Presidio vegan alla sagra carnivora di Castelferro

Condividi:

22/08/2008

Chi voleva divertirsi mangiando cadaveri di animali, e' stato messo di fronte alle sue responsabilita'...

Con cartelli e volantini con la foto di un simpatico asino, e la scritta "Ucciso a causa tua?", è stato fatto sabato 16 agosto sera un presidio a Castelferro, in provincia di Alessandria, davanti all'ingresso della sagra del Salamino d'asino, che quest'anno ha raggiunto la 33esima edizione. Una strage di decine di animali ogni anno solo per qualche serata di "divertimento".

Testimonianza di Massimo

L'occasione è servita sia per esprimere con la nostra presenza dissenso nei confronti delle sagre a base di carne, ma anche per sensibilizzare la gente contro lo stesso consumo di carne. Abbiamo chiesto alle persone di pensare per un attimo alla vita degli animali che si apprestano a mangiare, alla loro triste esistenza negli allevamenti, privati della libertà, della luce del sole e del tempo stesso della vita. Di pensare al trasporto verso il macello, ammassati in un tir, alla loro angoscia prima d'esser storditi e infine al momento della loro uccisione.

La maggior parte della gente consuma carne e prodotti di origine animale per semplice abitudine, ma a volte succede che alcuni scoprano il vegetarismo proprio in quei posti dove se ne consuma di più, se qualcuno gli fa notare tutta la sofferenza che c'è dietro.

Abbiamo distribuito i volantini a centinaia di persone mostrandoci per quello che siamo, cioè persone normali come loro, non strani esseri verdi venuti da 'Vega'. Non cerchiamo di convincere chi non ci vuole sentire, ma si incontra sempre qualcuno curioso ed intenzionato ad approfondire.

In molti, uscendo dalla sagra, ci hanno detto di aver mangiato solo le patatine e il dolce, che gli avevamo fatto passare la voglia di mangiare carne. Tra tutti, forse, qualcuno ci avrà detto la verità.

Testimonianza di Valter

La risposta della gente non è stata affatto negativa: alcuni hanno chiesto informazioni e gli è stato dato il libretto "VegFacile", altri ci hanno detto "... eh, lo so", oppure "ma così mi fate sentire in colpa..." e poi i pochi, soliti, e in genere adolescenti, con il ritornello "a me la carne mi piace"... e vabbé!

Portare l'idea di un altro modo di mangiare, andare a dire, anche in una sagra paesana, che mangiare animali "non va bene" è importante. Non ci sarà forse nessuno che oggi avrà rinuciato alla bistecca, ma ieri sera di volantini per terra ce n'erano pochi... e quei 500 e oltre che abbiamo distribuito, oggi e domani continueranno a lavorare per noi. Ma soprattutto per gli asini e per tutti gli altri animali.

Testimonianza di Sara

Io ero posizionata proprio a fianco dell'ingresso; ho così potuto osservare la reazione della maggior parte della gente che, avendo ricevuto il volantino informativo poco prima, terminava la lettura proprio davanti a me. Molte sono state le risposte superficiali, molta l'indifferenza generale. Eppure in molti occhi ho visto il senso di colpa, tanto che mentre ammettevano "Eh... avete ragione" abbassavano lo sguardo a terra.

Credo che un minuto di consapevolezza non sia sufficiente, ma credo anche che questo sia un semino gettato per ognuno di loro, un semino che forse un giorno germoglierà in una scelta di vita meno violenta verso gli animali.

Scarica il video del presidio alla Sagra dei salamini d'asino

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

32%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi