Manifestazione in Austria dopo la liberazione dei 10 attivisti

Condividi:

11/09/2008

La manifestazione chiede che si impedisca per il futuro l'uso della legge antimafia contro le associazioni.

Pubblichiamo questa notizia, tratta dal sito dell'associazione austriaca VGT, per raccontare cosa sta succedendo in Austria dopo la vergognosa detenzione in carcere preventivo per ben 100 giorni di 10 attivisti animalisti, usando contro di loro una legge che era stata creata specificatamente per combattere la mafia e la criminalita' organizzata. Ora in molti protestano per fare in modo che questa aberrazione non succeda mai piu'.

Tutta la vicenda dall'inizio e' raccontata alla pagina:
In Austria si compie una vergogna

Marcia per abolire la sezione 278a del Codice Penale austriaco

800 persone marciano nella citta' di Vienna per una societa' piu' libera

L'appello alla partecipazione a questa manifestazione e' stato diffuso da molte associazioni di diverso tipo, dai gruppi animalisti, alle associazioni per i diritti umani, ai partiti politici. Tutti i gruppi vedono un reale pericolo per la democrazia nell'utilizzo del cosiddetto "articolo antimafia" contro persone che si impegnano nell'attivismo sociale, persone che non si girano dall'altra parte di fronte all'ingiustizia, e che danno voce ai milioni e milioni di animali che non possono difendersi da soli.

Queste persone agiscono in base alle proprie convinzioni etiche, non per il proprio profitto. Gia' solo questo aspetto dovrebbe impedire l'utilizzo della legge antimafia contro di loro.

Piu' di 20 associazioni manifestano contro la "legge antimafia"

E cosi', sabato 6 settembre circa 800 persone di 20 diverse associazioni hanno invaso le strade della capitale per mostrare il loro disgusto verso questo abuso di potere. Il corteo ha dapprima fatto una sosta davanti alla prigione cittadina, dove 4 dei 10 attivisti sono stati tenuti per oltre 100 giorni senza alcuna accusa concreta.

Ma stavolta gli attivisti erano da questa parte del muro, col sole di fine estate in faccia, un'estate che e' stata rubata loro. Uno dei prigionieri ha spiegato ai partecipanti le condizioni all'interno della prigione nei 100 giorni passati li'. La fermata successiva e' stata davanti al Ministero dell'Interno, responsabile della decisione di applicare queste misure cosi' drastiche al movimento animalista.

La marcia e' terminata davanti alla Cancelleria Federale. Sono stati fatti vari interventi, da parte di alcuni deputati e dei rappresentanti delle organizzazioni presenti, tra cui Martin Balluch, presidente dell'associazione VGT.

Il filo conduttore degli interventi e' stato: gli attivisti animalisti sono liberi, ma non e' finita, il pericolo rimane. Il caso non e' stato archiviato. Tutti hanno richiesto che i responsabili di questa ingiustizia siamo chiamati a dar conto delle proprie azioni, e che venga assicurata la protezione della democrazia da questo tipo di abuso per il futuro.

Martin Balluch ha inoltre ricordato ai manifestanti e ai media che le associazioni coinvolte non hanno ancora avuto indietro le loro proprieta', dopo piu' di tre mesi! Lui stesso e' stato rilasciato dal carcere senza riavere nessuna della sue proprieta' personali: la chiave del suo appartamento, la chiave della sua auto, nemmeno il suo orologio da polso. Fosse stato per la polizia, avrebbe dovuto dormire sotto un ponte.

Grazie a tutti, singoli a gruppi da tutto il mondo, per la partecipazione alla protesta e per aver organizzato innumerevoli azioni di solidarieta'!

Fonte:
VGT, March to Abolish Section 278a of the Austrian Criminal Code, 10 settembre 2008

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

78%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi