Testimonianze dell'iniziativa "Sostegno alla ricerca senza vivisezione"

Condividi:

13/12/2009

Testimonianze giunte da alcuni dei tanti partecipanti all'iniziativa di novembre.

Riportiamo alcune foto e testimonianze relative ad alcuni dei 22 eventi organizzati a novembre per sostenere la ricerca senza animali promossa da I-CARE. L'iniziativa è spiegata alla pagina Iniziativa nazionale "Sostegno alla ricerca senza vivisezione". Qui sotto riportiamo in ordine sparso le foto dei banchetti di Torino e Genova, e per ultime le foto dei gustossimi piatti della cena benefit vegan organizzata a Venezia nell'ambito dell'Italian Vegan Tour!

Minny - Taranto

Abbiamo predisposto due banchetti per due week end di novembre e sono stati un successo che proprio non mi aspettavo... abbiamo raccolto quasi mille firme! La gente ha voluto volantini, voleva informazioni, indignata dalla mostra che seguendo alla lettera le istruzioni su NoVivisezione.org abbiamo allestito nella via principale di Taranto.

Tanti pareri, tanta rabbia tra la gente che diceva "Ma non lo sapevo... ma davvero esistono ancora queste cose?" oppure "Ma non era stata vietata la vivisezione? Sì sì, io voglio firmare...."

Certo i pochi stupidi non sono mancati, ma davvero sono stati proprio pochi...

Marina - Torino

A Torino abbiamo fatto due tavoli informativi, un po' "funestati" dalla presenza contemporanea di troppi (e rumorosi) altri banchetti su vari altri temi. In ogni caso, sono state molte le persone che si sono fermate a firmare la petizione e a cui abbiamo spiegato la necessità anche dal punto di vista del progresso scientifico di avere una ricerca medica completamente senza animali.

Migliaia i volantini distribuiti ai passanti, decine di persone che si sono fermate a guardare il video e hanno capito che non è vero che "la vivisezione non esiste più". Particolarmente incoraggiante vedere come anche ragazzini molto giovani si mostrassero interessati e alcuni di loro volessero dare i pochi euro che avevano "per aiutare gli animali".

Valentina - Genova

Sabato 28 e domenica 29 novembre ho partecipato alla giornata per I-Care allestendo un banchetto nella via principale dello shopping genovese, ovvero via XX Settembre. Sabato sono stata dalle 10 alle 19 e, con il supporto di Susanna, Enzo e Laura, sono riuscita a distribuire circa 1200 volantini e a raccogliere un centinaio di firme e un po' di offerte.

Ad aiutarci c'era anche Rucola, il cane attivista, che ha gentilmente indossato un cartello con scritto "Per favore aiutateci con le firme altrimenti vivisezionano anche me".

Lo stesso giorno nelle vicinanze c'era un aperitivo vegetariano allora abbiamo lasciato ad una nostra conoscente che ci andava un po' di volantini da distribuire all'entrata. Purtroppo la domenica ci sono state parecchie defezioni e da cinque persone che avremmo dovuto essere ci siamo ritrovate solo in due: io e la preziosissima Giuliana.

Questa volta siamo state dalle 15 alle 19 perché alla domenica mattina in quella via è quasi tutto chiuso per cui non c'è praticamente nessuno; ovviamente la giornata è stata un po' meno "produttiva" perché oltretutto c'era un tempo veramente terribile e quindi minor flusso di persone, gente di cattivo umore che andava di corsa ed un po' di problemi logistici per spostare il banchetto e tutto il materiale, però non si può dire che sia stata del tutto negativa: abbiamo raccolto altre firme ed altri fondi e un po' di gente si è fermata a chiacchierare.

Una ragazza guardia zoofila si è anche presa un po' di fogli della petizione da far firmare e spedire e un po' di materiale da distribuire.

Sul tavolino purtroppo non siamo riusciti ad avere un pc portatile; avevamo le petizioni da far firmare, tutto il materiale su I-Care e vivisezione che ci è stato mandato per questa iniziativa, più alcune copie del libretto "Apriamo gli occhi sulla vivisezione", molto ben fatto, e del pieghevole "Perché Vegan?", ed una piccola cassettina per le offerte. A tutti quelli che si fermavano per firmare lasciavamo una copia di ognuno di questi volantini, il libretto lo davamo solo ai più interessati (uno però l'ho lasciato anche ad una ragazza che sosteneva che la vivisezione è cosa "buona e giusta"...)

In attesa della bellissima iniziativa "Buon Natale" nei prossimi giorni ho intenzione di ditribuire i volantini rimasti nelle cassette della posta oppure per strada. Come sempre un sentito grazie ad AgireOra per tutte le belle cose che organizza e per l'aiuto concreto che dà ai nostri amici indifesi!

Antonella - Chieti

Al nostro banchetto dell'8 novembre eravamo in cinque, avevamo la mostra fotografica, e dei cartelloni che spiegavano cos'è la vivisezione e quali i metodi di ricerca scientifici, cos'è ICARE e quali sono le marche di cosmetici cruelty-free.

Ovviamente al banchetto era presente il materiale che ci avete spedito, più delle liste complete di marchi che non testano e di dove è possibile trovarli... e ci tengo a precisare che queste liste sono andate a ruba!

Per quanto riguarda la petizione, la raccolta firme è andata bene, anche se Chieti e' una citta' molto diffidente e non molto a favore dei diritti degli animali. L'evento e' stato pubblicizzato anche su Facebook e su tutti i gruppi di Chieti e siamo usciti sul giornale locale "Il Centro".

Siamo molto soddisfatti di come e' andato il banchetto anche perche' abbiamo notato che molti giovani si sono interessati, dicendoci che della vivisezione si parla troppo poco e che e' bene che la gente sappia cosa succede nei laboratori di tutto il mondo.

Elisabetta - Venezia

Sabato 14 novembre siamo riusciti ad organizzare una bellissima cena benefit per I-CARE all'interno di un ristorante a Venezia. Per fortuna il titolare del ristorante è il padre di uno dei componenti del nostro gruppo e quindi ci ha dato massima disponibilità sotto molti aspetti organizzativi.

La cena si è inserita nell'ITALIAN VEGAN TOUR progettato da Marco Bortolon, il cuoco della serata! Marco ha preparato ben otto pietanze, una più buona dell'altra! C'erano due antipasti, tre primi, due secondi ed il dolce finale. Abbiamo avuto quasi 45 ospiti; alcuni erano nostri amici o conoscenti, altri siamo riusciti a reperirli scrivendo delle mail ad alcune associazioni animaliste della zona o distribuendo degli inviti ai nostri ultimi tavoli informativi.

Abbiamo avuto una buona risposta in quanto ad adesioni, tanto che abbiamo dovuto escludere qualche persona che all'ultimo momento avrebbe voluto partecipare. Abbiamo aiutato il personale sia in cucina che in sala e abbiamo trovato l'esperienza divertente e molto utile. Il prezzo del menù era di 25 euro a persona; considerate le spese di rimborsi vari, siamo riusciti a versare ad I-CARE 500 euro!

Alla fine della serata abbiamo fatto un breve discorso di ringraziamento con il titolare, Marco ed il resto del personale del locale. Abbiamo quindi distribuito i volantini di I-CARE che avevamo "confezionato" in una bustina fatta ad hoc (vedi foto). Moltissime persone si sono complimentate con Marco e anche con noi per l'iniziativa, l'organizzazione ed il menù. Credo che se dovessimo ripetere l'iniziativa un prossimo anno, molti di quelli che hanno partecipato questa volta tornerebbero volentieri.

Brindisi e Lecce - Veganimalisti Lecce

Il 28 e 29 novembre abbiamo allestito il banchetto per sostenere il progetto I-CARE a Brindisi, città che ha risposto in maniera davvero positiva a tale iniziativa; i passanti si avvicinavano con grande interesse al banchetto , per ricevere informazioni, firmare la petizione e donare ciò che potevano. Sul tavolino erano disposti vari volantini informativi e un pc con video che trattava l'argomento. Siamo rimasti entusiasti del lavoro svolto.

Tale entusiasmo è stato purtroppo smussato dalla risposta della città di Lecce, dove abbiamo organizzato un tavolo informativo il 12 e 13 dicembre nel quale trattavamo sia l'argomento vivisezione e quindi l'iniziativa a favore di I CARE che l'iniziativa BUON NATALE; non si può dire che ci sia stato lo stesso interesse dimostrato dai cittadini di Brindisi... Fortunatamente qualche passante ha voluto interessarsi all'iniziativa firmando la petizione e donando qualche euro. Noi comunque vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto dimostrando un minimo interesse a cause così importanti.

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

"Mamma, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi

A Natale fai un regalo agli animali!

A Natale la nostra attività non si ferma, ci aiuterai a portarla avanti? Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

22%

Materiali per i bambini: il futuro sono loro. | Dettagli »

Obiettivo: Stampare materiali per bambini per un anno (1800 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi