Scriviamo agli attivisti austriaci!

Condividi:

04/08/2008

Un messaggio da Elmar, uno degli animalisti prigionieri in Austria, e vari suggerimenti per sostenere moralmente i 10 attivisti.

Una spiegazione su quanto sta avvenendo in Austria per chi non ne fosse a conoscenza e' alla pagina: In Austria si compie una vergogna

Messaggio di Elmar di fine luglio 2008

Fratelli e sorelle, cari sostenitori della nostra causa e del Movimento per gli animali!

Oggi - proprio nel giorno del novantesimo compleanno dell'attivista Nelson Mandela, che e' stato in prigione per 30 anni a causa della sua lotta - ho ricevuto notizia del prolungamento della nostra reclusione, e siamo alla seconda istanza di appello.

E' chiaro che non vogliono tener conto delle nostre argomentazioni. Qualunque cosa diciamo la deformano e la strumentalizzano ai fini di sostenere la loro ipotesi di fantasia di "organizzazione criminale". Cosi' pure le spillette e gli adesivi con la scritta ALF sono utilizzati per dimostrare la nostra "potenzialita' criminale".

Ma non dobbiamo meravigliarci. Lo sapevamo da prima, che il loro obiettivo non e' la verita', ne' la giustizia, ma solo la conservazione dello status quo specista. Dopo tutto, i poliziotti, il procuratore generale, e il giudice non sono di certo vegani. Allora, cosa aspettarsi da una corte prevenuta?

Ma non voglio lamentarmi. Almeno adesso abbiamo capito la nostra attuale situazione di impotenza, e ci siamo adattati. In ogni caso, loro decidono cio' che vogliono. Il potere forma il diritto.

Ma cio' che voglio dire e' di nuovo un grande, grande "grazie" a tutti voi per il vostro sostegno!

Fino ad ora ho ricevuto piu' di 100 lettere e cartoline da tutto il mondo. Ho fatto del mio meglio per rispondere a tutte, e mi perdoni chi non ha ricevuto una risposta personale. Alcuni non hanno messo nome e indirizzo (o io non riesco a leggerlo), e in tal caso la risposta e' impossibile.

Ma una cosa vale per tutti voi. Le vostre lettere, i pensieri e il sostegno da Austria, Germania, Francia, Italia, Norvegia, Svezia, Regno Unito, Finlandia, Svizzera, Croazia, Serbia, Slovenia, Paesi Bassi, Colombia, Stati Uniti, Nuova Zelanda e Giappone ci danno la forza di cui abbiamo bisogno per resistere. Grazie!

Non c'e' bisogno di dire a VOI che la prigione non e' NIENTE in confronto agli orrori quotidiani che patiscono gli animali in questa societa' "umana", ma sarebbe meglio dire antropocentrica.

Noi non rischiamo di essere ammazzati con una probabilita' del 50%, non subiamo mutilazioni o veniamo castrati, senza anestesia, da bambini. Non veniamo alimentati con la forza, o rinchiusi in luride gabbie e recinti, non veniamo deportati e uccisi appena raggiunta la puberta'.

Per essere chiari: la prigione non e' certo di lusso ne' e' un hotel: fa schifo, questo e' certo. Ma il cibo vegan, finalmente, anche se e' lungi dall'essere eccellente, si puo' mangiare - oggi ad esempio abbiamo avuto un piatto a base di analoghi della carne (TVP). Molto probabilmente questo e' il risultato del lavoro del Gruppo di Supporto per Prigionieri Vegan. Grazie mille!

La cosa piu' difficile per me e' la mancanza di contatti sociali e l'impossibilita' di fare attivita' fisica. Camminare in cerchio nello spazio di un campo da basket per una sola ora al giorno, senza poter parlare con i propri amici, mette a repenatglio la salute fisica e mentale. Il resto della mia giornata da carcerato la condivido con "Tobi" il WC e "Billy" l'armadio in uno spazio di 7,8 metri quadrati.

Non ho ancora ceduto al lavaggio del cervello guardando uno dei tre canali TV disponibili. Tento di leggere e muovermi il piu' possibile. Ma devo ammettere che la motivazione per fare qualcosa in modo attivo si indebolisce! E questo non e' un buon segno.

Tuttavia, e' certo che ne usciremo prima o poi, di sicuro, e c'e' speranza che presto si possa di nuovo portare avanti insieme il lavoro per i diritti degli animali.

Per la liberazione animale,
Elmar

Fonte:
Message from Elmar, one of the Prisoners!, 1 agosto 2008

Suggerimenti su come sostenere i 10 attivisti

Riportiamo qui alcuni spunti di possibili modi per sostenere "i dieci" nell'attesa della loro liberazione, tratti dal sito in inglese www.austriasolidarity.com

La Vegan Society austriaca ha offerto il suo aiuto per corrispondere con i detenuti. Potete semplicemente mandare i vostri messaggi (in tedesco o in inglese) con il nome del singolo destinatario indicato come prima cosa, a info@vegan.at

Potete, naturalmente, anche scrivere una e-mail colletiva ai dieci detenuti e la Vegan Society provvedera' a stamparla e inoltrarla ad ognuno di loro. In tal caso inserite tutti e dieci i nomi in testa al vostro messaggio: Martin, Sabina, Leo, Elmar, Kevin, Felix, Jan, Christoph, Chris, Jürgen

Qui sotto, altri suggerimenti:

Scrivete un messaggio collettivo e mandate cartoline

Con un gruppo di vostri amici mandate assieme un messaggio ai Dieci. La prima volta che vi capita di incontrare altri attivisti, portatevi dieci biglietti di auguri o cartoline, scrivete un messaggio cordiale o fate un disegno allegro e chiedete a tutti di firmarlo.

Mettete ciascuna cartolina/biglietto in una busta indicando il nome di uno degli attivisti e mettendo il mittente, mettete tutte le buste in un'unica busta piu' grande e speditela a:
Vegane Gesellschaft Österreich
Waidhausen Strasse 13/1
1140 Vienna
Austria

Ci penseranno poi loro a inviarle ai singoli attivisti.

Mandate vignette animaliste

Raccogliete delle vignette pro-animali, fotocopiatele e speditele assieme alle vostre lettere o cartoline. N.B. Per favore non mandate altre cose come cibo, cd, libri o magliette: i prigionieri possono ricevere solo lettere, cartoline, ecc., tutte cose cartacee.

Mandate una locandina

Stampate una pagina in bianco e nero o a colori con una scritta del tipo:

SOLIDARITÄT
Martin, Sabina, Leo, Elmar, Kevin, Felix, Jan, Christoph, Chris und Jürgen:
IHR SEID NICHT ALLEIN!
You are not alone!

Che vuol dire: "Solidarieta'", "Non siete soli".

Firmatela, fotocopiatela in dieci copie e speditele in una busta grande alla Vegan Society all'indirizzo indicato sopra.

Raccontate del vostro attivismo

La cosa piu' bella e piu' importante che potete fare, pero', e' raccontare loro di una iniziativa animalista che avete fatto, mandare loro un racconto e delle foto, per tanti motivi: perche' l'unica risposta possibile a chi vuole bloccare l'attivita' animalista e' farne ancora di piu'; perche' a loro fara' piacere sapere che altre persone nel mondo organizzano iniziative per gli animali; perche' saranno contenti che organizzandole si pensi a loro e gli si mandi il resoconto come "dedica".

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

"Mamma, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

82%

Pubblicizziamo il Vegan Discovery Tour | Dettagli »

Obiettivo: Raggiungere 2500 potenziali vegan tramite annunci (2000 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi