Le baleniere Giapponesi di nuovo in fuga

Condividi:

24/02/2008

Sea Shepherd ha localizzato la flotta di cacciatori di balene giapponesi:ricomincia l'inseguimento!

La nave della Sea Shepherd Conservation Society è riuscita a localizzare nuovamente la flotta giapponese alle ore 6 (ora locale) della mattina del 23 febbraio 2008.

Qualche ora prima, la Steve Irwin aveva cambiato rotta nell'inseguire un natante che si è poi rivelato essere un peschereccio di merluzzi namibico. La Antalles Reefer registrata a Walvis Bay si trovava a ore 2. La nave si è rifiutata di fornire il numero di permesso per pescare e ha minacciato la Steve Irwin riferendo di essere armata. Il Capitano della Antalles Reefer ha detto di parlare solo russo. A bordo della Steve Irwin c'è un membro dell'equipaggio che parla appunto russo e durante la conversazione il Capitano ha minacciato di utilizzare la forza se avessimo interferito con le sue operazioni.

Il Capitano Paul Watson ha comunicato tali informazioni alla nave della dogana Australiana l'Oceanic Viking riferendo che un'imbarcazione alquanto sospetta per la pesca ai merluzzi stava operando all'interno dell'Australian Economic Exclusion Zone.

Alle ore 6 locali, la Steve Irwin ha incrociato la Fukuyoshi Maru N. 68 che ha immediatamente puntato verso est per condurre l'equipaggio della Sea Shepherd lontano dalla flotta di baleniere. La Steve Irwin ha invece continuato la sua navigazione verso ovest e la Fukuyoshi Maru N. 68 ha dovuto fare marcia indietro e riprendere l'inseguimento della Steve Irwin. Si ritiene che la Fukuyoshi Maru N. 68 abbia a bordo ufficiali armati della guardia costiera giapponese.

La Steve Irwin sta ora inseguendo la Nisshin Maru e due navi arpionatrici e ha la Fukuyoshi Maru N. 68 che a sua volta la sta inseguendo.

"La grande nave per la caccia alle balene è di nuovo impossibilitata ad uccidere," dice il Capitano Paul Watson. "Credo che nessuna balena sia morta oggi. Il nostro obiettivo è di fermare gli arpioni dei giapponesi per le prossime tre settimane".

Il tempo è bello, il mare è calmo e l'inseguimento si sta spostando verso sudovest attraverso un percorso pieno di ostacoli.

La Steve Irwin ha a disposizione una buona riserva di carburante, acqua e provviste e un equipaggio motivato, il cui unico obiettivo e quello di fermare le operazioni di caccia illegali effettuate dai giapponesi.

"Non credo vorrei trovarmi in nessun altro posto", afferma Jeff Hansen da Fremantle, Australia. "Devo dire che vedere la flotta giapponese fuggire vigliaccamente dalla Steve Irwin è un'esperienza alquanto soddisfacente".

L'inseguimento sta avendo luogo a 80 miglia a nord del ghiacciaio Shackleton all'interno delle acque del Territorio Antartico Australiano.

Il 15 gennaio 2008, una Corte Federale Australiana ha ordinato alla flotta di baleniere Giapponesi di allontanarsi dalle acque australiane. L'equipaggio della Sea Shepherd sta cercando di far rispettare l'ordine imposto della corte e le varie normative internazionali violate regolarmente dai Giapponesi.

Inseguimento bollente in un mare gelato

La Steve Irwin, una delle navi della Sea Shepherd, è alle costole della baleniera giapponese Yushin Maru N.2 e sta cercando di allontanarla spingendola attraverso una tormenta di neve in mezzo a un labirinto di iceberg.

"Ormai gli siamo col fiato sul collo," dice il Capitano Paul Watson. "La Yushin Maru si trova solo a un miglio (circa 1,6 Km) di distanza da noi e sta fuggendo a tutta velocità. La Fukuyoshi Maru N. 68, che ha a bordo ufficiali armati della Guardia Costiera Giapponese, è a solo un miglio dietro la Yushin Maru e si sta avvicinando aggressivamente".

Questo inseguimento sta avendo luogo nelle acque facenti parti il Territorio Antartico Australiano.

La Steve Irwin sta preparando un gruppo di volontari per portare alla Yushin Maru N. l'ordine di interrompere immediatamente le operazioni illegali di caccia alla balena condotte dalla flotta giapponese nelle acque Australiane del Santuario delle Balene e per convincerli ad arrendersi al più vicino porto australiano.

Fonte:

Sea Shepherd, The Japanese Whalers are On the Run Again, 23 febbraio 2008

Sea Shepherd, Hot Pursuit in a Frozen Sea, 23 febbraio 2008

Traduzione a cura di Linda Possanzini

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi