La Steve Irwin mantiene il tricolore olandese

Condividi:

04/12/2009

I cacciatori di balene giapponesi falliscono nel tentativo di far ammainare la bandiera di Sea Shepherd.

Il Ministro dei Trasporti olandese Tineke Huizinga ha respinto la richiesta del governo giapponese di rimuovere la bandiera olandese dalla nave della Sea Shepherd, la Steve Irwin.

Il Primo Ministro giapponese aveva portato la questione all'attenzione del Primo Ministro olandese Jan Peter Balkenende un mese fa, quando Balkenende si trovava in visita in Giappone. Balkenende aveva sottolineato in quell'occasione che i Paesi Bassi non condividono il punto di vista giapponese sulla caccia alle balene.

Sotto la pressione del governo giapponese, tuttavia, il Ministero degli Esteri olandese affermò che avrebbe cercato di modificare la legislazione per permettere al governo olandese di rimuovere la bandiera olandese dalla Steve Irwin, nonostante il fatto che nessuna accusa fosse stata mossa nei confronti della Steve Irwin o della Sea Shepherd da parte dei governi olandese, giapponese o australiano, in relazione agli sforzi della Sea Shepherd di mettere fine alla caccia illegale alle balene nella riserva dell'Oceano del Sud.

Il ministro aveva dichiarato che alcune ricerche svolte dall'ispettorato navale olandese avevano dismostrato che entrambe la parti avevano violato il regolamento internazionale. Il governo giapponese aveva pero' rifiutato di collaborare con l'ispettorato navale olandese, impedendo di fatto indagini complete su quanto avvenuto nell'Oceano del Sud.

La flotta giapponese è partita dal Giappone il 19 novembre verso l'Oceano del Sud. La nave della Sea Shepherd Steve Irwin e la Ady Gil partiranno come stabilito il 7 dicembre, dall'Australia.

Il giornale giapponese Manaichi Daily News ha posto la seguente domanda questo weekend: "Col suo modus operandi divenuto sempre più violento negli ultimi anni, il gruppo potrebbe mettere fine alla caccia alle balene in Giappone? Le sue azioni hanno portato, negli ultimi due anni, ad una diminuzione delle balene catturate, circa il 60-70% sulle cifre previste, e quest'anno Watson afferma di volerle far scendere ad almeno la metà."

Se anche i media riconoscono l'impatto degli interventi della Sea Shepherd, le previsioni per la stagione 2009/2010 risultano promettenti per i difensori delle balene.

"E' necessario continuare con la forte la pressione economica sulla flotta dei cacciatori", ha dichiarato il Capitano Paul Watson. "Abbiamo causato la perdita di tutti i loro profitti negli ultimi tre anni e li abbiamo messi alle corde economicamente. Confido e spero vivamente che riusciremo a sferrare il colpo decisivo quest'anno e che porteremo alla bancarotta questi bracconieri".

La Sea Shepherd sarà l'interprete della terza stagione della "Guerra delle balene" sul canale Animal Planet.

Fonte:

Sea Shepherd, Steve Irwin Retains the Dutch Tri-Color Japanese Whalers Fail in Bid to Strike the Flag, 30 novembre 2009

Traduzione a cura di Silvia Morabito

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

35%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi