In UK si smette di vendere il foie gras

Condividi:

01/03/2008

Le vivaci proteste degli attivisti inglesi stanno impedendo che questoorribile prodotto venga venduto nei ristoranti.

E' divertente per una volta leggere la notizia dalla parte del "nemico", cioe' i gestori di ristoranti che vendono "pate' de foie gras" e che hanno deciso di toglierlo dal menu per paura delle ritorsioni degli animalisti. Questi signori si sentono defraudati del loro "diritto" di vendere quello che vogliono, come se quello di torturare animali in modo indegno e poi ammazzarli fosse un "diritto" che abbiamo. Il fatto che sia legale e che abbiamo il potere di farlo non ci da' certo il diritto morale di torturare e ammazzare, gentili signori. Chi e' il vero "estremista", chi tortura esseri senzienti, o chi tenta di salvarli con azioni di protesta e boicottaggio?

Sul sito di informazione per i ristoratori "caterersearch.com" troviamo la notizia che gia' tre ristoranti inglesi sono stati costretti a togliere questa "delizia" dal proprio menu. Il ristorante Midsummer House di Cambridge ha eliminato il foie gras dopo a vari presidi organizzati di fronte al locale, la ricezione di lettere anonime di protesta, e infine un'incursione dell'ALF che ha causato vari danneggiamenti alla struttura.

Il ristorante quindi ha deciso che era per loro piu' conveniente smettere di servire foie gras. Lo stesso hanno fatto altri 2 locali, ma anche vari altri stanno seguendo il loro esempio, perche' hanno paura di vedersi rovinati gli affari da manifestazioni di protesta davanti al locale, o da incursioni dell'ALF. Secondo l'articolo su "caterersearch.com", la polizia stessa sta consigliando i gestori di togliere il foie gras dal menu oppure installare un sistema di sorveglianza - che comunque, aggiungiamo noi, non serve a nulla contro i presidi di protesta perfettamente legali organizzati di fronte ai ristoranti.

Divertente leggere le parole del furioso proprietario di due locali colpiti (il Belle Epoque e il Duke of Portland), secondo cui "Questa e' solo una reazione isterica da parte degli attivisti, e non sta avendo luogo alcun dibattito informato". Dibattito?! Ma se chi vende e produce foie gras (come ogni altro "cibo" derivante dalla sofferenza e morte di animali) ha sempre fatto di tutto per tenere nascosto come viene prodotto e quanto male faccia alla salute? Se quello che gli attivisti in tutto il mondo han sempre cercato di fare e' appunto parlarne, in modo che la gente sapesse dell'orrore che questo "cibo" comporta?

E poi aggiunge "E poi cosa verra'? Il vitello, l'agnello? Dobbiamo diventare tutti vegan?". Si', dovremmo si', perche' e' l'unico modo per non ammazzare animali. Il diritto di ammazzare NON ce l'abbiamo. E mai ce l'avremo.

Fonte:
Caterersearch.com, Operators fear for future of foie gras, 28 febbraio 2008

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

"Papà, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi