Protestiamo contro la strage di foche in Canada!

Condividi:

20/03/2008

Di nuovo il massacro di foche in Canada: 325.000 animali innocenti verranno uccisi in una ingiustficabile strage.

Sono tanti i siti e le iniziative contro il massacro delle foche in Canada, ma scegliamo di descriverlo con le parole del capitano Paul Watson di Sea Shepherd, che, con il suo equipaggio fatto di volontari da ogni parte del mondo, partira' tra pochi giorni verso le coste del Canada con la nave Farley Mowat per proteggere questi animali indifesi da una strage brutale e ingiustificabile.

Arroganza e malvagita'

Innanzitutto un breve video, che ci fa capire la vigliaccheria dei cacciatori:
>> Guarda il video sulla caccia alle foche in Canada

Come ci spiega il capitano Paul Watson, il Canada, quasi a dare uno schiaffo morale all'Europa che ha minacciato di mettere al bando l'importazione di pelli di foca, ha deciso che la quota di animali da uccidere quest'anno sara' di 325mila foche.

E' difficile credere di essere nel 21esimo secolo, quando il governo di una nazione ricca come il Canada continua a promuovere ed incoraggiare il piu' grande e piu' sadico massacro di animali marini che esista sul pianeta.

I cittadini canadesi dovranno continuare a pagare, con le proprie tasse, i sussidi per mantenere assassini ignoranti e sadici che vanno sul ghiaccio a bastonare sulla testa i cuccioli di foca coi loro bastoni chiodati. Il tutto solo per giustificare il sussidio di disoccupazione con cui i pescatori della costa orientale vivono per il resto dell'anno.

Nell'annunciare la quota di quest'anno, il Ministro canadese della Pesca e degli Oceani ha dichiarato che il massacro e' stato "migliorato" con nuove regole, per renderlo piu' "umano".

Le nuove regole impongono che i cacciatori recidano le arterie delle foche dopo averle bastonate o colpite col fucile.

Praticamente "colpisci e taglia" aniche' solo "colpisci", e questo e' considerato come un miglioramento...

Dire che questo rende il massacro piu' "umano" e' come dire che uno psicopatico e' una persona migliore se taglia la gola alla sua vittima dopo averla bastonata in testa.

L'equipaggio di Sea Shepherd partira' dunque per documentare la crudele strage, ma ci saranno molte difficolta', perche' i cacciatori di foche sono protetti da una legge apposita che rende "reato federale" essere testimoni o documentare l'uccisione di un animale. In Canada, se una persona vede un cacciatore bastonare un cucciolo e non ha il permesso di assistere all'uccisione, puo' essere arrestata, essere messa in galera e multata fino a 100.000 dollari o essere incarcerata per un anno.

E' difficile da credere, ma il Canada e' una nazione in cui uccidere e' considerata una attivita' ricreativa che ottiene sussidi dallo Stato, e la compassione e' punita severamente.

Facciamo la nostra parte

Ciascuno di noi puo' partecipare alla protesta contro l'uccisione delle foche, evitando di comprare qualsiasi prodotto canadese, ed evitando di andare in vacanza in Canada, e poi con proteste via mail e petizioni.

Innanzitutto una petizione on-line da firmare, per chiedere alla Commissione Europea di porre un divieto totale di importazione in Europa dei prodotti derivanti dalla caccia alle foche:
Firma la petizione on-line per il divieto di importazione in Europa delle pelli di foca

Poi una petizione cartacea, da stampare e far firmare ai propri conoscenti: Scarica e fai firmare le petizione al Governo canadese contro la caccia alle foche

Infine, una protesta via mail a:
- I politici canadesi: Primo Ministro, Ministro della pesca, Ministro del commercio internazionale
- Gli uffici del turismo canadesi
- Le ambasciate e consolati in Italia (Roma, Napoli, Padova)

Gli indirizzi a cui scrivere:

pm@pm.gc.ca, min@dfo-mpo.gc.ca, HearnL@parl.gc.ca, Emerson.D@parl.gc.ca, Keddy.G@Parl.gc.ca, flach.ernst@ctc-cct.ca, dupont.yolaine@ctc-cct.ca, nursey.paul@ctc-cct.ca, mulligan.katherine@ctc-cct.ca, iris.susan@ctc-cct.ca, campbell.monica@ctc-cct.ca, dolan.heather@ctc-cct.ca, karins.tom@ctc-cct.ca, rome@international.gc.ca, cancons.nap@tiscali.it, consolatocanada.padova@virgilio.it

oppure, col ";" come separatore:

pm@pm.gc.ca; min@dfo-mpo.gc.ca; HearnL@parl.gc.ca; Emerson.D@parl.gc.ca; Keddy.G@Parl.gc.ca; flach.ernst@ctc-cct.ca; dupont.yolaine@ctc-cct.ca; nursey.paul@ctc-cct.ca; mulligan.katherine@ctc-cct.ca; iris.susan@ctc-cct.ca; campbell.monica@ctc-cct.ca; dolan.heather@ctc-cct.ca; karins.tom@ctc-cct.ca; rome@international.gc.ca; cancons.nap@tiscali.it; consolatocanada.padova@virgilio.it

Lettera-tipo (ricordate di aggiungere nome e cognome in fondo):

Dear Sirs and Madams,

I write to you as a supporter of Sea Shepherd and along with millions of other concerned people worldwide to call your immediate attention to Stop the Seal Hunt that is conducted on the East coast of Canada primarily off the shores of Newfoundland, Labrador, Nova Scotia, Quebec and Prince Edward Island.

I oppose this hunt on both welfare and conservation grounds. Although the hunt occurs largely out of public sight on the ice floes, crewmembers of Sea Shepherd have witnessed firsthand the inhumanity of the killing methods used in Canada on these sentient marine mammals.

This hunt is an archaic and traditional practice that has to be heavily subsidized by the federal Canadian government in order to be sustained. In some communities, the seal hunt is maintained merely to satisfy the needs of a few fishermen who supplement their incomes from this brutal practice.

We are calling for an end to the harp and hood seal hunt. The public outcry that occurs worldwide whenever the images from this slaughtering of seals are publicized will not go away. The dedication of individuals committed to ending this barbaric practice will not go away.

We will boycott Canadian products and will not vacation in Canada until the government of Canada institutes a permanent and total ban on the seal kill.

Yours sincerely,
... nome cognome ...
Italy

La lettera in sostanza dice che stiamo scrivendo come sostenitori della campagna di Sea Shepherd per salvare le foche, che il massacro e' orribile ed ecologicamente insensato, e che i cacciatori vengono pagati coi sussidi statali. Si chiede di vietare per sempre questo massacro, e si afferma che nel frattempo non si compreranno piu' prodotti canadesi, ne' si andra' in vacanza in Canada.

Se volete, al posto di questo messaggio potete scrivere in italiano un messaggio personalizzato, ma solo alle ambasciate e consolati in Italia, non agli altri indirizzi. I 3 indirizzi delle ambasciate e consolati sono:

rome@international.gc.ca
cancons.nap@tiscali.it
consolatocanada.padova@virgilio.it

Grazie a tutti per la partecipazione,
AgireOra Network

Fonti:
Sea Shepherd, Sea Shepherd To Tackle The New Improved "Bash And Slash" Baby Killers Of Canada, 12 marzo 2008
www.harpseals.org

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

44%

Materiali per i bambini: il futuro sono loro. | Dettagli »

Obiettivo: Stampare materiali per bambini per un anno (1800 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

"Papà, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi