Gli scienziati chiedono all'OMC di eliminare i sussidi alla pesca

Condividi:

27/05/2007

Un gruppo internazionale di 125 scienziati marini ha chiesto il 24 maggio all'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC) di eliminare i sussidi che molti paesi attualmente pagano ai pescatori, perche' se non si mette fine al sovrasfruttamento dei mari, ben presto gli ecosistemi di tutti gli oceani del mondo saranno danneggiati al di la' di ogni possibile ripresa.

Attualmente, le flotte di pescherecci sono potenti e numerose, proprio grazie ai sussidi pagati da varie nazioni nel mondo, e l'effetto per gli animali e l'ambiente marino e' stato devastante. Studi scientifici citati dagli esperti di 27 paesi diversi mostrano che il numero di pesci negli oceani e' in diminuzione continua e rapida, e la situazione potrebbe collassare entro 50 anni, se si continua in questo modo.

Afferma il dott. Sharpless, uno dei firmatari della richiesta: "L'OMC deve sfruttare l'opportunita' presentata dalla negoziazione in corso sui sussidi alla pesca per affrontare il problema dello sovrasfruttamento, perche' se aspettiamo sara' troppo tardi".

I sussidi alla pesca ammontano attualmente a circa 34 miliardi di dollari l'anno, il che equivale a un terzo delle vendite annuali nel settore. In sostanza, l'industria della pesca non e' in grado di sostenersi da sola e i suoi guadagni derivano solo dai sussidi statali. Ma perche' dovremmo pagare con soldi delle nostre tasse il "lavoro" di persone che non fanno altro che distruggere l'ambiente? Perche' dovremmo fare la carita' a persone di questo tipo?

Secondo le fonti d'agenzia c'e' una certa resistenza tra gli stati membri dell'OMC alla drastica riduzione dei sussidi: alcune nazioni affermano che questo priverebbe migliaia di pescatori del lavoro e del sostentamento.

Vien da dire: e allora? Per dare "lavoro" a delle persone, distruggiamo gli oceani? Perche' allora non si assumono dei piromani che incendino tutti i boschi, cosi' si da' lavoro a un po' di gente? Se dei soldi devono essere spesi, che vengano spesi piuttosto in sussidi di disoccupazione: si spende lo stesso, ma almeno si evitano danni, presenti e futuri, agli animali e al loro ambiente.

E infine, come al solito: non e' solo colpa dei pescatori cattivi e ingordi e dei governi miopi, troppo comodo. La colpa e' anche di chi quegli animali catturati li compra e li mangia. Se la situazione e' diventata insostenibile, la colpa e' di tutti. Ciascuno faccia la sua parte.

Fonte:
Environmental News Network, Scientists Urge WTO To Slash Fishing Subsidies, 24 maggio 2007

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

"Papà, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi