La RAI ha TANTA paura dei vegani e vegetariani?!

Condividi:

28/02/2007

Certo che la RAI deve avere proprio tanta paura dei vegani e vegetariani... ma tanta-tanta, se impegna tempo e risorse al solo scopo di costruire delle situazioni atte a ridicolizzarli, in modo da creare confuszione nelle testa della gente...

Un comportamento cosi' meschino e umiliante (quello di cercare di "intrappolare" il vegan di turno) puo' solo spiegarsi con tanta paura da parte della raitivvu', perche' che altre ragioni ci possono essere?

La storia e' questa: circa una settimana fa alcuni collaboraboratori della trasmissione settimanale "Donne" (un talk show che ha per protagoniste varie donne ospiti, che raccontano "di desideri irrealizzabili o a portata di mano, di paure e ambizioni, di progetti e sconfitte") si scatenano alla ricerca di una donna vegan che vada in trasmissione venerdi' 23 febbraio per parlare della sua scelta, dato che la puntata e' dedicata all'alimentazione.

Pero', che carini, vien da pensare, ci danno la possibilita' di parlare della nostra scelta. "Dato che l'argomento non e' molto conosciuto", dicono pure questi gentili signori alle vegane contattate. Ma gia' nel corso della giornata si sente puzza di bruciato: gli intervistatori parlano con diverse donne e ragazze vegan, ma non gli vanno bene, sono persone troppo convinte, che han fatto una scelta etica e la sanno spiegare, e persone troppo "normali". No, loro cercano "qualcuno di alternativo", che magari vada li' "vestito un po' strano". Mh. E perche'? Se intervistando 10 persone vedi che sono "persone normali" che han fatto questa scelta e la sanno spiegare, perche' devi cercare la "persona strana" che non abbia motivazioni etiche, visto che la realta' dei vegan non e' quella? Sara' mica che invece di mostrare la realta' vuoi tendere una trappola?

Detto-fatto: hanno invitato alla fine una persona che NON ha detto una parola delle ragioni etiche e che ha affermato di aver fatto questa scelta per ragioni salutistiche, il che e' sempre un autogol, perche' poi ci mettono il nutrizionista da TV (che ovviamente c'era) che fa il professorone cui non si puo' replicare (anche se dice cose non dimostrate scientificamente e non sa o non cita le posizioni scientifiche ufficiali pro-scelta vegetariana e vegana) e sei bell'e che a posto...

Poi in questo caso particolare e' stato un vero massacro, anche volendo difendersi sarebbe stato impossibile, tutti contro uno, con reginetta della puntata una casalinga che cucinava “code alla vaccinara” strappando, fra l'ilarità generale, applausi e consensi del pubblico e degli ospiti.

Dato che una persona proprio "strana" non sono riusciti a trovarla, hanno pensato di sopperire intervistando la figlia che diceva che sua madre era una disadattata e mostrando la signora mentre faceva l'"om" durante la sua meditazione - come se questa pratica c'entrasse qalcosa col veganismo, o come se quelli che praticano meditazione fossero tutti vegan (ma quando mai) o che i vegan praticassero tutti meditazione (ma ancora meno...). Pero' almeno una cosa "diversa dalla normalita'" dovevano mostrarla, di meglio non han trovato.

Come mai tutto questo dispendio di energie e tempo e persone per scovare una persona vegan piu' "incastrabile" della altre? E come mai cosi' tanto accanimento? Signori della RAI, avete cosi' tanta paura che la gente sappia che le persone vegan sono esattamente come tutte le altre solo che, come le altre non vogliono ammazzare i cani per sfizio, cosi' i vegan non vogliono ammazzare i vitelli per sfizio?

Non c'e' nemmeno da essere offesi per il trattamento (certo, la signora portata in trasmissione ha di che essere offesa, ci mancherebbe!), quanto divertiti, sapendo tutto il teatrino che c'e' stato dietro. Divertiti per la paura che facciamo. Se andiamo li' e gli facciamo "Bu'!" cosa fanno, svengono?!

Allora, l'invito e' duplice: da un lato, scriviamo al direttore di RAI2 e all'ufficio stampa della RAI, non per fare gli offesi, no, ma per prenderli un po' in giro, siate leggeri nei vostri messaggi, un po' di sarcarsmo e disprezzo per la loro meschinita' penso funzioni meglio dell'esprimere "dignita' offesa". Dall'altro, fate attenzione se vi capita di essere invitati "a parlare della scelta vegan" in TV, molto spesso e' una trappola come questa. Purtroppo, non c'e' molta possibilita' di difendersi, perche' se voi li mandate a quel paese di certo troveranno qualcuno piu' sprovveduto di voi da massacrare. Non c'e' difesa. Ma tenete la guardia alzata. Mal che vada, fategli "Bu'" che gli viene un coccolone... ;-)

Scriviamo a:
a.marano@rai.it
ufficiostampa@rai.it

Grazie a tutti per la partecipazione!

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!