L'Europa sta per vietare l'uso delle pelli di foca

Condividi:

07/07/2008

Gia' questo mese l'Unione Europea dovrebbe decidere il bando al commercio di prodotti ottenuti dall'uccisione delle foche.

La vita di milioni di foche nel mondo e' ora nella mani dell'Europa. Tra il 16 e il 23 luglio verra' messa ai voti presso la Commissione, che comprende 27 Stati Membri, una legge per vietare tutti i prodotti ottenuti dal massacro "inumano" delle foche.

La definizione di "uccisione inumana" verra' applicata a tutti i casi in cui le foche vengono uccise con i bastoni, e il divieto di commercio di questi prodotti riguardera' soprattutto quelli provenienti dal Canada e dalla Namibia. Il Commissario Europeo per l'Ambiente Stavros Dimas ha confermato che l'uccisione coi bastoni verra' considerata come "uccisione inumana".

Stavros Dimas si trovava il 3 luglio vicino a Parigi per una riunione informale con i ministri dell'ambiente dei vari paesi europei, i quali hanno convenuto che la proposta di divieto sara' presentata alla Commissione Europea - l'esecutivo dell'UE - il 16 luglio o il 23 luglio. I 27 Stati Membri decideranno collettivamente se approvare o meno il divieto.

Dimas e' sembrato fiducioso sull'approvazione del divieto. "Abbiamo un forte sostegno dalla presidenza francese" ha dichiarato all'agenzia France-Press.

"Colpire le foche con un bastone e' probabilmente il modo piu' efficace per ucciderle" ha dichiarato Jim Winter, uno dei fondatori dell'Associazione canadese dei cacciatori di foche. "Si tratta di un'enorme ipocrisia".

"Le camere a gas erano il modo piu' efficace di uccidere gli ebrei" ha dichiarato il capitano Paul Watson. "L'efficacia e' una giustificazione alla crudelta' in stile nazista. Il massacro delle foche non deve esistere nel 21esimo secolo e Jim Winter e' semplicemente una prostituta delle pubbliche relazioni che giustificherebbe anche un massacro di bambini umani, se fosse pagato per farlo".

I cacciatori di foche sperano che la domanda di pellicce dalla Russia e dall'Asia possa compensare l'impatto negativo della perdita del mercato in Europa. Ma l'Europa non permettera' il passaggio dei prodotti verso altri paesi ed inoltre e' noto che e' l'Europa a dettare il trend della moda a livello internazionale, e quel che non va di moda in Europa non andra' di moda nemmeno in Russia e in Asia.

"E' ora di occuparsi della questione" ha dichiarato Gerry Byrne, deputato Liberal di Newfoundland. "Aspetteremo che Paul McCartney e compagnia inizino a occuparsi di qualcos'altro, qualche altra questione che vada di moda, e continueremo a cacciare le foche. Come abbiamo fatto per generazioni e generazioni."

"Byrne si sta solo illudendo, se pensa che il mondo ignorera' l'agonia e i lamenti delle foche" ha dichiarato il capitano Paul Watson. "Ho dedicato la mia vita a proteggere le foche, e sono stato li' per loro negli ultimi 30 anni e saro' li' per loro fino alla fine dei miei giorni e posso assicurare il signor Byrne che Paul McCartney, Brigitte Bardot, Martin Sheen e altre celebrita' che hanno dato voce all'opposizione al massacro annuale di foche in Canada continueranno ad opporsi. Non si puo' nascondere la crudelta' sotto il tappeto come la spazzatura. Entra nel 21 secolo, signor Byrne, e' ora che la vostra piccola minoranza di selvaggi assassini di foche la smetta di sopravvivere coi sussidi del governo e impari un mestiere rispettabile, un mestiere che non preveda crudelta' e spreco di soldi delle tasse dei cittadini per dare sussidi a una tradizione di cui la maggior parte dei canadesi giustamente si vergogna".

Sea Shepherd non vede l'ora che l'Unione Europea approvi questa legge.

"Il giorno che l'Unione Europea approvera' questa legge, sara' una pietra miliare nel movimento di protezione e conservazione della popolazione di foche nel mondo, sara' un enorme balzo in avanti nell'evoluzione della compassione umana e questo sara' stato ottenuto grazie al duro lavoro e ai sacrifici sostenuti da cosi' tante persone in tutto il mondo, che si sono impegnate per fermare questa industria orribilmente crudele. L'industria della caccia alle foche deve entrare a far parte delle vergogne della storia passata dell'umanita' il termine 'cacciatori di foche' dovra' essere per sempre associato al concetto di comportamento selvaggio e inumano" ha dichiarato il capitano Paul Watson.

Fonte:
Europeans To Rule on Seal Product Ban this Month, 4 luglio 2008

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

32%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi