Esce nei cinema "Fast food nation"

Condividi:

20/07/2007

Esce oggi in Italia nei cinema "Fast-food nation", il film-denuncia delsistema alimentare americano: dagli allevamenti intensivi, ai macelli, al"prodotto finito", l'hamburger. Un film con Bruce Willis e AvrilLavigne, del regista indipendente Richard Linklater, tratto dal libro inchiestadi Eric Schlosser.

Si tratta di una fiction, non di un documentario. Il regista dichiara: "Quando ho incontrato Schlosser gli ho chiesto se pensasse a un documentario. Mi ha raccontato le storie di persone che vivono in quel mondo, così abbiamo immaginato una fiction". Aggiunge anche che le industrie americane del fast-food non erano per nulla contente di questo progetto, e hanno cercato in vari modi di controllare le immagini che il regista stava girando.

"Bisogna guardare in faccia la realtà, ci fanno mangiare la merda", afferma uno dei personaggi del film. Il che è perfettamente vero, non è fiction affatto.

La concentrazione dgli animali in recinti ed enormi capannoni causa le infezioni e ne promuove la diffusione. L'OMS stima che in Europa circa 130 milioni di persone siano colpite ogni anno da intossicazioni alimentari e dichiara "Il rischio maggiore sembra essere la produzione di cibo animale. E' da lì che nascono i pericoli più gravi per la salute, per esempio le contaminazioni da Salmonella, Campylobacter, E.coli e Yersinia". Gli animali provenienti dagli allevamenti intensivi spesso arrivano al macello ricoperti di feci, aumentando così la probabilità di contaminazione durante la macellazione e il successivo confezionamento.

Ma non è solo dei rischi per la salute del consumo di carne - per le contaminazioni, ma anche e soprattutto perché si tratta di un cibo inadatto all'organismo umano, specie se consumato in quantità smodate, così come già denunciato in un altro fila, "Super size me" di Morgan Spurlock - ciò di cui parla il film, per fortuna.

Le scene finali della macellazione di centinaia di bovini, con tutta la violenza e sofferenza intrinseche in questa "normale" fase della produzione degli hamburger, si spera colpiscano gli animi delle persone che hanno rispetto per i più deboli e un minimo di senso di giustizia, e faccia loro capire quanto sia aberrante un modo di alimentarsi che si basa sullo sfruttamento e sullo sterminio di milioni di esseri senzienti ogni anno. Senza che questo sia non solo "necessario", ma nemmeno utile, ma anzi, dannoso, per la nostra salute e per la natura.

Sta solo a noi cambiare e smettere di uccidere.

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

"Mamma, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi