Come aggiornare la Direttiva Europea sulla sperimentazione animale

Condividi:

19/08/2008

La proposta concreta del Dr Hadwen Trust al Parlamento Europeo per far diminuire la vivisezione.

La revisione della Direttiva 86/609/EEC - la Direttiva sulla sperimentazione animale - è da tempo considerata necessaria. La Risoluzione 2001/2259(INI) del Parlamento, adottata nel dicembre 2002, richiedeva alla Commissione di pubblicare una proposta prima della fine del 2003; in realtà, solo diversi anni dopo, nel 2006 la Commissione inviava al Parlamento una Comunicazione su un Piano d'Azione Comunitario per la Protezione e il Benessere degli Animali, ma ad oggi, tutti noi - e i molti milioni di animali la cui sorte dipende dalla legge attuale - stiamo ancora aspettando la proposta.

La fondazione "Dr. Hadwen Trust per una Ricerca Umana" e la "Humane Society International" - stanno lavorando per eliminare tutti gli esperimenti su animali. Tuttavia, fino a che essi continueranno, è essenziale che siano controllati attraverso gli standard più restrittivi possibile, e che ci sia una strategia esplicita e pro-attiva per la loro sostituzione.

All'interno dell'iniziativa "Sostituzione dei test su animali", questa è la visione delle due organizzazioni sopra citate per quanto riguarda la diffusione dei metodi sostitutivi.

I centri di Eccellenza nella Ricerca sulle 3 R

Questa è la nostra visione per la creazione dei cambiamenti necessari a far avanzare il progresso medico e garantire la sicurezza per i cittadini dell'UE, e allo stesso tempo ridurre e sostituire l'uso di animali.

Realizzare la nostra lista dei desideri aiuterebbe a rispondere alle preoccupazioni dei cittadini europei, espresse attraverso la petizione promossa dal Dr. Hadwen Trust ("Sostituzione dei test su animali") consegnata al Direttore del Comitato Petizioni del Parlamento Europeo il 28 maggio 2008. La petizione ha avuto il sostegno di gruppi animalisti in vari stati europei, tra cui Austria, Gran Bretagna, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Spagna e Svezia.

A LIVELLO EUROPEO

Nella nostra lista dei desideri troviamo un Centro Europeo di Eccellenza per la Ricerca sulle 3R che coordina e fornisce consulenza per la definizione delle strategie ai vari centri nazionali degli Stati Membri, alle associazioni e fondazioni per la ricerca, e ai centri di ricerca commerciali che si impegnano nell'applicazione dei metodi sostitutivi. Il Centro inoltre coordina la diffusione delle informazioni da e tra i centri nazionali e promuove lo sviluppo e l'uso delle tecniche sostitutive a livello internazionale.

All'interno del Centro, verrebbe mantenuto il contributo specialistico dell'ECVAM relativo agli studi di validazione per la diffusione dell'uso di alternative nei test regolatori. L'ECVAM dovrebbe venire rafforzato, per includere in esso anche altre aree dell'utilizzo di animali.

Una combinazione di laboratori e di personale con conoscenze avanzate assicurerebbe al Centro europeo un ruolo di leadership mondiale che potrebbe far focalizzare la ricerca nelle aree che offrono il maggior potenziale per far avanzare il progresso medico, migliorare la sicurezza e sostituire l'uso di animali.

Il Centro di Eccellenza dovrebbe inoltre fornire regolari rapporti sulle sue attività di sostituzione delle metodologie con animali, e sui risultanti avanzamenti in campo medico e regolatorio.

A LIVELLO DI STATI MEMBRI

I centri nazionali dovrebbero lavorare in modo flessibile assieme alle associazioni per la ricerca medica e all'industria, ove possibile, e dovrebbero essere finanziati attraverso programmi di ricerca nazionali. Dovrebbero avere le seguenti funzioni, o alcune di queste, a seconda delle professionalità presenti:

1. Fornire una guida, coordinazione, strategie multi-disciplinari e conoscenza alle iniziative nazionali e internazionali che hanno lo scopo di sostituire l'uso di animali nella ricerca e nei test regolatori.

2. Procurare finanziamenti ai ricercatori per lo sviluppo, la pre-validazione e la validazione di test sostitutivi per la ricerca di base e per i test regolatori.

3. Pianificare e commissionare progetti chiave per superare ostacoli e fare passi in avanti nella sostituzione dell'uso di animali.

4. Condurre ricerche essenziali al proprio interno, quando necessario, specialmente come partner di ricerca nei progetti di ricerca europei e internazionali.

5. Fornire corsi di addestramento in tecniche senza uso di animali a ricercatori, tossicologi e alle piccole e medie imprese.

6. Migliorare il profilo e lo status scientifico delle iniziative di sostituzione dei metodi con animali, anche attraverso la promozione di questo principio all'interno della ricerca accademica, industriale e della comunità scientifica che fa uso di animali.

Fonte:

Testo tradotto dal dossier del Dr. Hadwen Trust Towards a European Science without Animal Experiments, pag. 24.

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

35%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi