La Sea Shepherd ricomincia la battaglia

Condividi:

01/01/2010

L'equipaggio sta ripartendo verso i ghiacci antartici per fermare i balenieri.

La Steve Irwin è riuscita a entrare e uscire da Hobart, Tasmania, in 60 ore, durante le quali ha fatto il pieno di carburante, provviste e altri generi di prima necessità, e ha messo a punto le apparecchiature elettroniche e di comunicazione.

La gente di Hobart è stata, come sempre, eccezionalmente generosa e ha dato il massimo sostegno.

La Steve Irwin ha lasciato Hobart alle 18:00 di oggi, 31 dicembre, diverse ore prima dell'inizio dei festeggiamenti per l'anno nuovo. Non si può perdere tempo a festeggiare mentre le balene stanno morendo. Non c'è stata una sola protesta dal nostro equipaggio internazionale. Nessuno avrebbe voluto essere in un altro posto se non a bordo di questa nave, in partenza per intercettare la flotta baleniera giapponese.

Il risultato più importante del nostro ritorno nelle acque australiane è stato l'aver impedito alla nave della security giapponese, la Shonan Maru N. 2, di seguire la Steve Irwin. Le navi baleniere giapponesi infatti non hanno il permesso di entrare nelle acque territoriali australiane, né di usare i porti australiani.

Quando la Steve Irwin ha lasciato Fremantle, i giapponesi hanno noleggiato un velivolo per scoprire la posizione della nave e riferirla alla Shonan Maru N. 2.

L'equipaggio della Steve Irwin è sorpreso di vedere quanto il governo giapponese sia disposto a spendere per far la guardia alla sua flotta baleniera: due navi per la security, aerei noleggiati... è certamente un'indicazione che gli interventi della Sea Shepherd Conservation Society vengono presi seriamente e che le precedenti cinque campagne sono costate ai giapponesi gli interi profitti delle ultime tre stagioni.

Nel frattempo, la nave di Sea Shepherd Ady Gil sta esplorando la costa antartica alla ricerca della flotta baleniera.

"Abbiamo visto la strategia giapponese per quest'anno e ora che sappiamo che ci sono due navi dedicate alla sicurezza e le loro intenzioni sono di seguirci per tenerci lontano dalla flotta, possiamo organizzare una strategia di contrattacco" ha dichiarato il capitano Paul Watson. "Troveremo la flotta di bracconieri e interverremo e distruggeremo e faremo cessare le loro attività".

La Steve Irwin sarà di ritorno nelle acque remote ed ostili dell'Oceano Meridionale al largo della costa a ntartica in 7-9 giorni.

L'Ady Gil incontra le balene


Foto: Laurens de Groot / Sea Shepherd

Negli ultimi giorni del 2009, l'equipaggio dell'Ady Gil ha ricevuto un tardivo regalo di Natale da Madre Natura. Mentre cercavano i bracconieri giapponesi nelle acque antartiche, tre megattere hanno deciso di mostrarsi all'Ady Gil, e si sono avvicinate alla nave. All'inizio gli animali hanno esitato ad avvicinarsi, ma dopo un po' la loro curiosità ha superato l'esitazione, e hanno iniziato a nuotare vicino alla nave. Sono rimaste con l'Ady Gil per oltre mezz'ora, emergendo continuamente dall'acqua per dare un'occhiata all'equipaggio che le osservava nella più completa ammirazione.

"Vedere questi animali magnifici dà una sensazione di grande umiltà. In qualche modo spiega di nuovo perché sono qui nell'antartico." dice Jimmie Burrowes di Ashburton, Nuova Zelanda. "Queste balene danno una vera e propria faccia a questo viaggio. Ma allo stesso tempo mi fa impazzire il pensiero che ci sia gente lì fuori che uccide queste creature intelligenti.


Foto: Laurens de Groot / Sea Shepherd

I balenieri giapponesi hanno dichiarato la loro intenzione di aggiungere 50 megattere alla "quota" che si sono auto-assegnati quest'anno. Le megattere viaggiano fino all'Antartide per nutrirsi prima di nuotare verso acque poco profonde per far nascere i piccoli.

Il volontario Simeon Houtman, veterano di queste missioni, per la quinta volta in Antartide, dice che questo incontro è stata l'esperienza più straordinaria della sua vita. "Non ho mai visto delle balene così vicine a una nave di Sea Shepherd. E' incredibile." ha affermato.

Jason, un ingegnere, non poteva essere più d'accordo: "Un giorno quando sarò sul mio letto di morte e penserò alle 10 cose più belle che abbia mai provato, questa supererà tutto il resto".

Dopo essersi goduti per mezz'ora l'incredibile bellezza degli animali antartici, l'Ady Gil ha continuato la sua ricerca della flotta baleniera giapponese.

Fonte:

Sea Shepherd, Sea Shepherd’s Steve Irwin Crew Return to the Battle, 31 dicembre 2009.
Sea Shepherd, Ady Gil Experiences Humpback Encounter, 30 dicembre 2009.

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi