Il massacro sta per iniziare, dove siete finiti tutti?

Condividi:

20/12/2007

Resoconto dall'Antartico del Capitano Paul Watson a bordo della nave Steve Irwin.

Come per mandare a quel paese il Ministro dell'Ambiente Australiano Peter Garrett, la flotta di baleniere giapponese sembra abbia navigato attraverso Lombok Straits durante il suo viaggio verso l'Antartico. Il Ministro si trovava a Bali insieme ai leader mondiali e ai ministri dell'Ambiente per la Conferenza sui Cambiamenti Climatici, e Bali la quale confina con Lombok Straits.

Questa voce che non è stata ancora completamente confermata significherebbe che la flotta giapponese sta puntando con molta probabilità verso la parte ovest dell'area in cui hanno progettato di eseguire il massacro. Se ciò fosse vero, dimostrerebbe quanto il Giappone se ne freghi dell'opinione dell'Australia sulla questione. In primo luogo hanno dichiarato guerra alle megattere australiane rifiutando persino di risparmiare Migaloo se dovesse presentarsi loro la possibilità di ucciderlo. E ora ostentano una sdegnosa indifferenza verso la legge di Protezione Internazionale navigando arrogantemente nei pressi di una Conferenza Internazionale sull'Ambiente.

La Sea Shepherd Conservation Society è sempre più delusa dal nuovo Governo Laburista Australiano. Nonostante la flotta di baleniere Giapponesi si appresti ad arrivare nel Santuario delle Balene negli Oceani del Sud, il governo Australiano ha rifiutato di dichiarare quali azioni verranno intraprese, se ve ne sono in programma, per opporsi alle attività illegali delle baleniere giapponesi nel Territorio Antartico Australiano.

Al momento (NdT: 12 dicembre), non vi è nessuna conferma certa dell'area in cui il Giappone intende iniziare il massacro delle balene. La Sea Shepherd Conservation Society ha proposto a Greenpeace che se la loro nave Esperanza avanzasse da un lato del Santuario delle balene e la Sea Shepherd dall'altro, le due organizzazioni potrebbero localizzare la flotta più velocemente lavorando insieme. Finora Greenpeace si è rifiutata di collaborare con la Sea Shepherd nelle acque antartiche.

Ogni giorno che perdiamo alla ricerca delle baleniere significa più balene massacrate. Le balene hanno bisogno della nostra collaborazione, dell'Australia, della Nuova Zelanda e di Greenpeace, se abbiamo intenzione di fermare questo orrendo massacro. Prego e imploro per questa cooperazione e non capisco come differenze politiche e filosofiche possano far si' che venga meno la collaborazione per salvare queste stupende creature. La Sea Shepherd Conservation Society esorta Greenpeace a lasciare la Nuova Zelanda appena possibile.

Le balene inizieranno a morire tra pochi giorni. Noi siamo già quaggiù alla ricerca dei loro killer. Sarebbe bello avere compagnia, specialmente se fosse di una nave militare australiana come era stato promesso dal nuovo governo Laburista dell'Australia.

Fonte: The Killing is About to Begin, Where is Everybody?, 12 dicembre 2007

Traduzione a cura di Linda Possanzini

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

"Papà, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi