Attenzione - Pericolo: NON partecipate alla campagna "Svelenati" del WWF!

Condividi:

09/10/2006

Ci risiamo. Il WWF ritorna alla carica con l'iniziativa "Svelenati" (Detox negli altri paesi), per sostenere una veloce approvazione del REACH, progetto dell'Unione Europea che prevede nei prossimi anni un programma di test di tossicita' su decine di migliaia di composti chimici. "Peccato" che questi test si facciano su animali. E peccato che al WWF questo interessi ben poco, quel che gli preme e' che il programma di test parta al piu' presto.

Il famigerato REACH intende testare tutte le sostanze chimiche messe in commercio prima del 1981, anno in cui e' entrato in vigore l'obbligo di classificare ed etichettare le sostanze secondo la loro pericolosita' (tramite test su animali).

Le associazioni antivivisezioniste si stanno opponendo da anni, chiedendo sostanziali modifiche, in modo che PRIMA si sviluppino metodi di test senza animali, e POI si inizi la batteria di test sulle sostanze chimiche "vecchie". Al contario, le associazioni ambientaliste e per la tutela dei consumatori fanno pressioni sui governi nazionali e sovranazionali affinche' vengano eseguiti questi test al piu' presto, anche se su animali. Gia' da almeno 2 anni a questa parte si sta chiedendo al WWF, a tutti i livelli, internazionale e nazionale qui in Italia, di smettere di sostenere questo progetto e si allinei sulle posizioni antivivisezioniste chiedendo che i test NON partano fino a che le nuove metodologie non siano entrate in vigore.

Ma il WWF da questo orecchio non ci sente, la sua posizione continua a essere: "E' importante sottolineare che con questo il WWF non intende permettere l'adozione di inutili test sugli animali e che si impegnerà a promuovere sempre nuove metodologie, qualora esistano, che non si basino sull'uso di animali da laboratorio." (si trova alla pagina: www.wwf.it/lavoro/campagne/detox/posizionewwf.asp)

Notare il "qualora esistano". Quindi: la loro posizione NON e' quella antivivisezionista, cioe' "i test NON si fanno fino a che non saranno convalidati metodi senza animali", ma "i test si devono fare al piu' presto, se ce ne sono senza animali, bene, senno', pazienza".

Percio' preghiamo tutti di non partecipare, sostenere, pubblicizzare questa campagna del WWF, dato che in queste ultime settimane se ne e' ricominciato a parlare in vari comunicati, siti, giornali, ecc. Molti credono che il WWF difenda gli animali e quindi non si immaginano che questa iniziativa sia cosi' dannosa (si parla di decine di milioni di animali che dovranno essere usati in laboratorio per il REACH!).

Oltretutto, al di la' dell'etica, sappiamo bene che i test di tossicita' fatti su animali non sono per nulla scientifici e non proteggono per niente la nostra salute, tanto che perfino la rivista scientifca "Nature" ha pubblicato non molti mesi fa un articolo in cui si sosteneva che "i test di tossicità sui quali fanno affidamento i legislatori per raccogliere informazioni sono bloccati su metodi da tempo superati, che si basano in grande maggioranza sulla sperimentazione animale, dispendiosamente inutile e spesso ben poco predittiva". E allora, se si vuole proteggere la nostra salute e la natura, cosa li facciamo a fare questi test?

Informazioni molto piu' dettagliate sul REACH e sulla posizione del WWF qui:
www.novivisezione.org/fare/reach1.htm

Sull'Espresso e' apparso qualche giorno fa un articolo a firma di Fulco Pratesi, presidente del WWF, in cui veniva espressa una posizione decisamente contraria alla sperimentazione animale, su basi scientifiche. "Bene", vien da dire, "il WWF ha cambiato idea sul REACH". No no. Se si va sul sito, e' rimasto tutto uguale. Che dire?

Chiediamo a loro perche'? Scriviamo a:
f.pratesi@wwf.it, posta@wwf.it
oppure:
f.pratesi@wwf.it; posta@wwf.it

Meglio scrivere un messaggio personalizzato, in mancanza di meglio potete usare questo messaggio-tipo:

Mi unisco alla protesta contro la vostra iniziativa Svelenati di sostegno al REACH. Sui giornali vi dichiarate contrari alla sperimentazione su animali, ma sostenete il REACH e sul sito dichiarate che i test senza animali li sostenete solo "qualora esistano". Quando assumerete una posizione antivivisezionista?!

Saluti, ... nome cognome ...

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

44%

Materiali per i bambini: il futuro sono loro. | Dettagli »

Obiettivo: Stampare materiali per bambini per un anno (1800 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!