Due membri di Sea Shepherd in ostaggio

Condividi:

15/01/2008

Le baleniere giapponesi tengono in ostaggio due membri dell'equipaggio della Sea Shepherd su una loro imbarcazione.

La nave della Sea Shepherd Conservation Society, la Steve Irwin, è all'inseguimento delle cinque imbarcazioni della flotta di baleniere giapponesi, inclusa la nave cisterna Oriental Bluebird.

L'arpionatrice Yushin Maru n. 2 ha preso in ostaggio due volontari dell'equipaggio della Sea Shepherd, il cittadino australiano Benjamin Potts, 28 anni e l'inglese Giles Lane, 35 anni. Entrambi gli uomini sono stati assaliti e poi legati alle ringhiera della nave. Sono stati poi spostati e legati alla base del radar dai cacciatori.

Entrambi gli ostaggi avevano avvicinato la Yushin Maru per informare il loro capitano che stavano uccidendo specie protette di balene violando la legge di protezione internazionale nel Santuario delle Balene e in violazione della moratoria globale sul commercio di carne di balena. Stavano inoltre informando il capitano giapponese che l'Australia ha da poco promulgato una legge che impedisce alle baleniere giapponesi di cacciare nell'Australian Antarctic Economic Exclusion Zone.

Tutto ciò si è verificato nella zona a 60 gradi sud e 78 gradi est. Tutte le vicissitudini sono state documentate dall'elicottero della Sea Shepherd e dall'imbarcazione più veloce Delta. La Steve Irwin ha mandato una piccola imbarcazione veloce e un elicottero per cercare di persuadere la Yushin Maru n. 2 a fermarsi per rilasciare gli ostaggi.

Il capitano Paul Watson ha informato la Polizia federale australiana della sua intenzione di chiedere che venga mossa l'accusa di sequestro di persona contro i cacciatori di balene. Sia il governo australiano che l'Ambasciata inglese sono state informate su ciò che è accaduto in acque internazionali a due loro connazionali.

La nave cisterna Nisshin Maru ha percorso più di 700 miglia verso nordovest e sta dirigendosi verso il Sud Africa accompagnata dalla nave di Greenpeace Esperanza. L'intera flotta di baleniere è in fuga e si trova fuori dell'area di caccia con la Steve Irwin in pieno inseguimento delle cinque baleniere della flotta Giapponese.

Nessuna balena è stata massacrata negli ultimi quattro giorni e le operazioni non ricominceranno prima di una settimana e forse di più se le baleniere non riusciranno a raggrupparsi di nuovo. La nave della Sea Shepherd, la Steve Irwin, ha una buona scorta di carburante e può rimanere nell'area per ancora diversi giorni, così da poter sorvegliare le operazioni illegali della flotta giapponese.

Fonte:
Sea Shepherd, Japanese Whaling Fleet On the Run With Two Sea Shepherd Hostages, 15 gennaio 2008

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

32%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi