Messaggio da Martin Balluch al Movimento Animalista Internazionale

Condividi:

27/08/2008

Da 3 mesi in carcere - e non si vede la fine.

Una lettera di Martin di pochi giorni fa, dal carcere di Vienna. Ricordiamo che per venerdi' 5 settembre è stata indetta una Giornata Internazionale di Solidarietà per gli attivisti austriaci prigionieri. Si terranno presidi in varie città di tutto il mondo, dall'Europa, agli USA, all'India. A Milano si sta organizzando un presidio davanti al consolato austriaco, dalle 10.30 alle 12.30. Chi vuole partecipare ci scriva al più presto: info@agireora.org

Ricordiamo anche che tutta la vicenda è spiegata alla pagina:
In Austria si compie una vergogna.

La lettera di Martin

Metà maggio, la più grande operazione di polizia mai compiuta in Austria contro un movimento di giustizia sociale. Raid all'alba in 23 case e uffici di attivisti animalisti in tutto il Paese. Poliziotti mascherati hanno tirato giù dal letto 30 persone puntando loro la pistola e hanno perquisito le loro case. Sette associazioni animaliste hanno visto il loro materiale sequestrato, e ancora oggi non restituito.

E ancora oggi, 10 persone (9, nel frattemo, NdT) sono ancora tenute in cella, in custodia cautelare, senza accuse precise e senza prove.

Pian piano, durante questi 3 mesi, abbiamo saputo altre informazioni su questa operazione di polizia. Sappiamo che sono state controllate le telefonate e le mail di 17 persone per un anno e mezzo, che l'entrata di 3 case è stata messa sotto controllo con telecamere, 2 automobili avevano microspie installate, e lo stesso in almeno altre 7 case e uffici. Oltre a questo, è stato messo sotto controllo il conto bancario di 20 persone, e 17 persone sono state pedinate per mesi. Inoltre, agenti di polizia si sono infiltrati in gruppi animalisti, tra cui anche la VGT.

Questa operazione così massiccia è costata ai contribuenti ben oltre un milione di euro, cioè molto di più del danno derivante dai crimini che avrebbe dovuto risolvere, e non ha portato da nessuna parte. Nessuna evidenza di alcun reato.

Ma noi siamo ancora in prigione. Anziché essere sospettati di un qualche tipo di reato concreto, siamo accusati di formare una grossa organizzazione criminale. Per questo, dice l'accusa, non è necessario che ci siano prove di reati concreti. Non serve nemmeno che i sospettati si conoscano tra loro. Si suppone che sia sufficiente continuare a organizzare le proprie campagne animaliste accettando allo stesso tempo che altre persone sconosciute possano commettere reati allo stesso fine o per un fine simile. Ci credete, che potreste essere incarcerati per questo?

Sono appena stato interrogato per 20 ore dalla polizia. Mi hanno messo davanti tutte le loro "prove", per commentarle. Queste sono le loro affermazioni:

- Uso email crittate
- VGT fa le riunione in posti privati e non ad accesso pubblico
- VGT non pianifica le proprie campagne apertamente per telefono
- Citate fuori contesto, parti di 5 messaggi email su 5.000 che ho scritto negli ultimi 11 (!) anni sembrano radicali.
- Ho contatti internazionali
- Organizzo molte conferenze e riunioni per reclutare nuovi attivisti
- Scrivo libri e conduco trasmissioni radio e TV sui diritti animali, le quali a volte usano opuscoli radicali e a volte nominano l'ALF.

Questo è quanto. Queste sono le "prove" contro di me. Niente più di questo. Secondo il pubblico ministero e il giudice, questo giustifica la mia incarcerazione per dio sa quanti mesi ancora, e un possibile processo. Secondo il pubblico ministero e la polizia, la maggior parte degli attivisti in Austria e all'estero sono parte di una gigantesca organizzazione criminale, responsabile per tutte le azioni ALF commesse in ogni dove. La loro interpretazione del termine "organizzazione" consente questa "ipotesi". Perché significa "avere la stessa idea". Chiunque sia animalista, dopo che qualcun altro da qualche parte con la stessa convinzione commette un reato, appartiene a questa organizzazione.

E' così ridicolo che sarei morto dal ridere, se qualcuno mi avesse detto qualcosa del genere, prima. Ora, in prigione, non rido più. E' diventata una cosa seria.

Cosa sta succedendo qui? Beh, io ho una buona ipotesi. E' chiaro, io credo, che le istituzioni che hanno formato questa unità speciale di polizia e hanno fatto iniziare tutto questo, hanno solo una cosa nei loro piani: distruggere il movimento animalista, distruggere la VGT e specialmente far stare zitto questo tizio, Balluch.

Ci sono un sacco di prove che dimostrano che è esattamente questo che volevano fin dall'inizio. Per esempio, abbiamo il resoconto di una riunione dell'unità speciale della polizia, in cui discutevano solo di come potevano danneggiare e distruggere la VGT. Hanno discusso di vari modi di attaccarci, e hanno fissato una riunione sullo stesso tema per 5 giorni dopo. E quella riunione ha avuto luogo un mese dopo la mia incarcerazione. Questo prova che non sono i reati che vogliono risolvere. Sono assetati di sangue. Vogliono distruggere la VGT, la sua rete efficace e le sue infrastrutture.

Usano semplicemente il fatto che ci sono stati dei reati, anche se molto lievi, come scusa per costruire questa "organizzazione criminale" per giustificare operazioni di polizia su larga scala e poterci tenere in custodia cautelare per molti mesi se non anni.

Man mano che passa il tempo, questo incredibile incubo sta diventando sempre più uno scandalo di proporzioni enormi! Che oltraggioso abuso di potere! Che attacco totalitario alla democrazia e ai diritti umani! Spero che siate d'accordo con me sul fatto che non possiamo permetterglielo. Se questo comportamento diventa la norma, chi oserà mai prendere posizione per criticare qualcosa di istituzionalizzato? Chi porterà avanti campagne animaliste? Dopotutto, NIENTE di quel che io ho fatto era fuori dell'ordinario o in qualche modo strano, come attività animalista. Se io posso essere imprigionato per questo, chiunque lo può essere. Portare avanti campagne animaliste in qualsiasi forma vuol dire avere già un piede in prigione.

Posso solo ripeterlo: ragazzi, ci troviamo in un momento storico. I diritti animali sono diventati una questione che minaccia seriamente il sistema attuale. Le istituzioni hanno deciso di distruggere il movimento con la forza bruta. Dobbiamo reagire assieme e combattere questa battaglia decisiva. Non possiamo lasciarglielo fare. Dobbiamo vincere. Non ammettere altre repressioni. Non ammettere più che venga messo a tacere l'attivismo legittimo. Se non riusciamo a fermare questa operazione, e mettere sotto accusa i responsabili, non potremo essere attivi per gli animali mai più. Nessun ritirata. O tutto o niente.

Conto su di voi.

Martin Balluch, prigioniero politico, JA-Josefstadt Vienna

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

82%

Pubblicizziamo il Vegan Discovery Tour | Dettagli »

Obiettivo: Raggiungere 2500 potenziali vegan tramite annunci (2000 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

"Papà, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi