La Bob Barker blocca la caccia alle balene

Condividi:

06/02/2010

Sea Shepherd ha trovato la flotta baleniera giapponese: inizia la battaglia.

Dagli ultimi comunicati di Sea Shepherd del 5 e 6 febbraio:

TROVATI: Sea Shepherd all'inseguimento dei balenieri - 5 febbraio

Il 6 febbraio 2010 alle 4:30 circa (ora di Melbourne) la nave di Sea Shepherd "Bob Barker" ha nuovamente sfidato la flotta baleniera illegale dei giapponesi a 67 gradi e 10 minuti sud e 67 gradi e 20 minuti est. L'altra nave di Sea Shepherd, la Steve Irwin, è in viaggio per unirsi all'azione.

La Bob Barker è in questo momento all'inseguimento della Nisshin Maru e di due navi arpionatrici, e tenterà di bloccare la rampa della nave-fabbrica fino all'arrivo della Steve Irwin.

La Bob Barker ferma la caccia illegale alle balene - 5 febbraio

La Bob Barker ha bloccato le operazioni illegali di caccia alle balene in Antartide. La nave, col suo equipaggio di volontari, ha raggiunto la Nisshin Maru e sta bloccandone la rampa. Di conseguenza, la Nisshin Maru non è in grado di caricare le balene e "lavorare" le loro carni.

La Bob Barker intende rimanere in questa posizione fino a che i balenieri torneranno a casa o fino a che finiranno il carburante. L'altra nave di Sea Shepherd, la Steve Irwin, si sta affrettando per raggiungere l'area il prima possibile.

In zona ci sono altre quattro navi baleniere: le Yushin Maru 1, 2 e 3 e l'ormai nota Shonan Maru 2, che giusto un mese fa ha affondato la nave di Sea Shepherd "Ady Gil" in un atto di sfrontata aggressione.

Afferma il capitano Chuck Swift, "Mentre stiamo qui all'ombra di questa macchina della morte per cetacei, sono fiero di essere il capitano di questa nave e di questo equipaggio in questa nobile missione. Metteremo fine alle operazioni illegali una volta per tutte, grazie al supporto del nostro staff e dei nostri sostenitori in tutto il mondo".

La Bob Barker speronata dai balenieri fuorilegge - 6 febbraio 2010

Alle 12:09 ora di Fremantle, Australia, la Yushin Maru 3 ha speronato intenzionalmente la nave di Sea Shepherd Bob Barker, penetrandone lo scafo e mettendo in pericolo la vita del suo equipaggio. La collisione è avvenuta a 65 gradi e 21 sud, 67 gradi e 58 est, a circa 180 miglia al largo di Cape Darnley nel Territorio Antartico Australiano.

La Bob Barker stava bloccando la rampa della Nisshin Maru, al momento della collisione. Le quattro navi arpionatrici che si trovavano in zona giravano in circolo attorno alla Bob Barker, da poppa a prua. La Bob Barker non si è mossa dalla sua posizione. A quel punto, la Yushin Maru 3 ha intenzionalmente arpionato la Bob Barker, creando una fenditura lunga un metro e profonda 10 cm sul lato destro della nave, sopra la linea dell'acqua.

Nessuno è stato ferito durante la collisione. La Bob Barker continua a bloccare la rampa della Nisshin Maru, impedendo il trasferimento delle balene catturate e di fatto bloccando le operazioni di caccia illegale.

Questo incidente dimostra la continua escalation di violenza messa in atto dai cacciatori fuorilegge nella riserva delle balene dell'Oceano del Sud.

Ha dichiarato il cap. Paul Watson dal ponte della Steve Irwin, in viaggio per raggiungere la Bob Barker: "Dato che i balenieri non hanno dovuto pagare alcuno scotto per l'oltraggioso affondamento dell'Ady Gil, sembra che ora non abbiano alcuno scrupolo a mettere in pericolo l'equipaggio di Sea Shepherd. Quello di cui abbiamo bisogno, ora, è che i governi dell'Australia e della Nuova Zelanda prendano posizione e inizino a far rispettare le leggi marittime in queste acque, o chissà che cosa faranno i balenieri la prossima volta. Le vite di cittadini australiani e neozelandesi sono a rischio ogni giorno in queste acque."

L'equipaggio della Bob Barker ha notato che la Yushin Maru 3 ha smesso di spostarsi poco dopo l'impatto e sembrava rimanere indietro mentre la Bob Barker manteneva la posizione a poppa della Nisshin Maru. E' possibile cha la Yushin Maru 3 si sia danneggiata da sola nella colliszione.

I balenieri giapponesi sono molto più aggressivi quest'anno rispetto alle scorse campagne.

Fonte:

Sea Shepherd, FOUND: Sea Shepherd in Pursuit of Illegal Whalers, 5 febbraio 2010

Sea Shepherd, Update: Bob Barker Shuts Down Illegal Whaling, 5 febbraio 2010

Sea Shepherd, Bob Barker Rammed by Illegal Whaler, 6 febbraio 2010

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

32%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi