Il nuovo anno porta la liberta' a 30 galline maltrattate

Condividi:

07/01/2008

Un gruppo di attivisti della Nuova Zelanda ha liberato 30 galline da un allevamento intensivo.

Riportiamo il comunicato stampa del 5 gennaio 2008 del gruppo neozelandese Auckland Animal Action, tenendo presente che quel che e' vero per gli allevamenti della Nuova Zelanda e' vero allo stesso modo per gli allevamenti di tutto il mondo, Italia compresa.

L'ultimo dell'anno, mentre molti stavano festeggiando, gli attivisti animalisti davano il benvenuto al nuovo anno entrando in un allevamento di galline in batteria a sud di Auckland. Sono state salvate trenta galline, e documentata la condizione in cui gli animali vengono tenuti.

Questo e' solo l'ultimo di una serie di raid che fanno parte di una investigazione sulla produzione delle uova. Nel corso dei questa investigazione gli attivisti sono entrati anche in un altro allevamento di galline in batteria, alla luce del giorno, a fine novembre 2007, e in un allevamento di pulcini a inizio dicembre. Nel raid di dicembre sono stati liberati e dati in adozione 25 pulcini, che una volta cresciuti sarebbero stati destinati a diventare galline ovaiole. In questo allevamento, le foto e i filmati testimoniano che gli animali sono tenuti in piccole gabbie di metallo, simili a quelle degli allevamenti in batteria, che contengono circa dieci pulcini ciascuna.

I video e le foto ottenuti durante l'intera investigazione mostrano che molti dei volatili erano in pessime condizioni, senza piume, con la pelle rossa e infiammata per il continuo strisciare contro le sbarre delle gabbie. A tutte le galline era stato tagliato il becco.

La portavoce di Auckland Animal Action, Kali Sandbrook afferma "Con le foto prese in tanti allevamenti diversi, e' evidente che la sporcizia, il sovraffollamento e la crudelta' sono purtroppo lo standard in questa industria". E continua: "Speriamo che il pubblico usi il proprio potere per fermare questa crudelta' e decida di rinunciare alle uova nel 2008".

Per approfondimenti

Fonte:
Comunicato stampa di Auckland Animal Action, New Year Brings Freedom for Suffering Hens, 5 gennaio 2008

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi