Ordinanza di divieto di caccia in provincia di Perugia.

Condividi:

25/08/2006

"La caccia e' un pericolo, e crea danno economico".Azienda agricola finalmente protetta dai cacciatori!Mentre in tutta Italia Province e Regioni rendono la vita sempre piu' difficile a chi vive in campagna, concedendo ai cacciatori sempre piu' spazio di manovra con "abbattimenti selettivi", preaperture e quant'altro, un segnale positivo viene invece dai Comuni, i quali possono emettere ordinanze di divieto di caccia sul proprio territorio in casi di necessita' per motivi di sicurezza pubblica.

Gia' alcuni comuni del nord e centro Italia hanno emanato negli ultimi anni ordinanze di questo tipo. L'ultima in ordine di tempo e' quella emanata a fine luglio dal sindaco di Castiglione del Lago, in provincia di Perugia, il quale ha accolto la richiesta di un'azienda agricola del posto che si trovava ormai da tempo "sotto assedio" dei cacciatori, come avviene purtroppo in molti casi nelle zone in cui si caccia.

L'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Caccia, opera da ormai due anni per contrastare la pratica venatoria per la sua pericolosita' per l'incolumita' pubblica e le tante situazioni di disagio e di disturbo che questa comporta a molte famiglie che abitano e lavorano in campagna o che amano trascorrervi il tempo libero. La sua attivita' consiste nell'aiutare le persone che si sentono minacciate e danneggiate dai cacciatori e hanno abbastanza coraggio da ribellarsi.

Si parla tanto dei "danni" degli ungulati alle coltivazioni, ma in realta' i risarcimenti richiesti ogni anno dagli agricoltori sono cifre risibili, nel bilancio di una Provincia o di una Regione. Ben piu' ingenti sono i danni, sia materiali, ma soprattutto morali, causati dai cacciatori a chi vive in campagna. Oltre ai circa 60 morti e 90 feriti che si contano ogni anno legati all'attivita' venatoria, sono moltissimi i casi di allarme sociale e di grave disagio in cui le persone vivono, sotto la minaccia 5 mesi l'anno dei cacciatori che sparano vicino alle loro case e nelle loro proprieta' private contro il loro volere.

E il contenuto dell'ordinanza di Castiglione del Lago ne e' una chiara testimonianza.

Si legge:

"[...] Rilevato che, effettivamente, esiste un disagio del personale addetto all'Azienda Agraria e dei cittadini a causa dei cacciatori, i quali durante la stagione venatoria mettono in serio pericolo l'incolumità di dette persone, oltrechè danneggiare le strutture agricole ivi esistenti; constatato il diffuso allarme sociale per il concreto pericolo per la pubblica incolumità e vista la necessità di intervenire con un provvedimento specifico volto a prevenire e reprimere tutti quei comportamenti che possono determinare gravi conseguenze per l'incolumità dei cittadini e cosà garantire l'ordine pubblico; viste le sollecitazioni, per l'adozione di detto provvedimento, pervenute da più parti e da ultimo dall'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Caccia [...] ORDINA il divieto di esercizio dell'attività venatoria nell'area del territorio comunale sita in [...]".

Dichiarano i rappresentanti di Caccia il Cacciatore: "Invitiamo chiunque voglia opporsi all'attivita' venatoria nella sua zona a contattarci, ad aderire ai nostri comitati - questo lo possono fare tutti, anche chi vive in citta', si tratta solo di dare la propria testimonianza di rifiuto dell'attivita' venatoria, si puo' fare on-line sul sito www.cacciailcacciatore.org - e a darsi da fare per ottenere un'ordinanza di divieto di caccia!".

E, per gli attivisti, aggiungiamo: dateci una mano a far crescere la forza dei Comitati "Caccia il Cacciatore": aderite on-line, se non l'avete ancora
fatto, alla pagina http://www.cacciailcacciatore.org/comitati/adesione.php e
poi scaricate il modulo cartaceo da qui:
http://www.cacciailcacciatore.org/download/modulo_adesione.pdf
e tenetelo sempre sui vostri tavoli informativi! Grazie!

Lo staff di Caccia il Cacciatore

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

44%

Materiali per i bambini: il futuro sono loro. | Dettagli »

Obiettivo: Stampare materiali per bambini per un anno (1800 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!