Iniziativa "No al 5 per mille alla vivisezione!"

Condividi:

16/03/2008

Per la settimana internazionale per gli animali di laboratorio 19-27 aprile, partecipa all'iniziativa "No al 5 per mille alla vivisezione!".

Perché partecipare

All'interno della settimana internazionale per gli animali di laboratorio (19-27 aprile) e' stata progettata, per l'Italia, una iniziativa che consiste nella diffusione di un volantino che spiega come evitare che i soldi del proprio 5 mille delle tasse vadano a finanziare la vivisezione. E' importante, perche' associazioni come AIRC, AISM, Telethon, la Fondazione san Raffaele dal Monte Tabor, tutte che finanziano la vivisezione, e perfino il tristemente famoso Istituto Mario Negri, hanno guadagnato milioni di euro dalle donazioni del 5 per mille, sia dalle donazioni esplicite, che da quelle "senza preferenza".

E' quindi molto importante mettere in guardia le persone su questo aspetto e dir loro "Il 5 per mille dallo a chi vuoi, ma non alla vivisezione!". E' proprio questo il titolo del volantino preparato, che potete vedere qui: Volantino "Il 5 per mille dallo a chi vuoi, ma non alla vivisezione!"

A questa iniziativa e' molto importante partecipare, perche' racchiude in se' tre scopi:

1. Fare la nostra parte anche in Italia per la Settimana Internazionale per gli Animali di Laboratorio, facendo sapere alle persone cosa avviene dietro le porte chiuse dei laboratori delle aziende, delle universita' e dei laboratori di "ricerca medica".

2. Informare nello specifico le persone sulla destinazione del 5 per mille: chi fa vivisezione ha guadagnato tantissimo l'anno scorso da questo settore, quindi prima della consegna la dichiarazione dei redditi bisogna informare tutti sul come fare per evitare di finanziare la vivisezione.

3. Fare il "rush finale" per la raccolta firme per la petizione europea contro la sperimentazione animale, che scade a fine aprile e verra' consegnata a fine maggio al Parlamento Europeo.

Vi sembra abbastanza? :-)
Allora, diamoci subito da fare per organizzarci!

Come partecipare

La nostra proposta e' di organizzare un sit-in informativo, anche piccolo, nel fine-settimana del 19-20 aprile, per distribuire i volantini sul 5 per mille realizzati appositamente, e per raccogliere firme sulla petizione.

Qui, piu' che in altre iniziative, e' importante organizzare dei sit-in informativi in piazza, anche di poche persone (5-6) piuttosto che un volantinaggio singolo. Con un sit-in potete esporre cartelloni e striscioni, potete sistemare un piccolo banchetto per la raccola firme, e distribuire volantini ai passanti. Se avete un megafono, potete spiegare al pubblico la situazione degli animali di laboratorio, invitarli a fermarsi a firmare, chiedere di evitare di dare il 5 per mille alla vivisezione. Se avete un video, potete mostrare il filmato che abbiamo preparato (vedi oltre).

Rispetto a un volantinaggio come singoli o in 2, questo e' molto molto piu' efficace, quindi anche se siete solo un due, organizzatevi per il sit-in, vedrete che altri si uniranno! E' facile, vi diamo tutte le istruzioni, anche se non l'avete mai fatto, provate, vedrete che e' piu' semplice di quel che pensavate, e poi avrete fatto esperienza anche per i presidi futuri!

E' comunque sempre aperta anche l'opzione di "distribuzione in buca": il volantino informativo sul 5 per mille e' molto utile anche se recapitato nella casetta delle lettere di quante piu' persone possibile!

Se sei da solo

Come singolo puoi:

- diffondere il volantino nelle buche delle lettere;

- scaricare la locandina e stamparla, e poi affiggerla sul finestrino posteriore lato guidatore, dall'interno;

- volantinare da solo in luoghi di gran passaggio di persone: in centro, al mercato, ecc.

- diffondere questa campagna via web attraverso il banner che trovi nella sezione "Materiali"

Richiedi il "pacchetto-materiali" che ti serve, nella sezione "Materiali e istruzioni"!

Se siete in 2 o piu'

Organizzate un bel sit-in informativo in centro città, con distribuzione di volantini, esposizione di cartelloni e striscioni, informazione alle persone con l'uso del megafono, un video che mostri la situazione degli animali nei laboratori. Si può inoltre mandare ai giornali locali un comunicato stampa, per dare maggior enfasi e diffusione all'iniziativa. Se non avete video e megafono, non importa, bastano i cartelloni! Se siete solo in due, vedrete che poi altre persone si uniranno!

Nella sezione "Materiali e istruzioni" è spiegato come organizzarsi e come richiedere i materiali necessari ed è fornita la bozza di comunicato stampa.

Città aderenti ai sit-in e recapiti

Aggiornamento al 16-4-2008

Scriveteci per darci notizie dell'organizzazione di un presidio, indicando il vostro recapito per farvi contattare da altri attivisti nella vostra città!

Chi vuole unirsi a un evento in corso di organizzazione, contatti i recapiti sotto elencati!

19 aprile - Torino
Piazza Castello angolo via Garibaldi, ore 15.30 - 19.30 - piemonte@agireora.org

19-20 aprile, 26-27 aprile - Bologna
via Indipendenza 42 ore 11-19 - topozilla@libero.it - Cecilia

19 aprile - Napoli
piazza del Gesu' Nuovo (lato Liceo Genovesi - Chiesa del Gesu' Nuovo), ore 16.30 - 20.30 - napoli@agireora.org

19 aprile - Rimini
C.so d'Augusto angolo via Gambalunga, ore 9-13 - info@animalliberation.it

26 aprile - Roma
luogo e orario da definire - stefanella.orzan@gmail.com - Stefanella

20 aprile - Cavezzo (Modena)
tavolo informativo con volantinaggio, dalle 9 alle 13, al mercato settimanale di Cavezzo (Modena) - animali.info@gmail.com - Daniela

19 aprile - Alessandria
dalle 10 alle 20, sotto i portici di Corso Roma, tavolo informativo con volantinaggio - alessandria@agireora.org

20 aprile - Quarrata (PT)
dalle 9 alle 19 in Piazza Risorgimento, tavolo informativo e volantinaggio - aron1980@libero.it - Gabriele

19 aprile - Milano
piazza San Babila angolo fontana dalle 15.30 alle 20.00 - miyuki@hotmail.it - Marta ed Elena

19 aprile - Cattolica
dalle 15.30 alle 19.30, Piazza Nettuno - simona@itermar.it - Simona

Materiali e istruzioni

Banner per i siti web

Sono disponibili dei banner, di varie dimensioni, da mettere sul vostro sito e far puntare a questa pagina:






Locandina per l'auto

Scarica la locandina A4 per l'auto dal sito di VIVO

Da usare appiccicata (dall'interno) al finestrino posteriore lato guidatore, o in ogni altro luogo CONSENTITO. Sono da evitare tassativamente le affissioni abusive su cabine del telefono, fermate del bus, muri, pali della luce e quant'altro.

Filmato e spot audio

Il filmato e' introduttivo all'antivivisezionismo etico e scientifico. Dura 20 minuti circa, e' commentato in italiano, e contiene immagini molto forti. Non abbiate paura di mostrarle per strada: sono le uniche che funzionano, mostrando immagini soft la gente nemmeno ci fa caso. Bisogna colpire duro.

Il filmato "pesa" 450 mega, quindi ci vorra' un po' a scaricarlo. Potete poi copiarlo su un dvd, e usarlo ai presidi o in altre occasioni.
Scarica il filmato "Perché NoVivisezione" (450 megabyte)

Per quanto riguarda lo spot audio, qui potete scaricare lo spot di 30 secondi, in mp3, da diffondere attraverso le radio locali.

Scarica la spiegazione della campagna in audio da usare sul tuo sito, per chi non ha voglia di leggere ma preferisce ascoltare, o come "intervista" da mandare in onda nelle radio interessate.

Petizione contro la vivisezione in Europa

>> Scarica e stampa la petizione!

Cartelloni per il presidio

Cartellone formato A4 da fotocopiare poi in A3, da usare ai presidi.

Cartellone "gigante" formato 70x100 da usare ai presidi.

Volantini

Per semplificare le cose, abbiamo deciso di rendere disponibili dei "pacchetti standard" di volantini che potete richiedere in cambio di un minimo contributo - non obbligatorio - alle spese di stampa. NON stampatevi le cose da soli, per favore: è molto scomodo, date le dimensioni del pieghevole, vi costa molto di più e il risultato non potrà venire di qualità buona come quella della tipografia!

Qui potete visualizzare il volantino in pdf, si tratta di un pieghevole a 2 ante.
Volantino "Il 5 per mille dallo a chi vuoi, ma non alla vivisezione!"

I pacchetti disponibili:

  • Pacchetto piccolo, per sola distribuzione in buca - 50-100 (diteci se 50 o 100 in base alle vostre necessità) - contributo consigliato, non obbligatorio: 3 euro
  • Pacchetto medio, per distribuzione in buca e piccolo volantinaggio - 500 volantini cartolina (diteci se ve ne servono meno, per non sprecarli) - contributo consigliato, non obbligatorio: 6 euro
  • Pacchetto grande, per presidi - 1000-3000 volantini (diteci se 1000 o 3000 o valori intermendi in base alle vostre necessità) + 300 pieghevoli "Per una ricerca di base senza animali" + 100 pieghevoli "Vivisezione, sempre più nascosta" da dare ai passanti più interessati - contributo consigliato, non obbligatorio: 20 euro

Scrivete a info@agireoraedizioni.org per dirci che pacchetto volete e a che indirizzo inviarlo. La richiesta va fatta almeno 2 settimane prima di quando vi serve il materiale.

I "contributi consigliati" comprendono le spese di spedizione e una parte delle spese di stampa. Si fanno sottoforma di donazioni, quindi, chi vuole e può, può anche dare di più, chi non può, è libero di dare di meno o anche niente. Le donazioni si possono fare seguendo le istruzioni a questa pagina:
https://www.agireoraedizioni.org/donazioni.php

Permessi

Per il semplice volantinaggio in 1-2-3 persone non servono permessi. Non dovete però attaccarr briga con nessuno, nemmeno se vi provocano, perché richiate solo inutile perdite di tempo e fastidi.

Anche la distribuzione in buca non necessita di particolari permessi.

Per un sit-in informativo invece va fatta la notifica in Questura, ma NON serve alcun permesso del Comune, quindi, non rivolgetevi al Comune. Occorre mandare la notifica alla Questura via fax usando il fac-simile che potete scaricare qui:
comunicazione_presidio_5permille_facsimile.rtf
Dovete completarlo coi vostri dati anagrafici, il luogo, la citta', la data l'orario e gli altri dettagli dell'evento che siano diversi da quelli del fac-simile.

In molti casi è sufficiente questo fax, in altri casi dopo l'invio del fax vi ricontatteranno loro e dovrete andare lì di persona per confermare la richiesta. Ciascuno ha la sua prassi. Il fax va inviato almeno 3 giorni prima, ma vi conviene inviarlo per tempo, almeno 15 giorni prima, in modo da essere sicuri che non ci siano problemi dell'ultimo momento e poter così pubblicizzare tranquillamente l'evento. Conviene, dopo 3-4 giorni dall'invio, telefonare per accertarsi che sia stato ricevuto e sia tutto ok.

Fate solo attenzione nel caso in cui oltre alle persone e ai cartelloni il presidio comprenda anche un tavolino, per le petizioni o per appoggiarci un video: in molto casi, il permesso di usare il tavolino e' compreso nel "permesso" di tenere il presidio e nessuno crea problemi, ma in qualche Comune potrebbe esserci la polizia muncipale che fa storie e che pretende il permesso di uso del suolo pubblico. Da un punto di vista logico, non ha molto senso, perche' che il suolo sia occupato da una persona con in mano i moduli delle petizioni, o da un mini-tavolino con le petizioni appoggiate, non fa differenza, ma da un punto di vista formale potrebbero crearvi problemi. Consigliamo in quasti casi di "parlamentare" coi rappresentanti della Questura di modo che i vigili non creino ostacoli al presidio, e se questi non vogliono sentir ragioni, smontare il tavolino e regolarsi per le volte successive.

E' importante portare: cartelloni, almeno un megafono, striscioni (gli striscioni sono molto importanti perché ci rendono molto più visibili!), volantini da dare ai passanti.

Se ne avete la possibilità, portate un video da mostrare a ripetizione: se potete attaccarvi alla corrente o avete un generatore, una TV e un lettore dvd sono l'ottimo, ma anche un PC con una batteria che dura qualche ora e schermo non troppo piccolo va benissimo!

Comunicato stampa

Molto importante, infine, è inviare comunicati stampa alle redazioni di quotidiani, radio, tv locali della vostra provincia: in questo modo potrete far venire più gente all'evento, ma soprattutto potrete veicolare il messaggio anche a chi non passerà di lì quel giorno!

Qui sotto, una bozza di comunicato stampa, da cui prendere spunto per ricavare il vostro! Le parti segnate con XXX sono quelle da personalizzare.

[COMUNICATO STAMPA]
PER LA SETTIMANA INTERNAZIONALE PER
GLI ANIMALI DI LABORATORIO
IN ITALIA PARTE L'INIZIATIVA
"IL 5 PER MILLE DALLO A CHI VUOI,
MA NON ALLA VIVISEZIONE"
aprile 2008

Nel fine settimana del 19-20 aprile, in occasione della Settimana Internazionale per gli Animali di Laboratorio, in varie piazze d'Italia sono organizzati sit-in informativi con distribuzione del pieghevole "Il 5 per mille dallo a chi vuoi, ma non alla vivisezione!".

La Settimana Internazionale per gli Animali di Laboratorio prevede vari eventi in tutti il mondo per protestare contro la pratica della vivisezione, che continua indisturbata oggigiorno, e per informare le persone di che cosa possono fare per contrastarla.

In Italia si e' deciso di organizzare una iniziativa informativa sulla destinazione del 5 per mille delle tasse: molte persone non lo sanno, ma lo scorso anno associazioni come AIRC, AISM, Telethon, la Fondazione san Raffaele dal Monte Tabor, tutte che finanziano la vivisezione, e perfino il tristemento famoso Istituto Mario Negri, hanno guadagno milioni di euro dalle donazioni del 5 per mille, sia dalle donazione esplicite, che da quelle "senza preferenza".

Con lo slogan "Il 5 per mille dallo a chi vuoi, ma non alla vivisezione!" un apposito volantino spiega che cosa fare per evitare di contribuire a finanziare la pratica della vivisezione, dannosa per l'uomo e per gli animali usati.

Il volantino informativo prodotto da NoVivisezione.org e da AgireOra, verrà distribuito il 19 e 20 aprile in varie piazze e lungo tutto il mese di aprile diffuso in vari modi in tutta Italia. Inoltre, ai sit-in informativi continuerà la raccolta firme, ormai in dirittura d'arrivo, per la petizione europea "Sostituzione degli esperimenti su animali in Europa" che chiede al Parlamento Europeo un impegno nello sviluppare ed implementare metodi che non comportino l'uso di animali e che potrebbero quindi salvare milioni di animali da laboratorio e migliorare la qualità della ricerca e della sperimentazione.

Molti affermano "la vivisezione non esiste più". Ma non è assolutamente così. Spiegano i promotori dell'iniziativa: "Vivisezione, oggi, e' quello che milioni di animali ogni anno, nel mondo, subiscono nei laboratori: avvelenamenti con sostanze chimiche, farmaci e cosmetici compresi, induzione di malattie di ogni genere (cancro, sclerosi multipla, varie imitazioni dell'AIDS, malattie cardiovascolari, ecc.), esperimenti al cervello, esperimenti sul dolore, e molto altro. E tutto questo, senza alcuna necessità, non solo, ma senza alcuna utilità. I vivisettori chiedono 'Preferisci salvare un topo o un bambino?', per colpire l'emotività delle persone che non sanno cosa sia la sperimentazione animale e quanto sia inutile. Ma la vivisezione, ammazza il topo e non salva il bambino, anzi fa diventare i consumatori delle cavie, questa è la realtà dei fatti. Ed è giusto che tutti i cittadini sappiano cosa fare per evitare per contribuire a questa pratica disastrosa."

Informazioni sul "problema vivisezione" e sulle associazioni per la ricerca che la finanziano si trovano sul sito www.NoVivisezione.org

A XXX il sit-in informativo si terrà in piazza XXX alle ore XXX: i giornalisti sono invitati a partecipare per raccogliere le testimonianze dei volontari sul tema.

XXX recapiti per contatti

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

3%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

Mission: Impossible.

Salvare migliaia di animali in poche ore è alla portata di tutti.

Partecipa!