Notizie dai prigionieri austriaci

Condividi:

25/07/2008

Alcune notizie su quello che provano gli attivisti prigionieri in questigiorni.

Una breve testimonianza dai vari attivisti animalisti che in questo momento sono in prigione in Austria senza motivo. Per chi non conosce la situazione, è spiegata alla pagina In Austria si compie una vergogna

Testimonianze dalla prigione - 24 luglio 2008

Queste non sono state normali feste di compleanno. La scorsa settimana abbiamo "festeggiato" i compleanni di Kevin, Jürgen e Felix fuori dalle mura della prigione. Abbiamo messo la musica a volume alto e mangiato un pezzo di torta di compleanno vegan per ciascuno di loro. Il resto della torta l'abbiamo messo in freezer per quando saranno liberati. L'atmosfera era triste, sia dentro che fuori.

Dalle recenti visite in prigione, vi mandiamo questi aggiornamenti.

Jürgen insiste che questa ingiustizia non lo spezzerà. La cosa per lui più prezionsa è ricevere e leggere informazioni delle tante azioni di solidarietà, e delle iniziative a favore degli animali.

Felix appare calmo. Anche per lui è importante ricevere più notizie possibile dall'esterno. Come direttore della Vegan Society austriaca è molto preoccupato per l'uscita del prossimo numero della rivista Vegan.at. E' un lavoro enorme, che di solito dirige lui. Non poter portare avanti il suo importante lavoro è uno degli aspetti per lui più frustranti dell'incarcerazione.

Un'altra sua grossa preoccupazine è il rifiuto della polizia e del pubblico ministero di dare indietro all'associazione le proprietà sequestrate, specialmente il database degli iscritti, anche se l'associazione stessa non è tra gli indagati. Felix è in cella da solo, nelle stessa prigione di Elmar.

Anche Elmar è in cella da solo. E' ancora incredulo per il ridicolo di questa situazione. Può usare la palestra della prigione solo due volte la settimana, e sente molto la mancanza del movimento e dell'attività sportiva. Sta passando molto tempo a studiare il turco.

L'orario tra le 6 e le 7 del pomeriggio è il momento che Sabine aspetta ogni giorno, per ricevere conforto dal presidio di solidarietà che si tiene fuori dalla prigione di Vienna. Le mancano terribilmente il suo compagno umano e i suoi compagni non umani.

Martin è abbattutto e frustrato, ma non è più in sciopero della fame ed è deciso a non mollare. Le notti sono il momento peggiore per lui. Ha perso molto peso per lo sciopero della fame. E' ancora nell'ospedale della prigione, dove gli viene consentito di fare un po' di esercizio fisico e farsi la doccia da solo ogni giorno.

Chris, l'artista, ha perso la motivazione per disegnare e anche per tenere un diario. Questi erano i due modi che aveva per riempire alcune delle lunghe ore, ma adesso la paura e la preoccupazione costante di essere separato dalla sua famiglia sembrano perseguitarlo in ogni momento. Il dispiacere per essere di recente dovuto mancare al secondo compleanno di sua figlia è per lui insopportabile.

Oltre a sentire terribilmente la mancanza della sua famiglia e a preoccuparsi per l'impatto che questa separazione forzata avrà su di loro, Chris è anche molto preoccupato per l'aspetto finanziario, non sa se la sua famiglia potrà stare a galla fino a quando sarà rilasciato e potrà tornare a lavorare.

I prigionieri sono sparsi in 3 diverse prigioni. Assicurare loro dei pasti vegan è un grosso problema. Mentre alcune prigioni sono migliori di altre, su questo aspetto, le considizioni sono ben lontane dall'essere ideali in tutte le prigioni. La Vegan Society austriaca, con l'assistenza del Vegan Prisoner Support Group del Regno Unito, sta analizzando il diario alimentare di ciascun prigioniero per stabilire come debba essere modificata la dieta offerta per essere equilibrata, e sta cercando di entrare in comunicazione coi responsabili del carcere per migliorare la situazione.

Chi vuole scrivere lettere di solidarietà in tedesco o in inglese ai prigionieri può farlo scrivendo a info@vegan.at - le mail verranno stampate e consegnate agli attivisti.

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

78%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi