Presidi al Circo di Montecarlo in Alessandria

Condividi:

10/11/2007

Creare più problemi possibili ai circhi con animali è sempre cosa buona egiusta...

I volontari di Alessandria questa volta ci hanno provato in vari modi: hanno denunciato le tante affissioni abusive dei circensi (e così vari manifesti sono stati tolti, speriamo proprio che il circo abbia avuto anche una bella multa...), hanno anticipato le locandine circensi (abusive) nei negozi con locandine (regolari) "anti-circo" che invitavano le persone a scegliere da sè a non essere complici della sofferenza degli animali nei circhi e quindi di non frequentarli, hanno poi presentato esposti sulle "passeggiate" dei cammelli in centro città a scopo promozionale ma vietate dal Regolamento Comunale e dalla normativa Cites sui circhi, hanno organizzato diversi presidi sia serali che diurni e scritto a giornali e al Comune esprimendo contrarietà ai circhi con animali e sollecitando controlli. Hanno svelato il "gioco dello scaricabarile" messo in atto dal Comune, che prima negava il permesso di attendamento sul suolo pubblico, ma poi accordava il permesso su suolo privato.

Riportiamo qui un collage di impressioni dei vari giorni di presidio.

Oggi abbiamo usato il megafono. I circensi non hanno gradito: non appena Luisa e Valter hanno attaccato il loro megafono, il circo ha reagito attaccando il suo (tipico!) per invitare la gente agli spettacoli. Poco dopo arrivava una volante dei Carabinieri presumibilmente chiamata dai circensi. Un circense diceva che non potevamo usare il megafono, ma è stato poi smentito dopo che un poliziotto ha detto che nella manifestazione il megafono era stato previsto.

Un gruppo di volontari esponeva cartelli e striscioni, altri volantinavo. Luisa e Valter megafonavano la nostra protesta facendosi sentire bene da tutte le persone nel piazzale e da quelli che entravano e uscivano con le auto. All'uscita del circo, un genitore è uscito dalla sua auto ed è corso incontro a Valter con fare minaccioso, tanto che per un momento abbiamo temuto il peggio (perché questo signore era anche piuttosto grosso). "Lei non si deve permettere di dire che sono un 'cattivo' genitore perché porto mio figlio al circo. CAFONE! LEI E' UN CAFONE!"... L'unica cosa che si poteva fare era attirare l'attenzione su di lui perché tutti fossero testimoni di una sua eventuale mossa avventata ai nostri danni. Così Luisa al megafono: "Ehi lei! Stia attento ai suoi gesti che qui ci sono parecchi testimoni, quindi non faccia mosse avventate!". Il gigante ha così desistito.

Un altro giorno una signora che si recava al circo con la famiglia, vedendoci manifestare, è rimasta come folgorata all'istante. Scesa dall'auto, ha mollato marito e figlia, ed è venuta a manifestare con noi! Ha prima steso uno striscione, poi, mollato quello, ha preso un cartello ed è partita in quarta: alle auto che si avvicinavano spiegava al finestrino che il circo con animali è una vergogna... Sua dichiarazione finale: "Per gli animali, mi metto anche in mutande, anche se non è un bello spettacolo"!

Morale: non serve che vi mettiate in mutande, ma fate anche voi un po' di proteste contro il circo. E portate dei megafoni per essere uditi anche a distanza e per mettere sul "chi va là" gli attaccabrighe ;-)

Il circo aveva iniziato gli spettacoli il 25 ottobre e doveva concluderli il 5 novembre, ma ha chiesto una proroga fino al 12. Proroga non accettata dal Comune per ragioni di sicurezza stradale. Nonostante questo il circo non ha ottemperato allo sgombero e ha continuato indifferente nella sua attività fino all'11 novembre. Per questo si spera che vengano presi ulteriori provvedimenti amministrativi a carico del circo. Intanto la Polizia Municipale ha identificato due lavoratori irregolari, e ora la polizia giudiziaria indaga se lavoravano in nero... A questo punto viene in mente una frase che abbiamo scritto su uno dei nostri cartelli: CIRCO CON ANIMALI: UN CATTIVO AFFARE!

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Buona Pasqua per gli animali?
Dipende da te!

Da soli o in gruppo, da casa o all'esterno, chiunque può dedicare qualche ora di tempo per aiutare gli animali!

Partecipa !

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

16%

Stampiamo 2500 manifesti salva-agnelli | Dettagli »

Obiettivo: Stampa di 2500 manifesti in vari formati (3000 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi