Lezioni a scuola su zoo e circhi

Condividi:

19/04/2014

Testimonianza di alcune lezioni su zoo, acquari e circhi nelle scuole elementari.

Riportiamo questa testimonianza, con l'invito a seguire questo esempio e organizzare lezioni in altre scuole. Ricordiamo che è disponibile la guida: Mini guida per incontri animalisti nelle scuole elementari con tante indicazioni utili su come procedere!

Testimonianza di Tamara

Finalmente è iniziato il progetto che vede coinvolte alcune scuole elementari della provincia di Pesaro-Urbino.

Ho iniziato con la scuola elementare frequentata da mio figlio. Fondamentale è stato il fatto di conoscere già le insegnanti: è infatti determinante avere la loro fiducia per poter entrare a scuola e parlare con i piccoli alunni. Ho innanzitutto presentato un progetto spiegando nel dettaglio cosa avrei fatto durante la lezione, stampandone una copia per ogni insegnante e personalizzandolo con i loro nomi. Per la presentazione ho fatto un collage di interventi già fatti da altri colleghi attivisti trovati sui vari siti delle associazioni e di alcune idee di mia invenzione.

L'intervento richiede circa un'ora e trenta. Ho stampato le ambientazioni circo, zoo, delfinario e gli habitat naturali che ho poi attaccato a grandi pannelli in plastica; poi ho stampato molte immagini in un formato di circa 10x15 e 13x18 cm, che rappresentavano animali liberi nei loro habitat (prevalentemente ritraggono famiglie, mamme e cuccioli, in modo che si possano immedesimare) e altre immagini che rappresentavano animali imprigionati, alcune anche abbastanza forti, come elefanti incatenati e cuccioli pungolati e legati durante gli addestramenti.

 

Una volta in classe, mi sono presentata e ho spiegato loro che avremmo parlato di animali, argomento che solitamente piace molto e attira la loro attenzione; ho spiegato che per prima cosa volevo vedere le loro conoscenze su questi animali, ma che non sarebbero stati giudicati. Ho presentato loro i cartelloni con le ambientazioni e chiesto di studiarle bene ed eventualmente farmi domande. Ho poi distribuito le foto e ho diviso in 4 gruppi i bambini. A turno dovevano mettere le foto nel giusto ambiente.

Per ora ho lavorato con le due sezione delle classi seconde: in entrambe sono stati molto partecipi, attenti e ordinati. Già durante questo "gioco" i bambini avevano capito che gli animali stavano molto meglio liberi "a casa loro". Rispondevano correttamente alle domande e avevano già capito perfettamente cosa si cela dietro circhi zoo, e acquari. Molti sono stati al circo, ma avevano intuito l'infelicità degli animali. E' partito un bel dibattito in cui ci siamo confrontati sulle esperienze e in cui ho avuto modo di spiegare nel dettaglio metodi di addestramento, trasporto ecc. Le maestre sono state bravissime quando intervenivano per rafforzare le mie spiegazioni.

Di seguito ho letto loro la storia di "Ottorino l'elefantino", trovata sul sito AgireOra. I bambini hanno ascoltato in religioso silenzio e al termine avevano le lacrime agli occhi; la maestra ha detto loro che purtroppo non tutte le storie sono a lieto fine e io li ho rassicurati dicendo che il lieto fine lo può creare ognuno di noi, non andando più in questi posti, in modo che nessuno possa utilizzare più gli animali, che potranno rimanere liberi e felici con i loro genitori.

Alla fine ho consegnato loro gli opuscoli informativi, i cartelloni con le ambientazioni (di cui avevo fatto più copie) e 2 cartoncini a testa sui quali ho chiesto di disegnare 2 differenti situazioni: un animale a scelta libero in natura e un animale a scelta imprigionato in zoo/circo/acquario.

La maestra della classe di mio figlio è rimasta molto contenta e, con mia grandissima soddisfazione, sta facendo lavorare moltissimo i bambini, ormai da più di una settimana, su questa mia lezione, facendo vedere loro filmati di animali liberati dopo essere stati imprigionati, facendo scrivere temi, filastrocche e fumetti e chiedendomi di aiutarla a realizzare un libriccino sulle storie scritte dai bambini.

Ho inoltre appuntamento in altre classi, della stessa scuola e di altre scuole.

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

32%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi