolizione della corrida in tutta Europa. Si tratta di una "dichiarazione scritta" che un certo numero di parlamentari europei ha sottoscritto e che necessita della firma della maggioranza dei deputati europei per essere approvata.

L'invito e' quindi a scrivere ai parlamentari europei italiani chiedendo loro di sottoscrivere la dichiarazione. La data di scadenza della Dichiarazione e' il 15 aprile.

Il Protocollo 33 del Trattato di Amsterdam esclude la competenza dell'Unione Europea in merito al divieto di organizzare corride, ma la Dichiarazione chiede anche l'eliminazione dei sussidi agli allevatori di tori: se questi venissero eliminati, la corrida sparirebbe presto.

Se questa Dichiarazione venisse approvata, non solo questi sussidi cesserebbero, ma l'iniziativa mostrerebbe a Portogallo, Spagna, Francia (i paesi europei in cui ancora si tengono corride) che gli altri Stati Membri sono contrari a questa pratica brutale e crudele.

Piu' oltre trovate il testo completo della Dichiarazione.

Scriviamo ai seguenti deputati (occorre mandare 2 mail, una per ciascun blocco di indirizzi): (NB: se qualche indirizzo vi da' un messaggio di errore per mailbox piena, non importa, ignoratelo, e NON segnalatecelo, grazie!)

BLOCCO 1

roberta.angelilli@europarl.europa.eu, alessandro.battilocchio@europarl.europa.eu, carlo.casini@europarl.europa.eu, alessandro.foglietta@europarl.europa.eu, lilli.gruber@europarl.europa.eu, umberto.guidoni@europarl.europa.eu, luisa.morgantini@europarl.europa.eu, pasqualina.napoletano@europarl.europa.eu, guido.sacconi@europarl.europa.eu, luciana.sbarbati@europarl.europa.eu, antonio.tajani@europarl.europa.eu, stefano.zappala@europarl.europa.eu, giuseppe.castiglione@europarl.europa.eu, giusto.catania@europarl.europa.eu, raffaele.lombardo@provincia.ct.it, m.musumeci@inwind.it, vincenzo.aita@europarl.europa.eu, giuseppe.gargani@europarl.europa.eu, vincenzo.lavarra@europarl.europa.eu, aldo@patriciello.it, umberto.pirilli@europarl.europa.eu, giovanni.pittella@europarl.europa.eu

BLOCCO 2

salvatore.tatarella@europarl.europa.eu, armando.veneto@europarl.europa.eu, donatotommaso.veraldi@europarl.europa.eu, marcello.vernola@europarl.europa.eu, gabriele.albertini@europarl.europa.eu, mario.borghezio@europarl.europa.eu, giulietto.chiesa@europarl.europa.eu, carlo.fatuzzo@europarl.europa.eu, monica.frassoni@europarl.europa.eu, jas.gawronski@europarl.europa.eu, c.muscardini@tin.it, marco.pannella@europarl.europa.eu, guido.podesta@europarl.europa.eu, francescoenrico.speroni@europarl.europa.eu, patrizia.toia@europarl.europa.eu, marta.vincenzi@europarl.europa.eu, info@sergioberlato.it, giovanni.berlinguer@europarl.europa.eu, iles.braghetto@europarl.europa.eu, renato.brunetta@europarl.europa.eu, paolo.costa@europarl.europa.eu, michl.ebner@europarl.europa.eu, donata.gottardi@europarl.europa.eu, sepp.kusstatscher@europarl.europa.eu, vittorio.prodi@europarl.europa.eu, amalia.sartori@europarl.europa.eu, mauro.zani@europarl.europa.eu

Col ";" come separatarore:

BLOCCO 1

roberta.angelilli@europarl.europa.eu; alessandro.battilocchio@europarl.europa.eu; carlo.casini@europarl.europa.eu; alessandro.foglietta@europarl.europa.eu; lilli.gruber@europarl.europa.eu; umberto.guidoni@europarl.europa.eu; luisa.morgantini@europarl.europa.eu; pasqualina.napoletano@europarl.europa.eu; guido.sacconi@europarl.europa.eu; luciana.sbarbati@europarl.europa.eu; antonio.tajani@europarl.europa.eu; stefano.zappala@europarl.europa.eu; giuseppe.castiglione@europarl.europa.eu; giusto.catania@europarl.europa.eu; raffaele.lombardo@provincia.ct.it; m.musumeci@inwind.it; vincenzo.aita@europarl.europa.eu; giuseppe.gargani@europarl.europa.eu; vincenzo.lavarra@europarl.europa.eu; aldo@patriciello.it; umberto.pirilli@europarl.europa.eu; giovanni.pittella@europarl.europa.eu

BLOCCO 2

salvatore.tatarella@europarl.europa.eu; armando.veneto@europarl.europa.eu; donatotommaso.veraldi@europarl.europa.eu; marcello.vernola@europarl.europa.eu; gabriele.albertini@europarl.europa.eu; mario.borghezio@europarl.europa.eu; giulietto.chiesa@europarl.europa.eu; carlo.fatuzzo@europarl.europa.eu; monica.frassoni@europarl.europa.eu; jas.gawronski@europarl.europa.eu; c.muscardini@tin.it; marco.pannella@europarl.europa.eu; guido.podesta@europarl.europa.eu; francescoenrico.speroni@europarl.europa.eu; patrizia.toia@europarl.europa.eu; marta.vincenzi@europarl.europa.eu; info@sergioberlato.it; giovanni.berlinguer@europarl.europa.eu; iles.braghetto@europarl.europa.eu; renato.brunetta@europarl.europa.eu; paolo.costa@europarl.europa.eu; michl.ebner@europarl.europa.eu; donata.gottardi@europarl.europa.eu; sepp.kusstatscher@europarl.europa.eu; vittorio.prodi@europarl.europa.eu; amalia.sartori@europarl.europa.eu; mauro.zani@europarl.europa.eu

Messaggio-tipo (da personalizzare):

Gentile Europarlamentare,

mi unisco alla richiesta di tanti cittadini italiani: La prego di firmare la Dichiarazione Scritta n. 0002/2007 per l'abolizione della corrida in tutta Europa! La corrida e' uno spettacolo estremamente crudele, indegno di una societa' moderna a civile, in cui la sofferenza inflitta per puro divertimento non deve trovare posto.

La prego di sottoscrivere quanto prima la suddetta dichiarazione.

Grazie e distinti saluti,
... nome cognome ...

Il testo della Dichiarazione Scritta n. 0002/2007

0002/2007
Dichiarazione scritta sul divieto della corrida a livello comunitario

Il Parlamento europeo,

– visto l'articolo 116 del suo regolamento,

A. considerando il protocollo n. 33 allegato al trattato che istituisce la Comunità europea, che fa riferimento agli animali come a "essere senzienti" ed esprime il desiderio dell'Unione di "garantire maggiore protezione e rispetto del benessere degli animali",

B. considerando che la corrida non è mai stata dichiarata da alcuna istituzione dell'UE parte del patrimonio culturale, che nessuno Stato membro ha mai chiesto fondi o aiuti comunitari a favore della corrida in base a ragioni di ordine culturale e che essa va considerata unicamente come una prassi abituale trasformatasi in uno spettacolo,

C. considerando che la corrida consiste nell'infastidire, estenuare, ferire e/o uccidere i tori e che ogni anno nell'UE provoca la morte di oltre 40 000 tori,

D. considerando che tale prassi è contraria alle misure coraggiose e ambiziose definite nel programma d'azione della Commissione per il benessere degli animali per il 2006-2010, che pone l'UE all'avanguardia nel settore del miglioramento del benessere degli animali a livello mondiale,

1. invita la Commissione ad attivarsi in base alla risposta al programma d'azione per il benessere degli animali formulata dal Parlamento, nella quale si chiede che le misure comunitarie per la protezione degli animali interessino tutti gli animali e non solo quelli da allevamento e quelli usati negli esperimenti,

2. invita la Commissione a intraprendere ulteriori azioni per garantire che i sussidi comunitari per l'agricoltura non possano essere concessi agli agricoltori che allevano tori per destinarli alle corride,

3. invita la Commissione e gli Stati membri ad attivarsi per portare la corrida in linea con il più vasto approccio dell'UE in materia di benessere degli animali e ad adoperarsi per un divieto della corrida a livello comunitario,

4. incarica il suo Presidente di trasmettere la presente dichiarazione, con l'indicazione dei nomi dei firmatari, alla Commissione e ai governi degli Stati membri.

Fonte:
Movimento Internazionale contro la Corrida.

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

32%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi