Novità dalla missione di Sea Shepherd

Condividi:

17/02/2010

Il capitano Bethune sale a bordo della Shonan Maru e la Nisshin Maru è bloccata tra gli iceberg.

In meno di due giorni sono arrivati svariati aggiornamenti dalla missione di Sea Shepherd in antartico per la salvezza delle balene. Riportiamo qui alcuni estratti in ordine cronologico, con il rimando alla notizia intera in inglese.

Il Capitano Pete Bethune sale a bordo della Shonan Maru 2 per arrestarne il capitano - 15 febbario

Alle 06:29 (ora di Perth) del 15 febbraio 2010 il neozelandese Peter Bethune, capitano della nave di Sea Shepherd Ady Gil, recentemente affondata, ha superato la sorveglianza della nave scorta inviata dal governo giapponese, la Shonan Maru 2, salendo a bordo protetto dall'oscurità.

La sua missione è quella di eseguire l'arresto del comandante della nave giapponese Shonan Maru 2, come è diritto di un singolo cittadino neozelandese. Il reato contestato è la distruzione della nave Ady Gil e il tentato omicidio di sei uomini dell'equipaggio.

Il capitano Bethune ha portato con sè anche una fattura di 3 milioni di dollari da consegnare al comandante della Shonan Maru 2 per coprire i costi che saranno da sostenere per rimpiazzare la Ady Gil.

Il Capitano Bethune richiederà che il comandante della Shonan Maru 2 si consegni a Sea Shepherd, o che faccia rotta verso il più vicino porto australiano o neozelandese per costituirsi alle autorità. Bethune ha dichiarato che non risalirà a bordo di una nave di Sea Shepherd senza il comandante giapponese.

Fonte: Captain Pete Bethune Boards Shonan Maru 2 to Arrest Japanese Skipper, 15 febbraio 2010

Il capitano Bethune riesce a salire a bordo della Shonan Maru 2 - 15 febbraio 20109

L'impresa è avvenuta nell'oscurità saltando da un Jet Ski mentre la baleniera procedeva alla velocità di 14 nodi nell'oceano antartico. Il primo tentativo non è riuscito, causando la caduta nelle acque gelide del capitano Bethune. Nonostante, ciò l'equipaggio della Shonan Maru 2 non si è accorto di nulla, e il capitano è riuscito a salire a bordo della baleniera inosservato e a rimanervi per un'ora e mezza.

Alle 8:00, al sorgere del sole, il Capitano Bethune ha bussato tranquillamente alla porta della plancia, presentandosi al comandante della Shonan Maru 2, e informandolo di volerlo trarre in arresto per l'affondamento della nave Ady Gil della flotta di Sea Shepherd, avvenuto il 6 gennaio 2010.

Fonte: Update: Sea Shepherd Captain Detained Onboard Japanese Whaling Vessel, 15 febbraio 2010

Il capitano Bethune è stato preso prigioniero - 15 febbraio

Il governo giapponese ha dichiarato che il capitano Peter Bethune, della Nuova Zelanda, verrà portato in giappone per essere sottoposto a un processo. Le accuse sono ancora ignote.

La Sea Shepherd Conservation Society e il capitano Peter Bethune erano preparati a questa eventualità prima ancora che il capitano salisse a bordo della Shonan Maru 2.

La Sea Shepherd Conservation Society vede questa situazione come un'opportunità per ottenere nuovi consensi a favore del capitano Peter Bethune in Nuova Zelanda e in Australia. Questi bracconieri giapponesi vanno in giro a saccheggiare la Riserva delle Balene dell'Oceano del Sud impunemente e ora stanno trascinando un coraggioso eroe Kiwi verso la Terra del Sol Levante per metterlo in croce per aver difeso le balene.

"Se i giapponesi mettono Peter Bethune sotto processo in giappone, ci sarà un caso che attirerà l'attenzione di tutto il mondo" ha dichiarato il capitano Paul Watson. "Cosa sta pensando il governo giapponese? La persecuzione del capitano Peter Bethune sarà il punto di partenza per una campagna internazionale per liberarlo e per mettere fine al massacro illegale e brutale delle balene nella Riserva delle Balene dell'Oceano del Sud".

Fonte: Japan Takes A Prisoner In their Crusade to Plunder the Southern Ocean Whale Sanctuary, 15 febbraio 2010

La nave fabbrica giapponese bloccata in acqua - 16 febbraio 2010

La Nisshin Maru è rientrata stamane nella riserva antartica delle balene. La Steve Irwin l'ha avvisata via radio in lingua giapponese che stava compiendo un ingresso illegale nella riserva.

La Steve Irwin ha cominciato a girare in circolo attorno alla Nisshin Maru con l'effetto di obbligarla ad arrestarsi con le macchine ferme in posizione 60 gradi e 10 minuti sud e 76 gradi e 45 minuti est.

Nelle acqua calme, sotto una leggera nevicata e circondata dagli iceberg, la Nissin Maru è rimasta bloccata per due ore.

L'obiettivo di Sea Shepherd è di rallentare le operazioni di caccia illegali da parte della flotta giapponese. E' dal 5 di febbraio che non vengono uccise balene, grazie ai volontari di Sea Shepherd.

Con la Nisshin Maru bloccata in acqua e la Steve Irwin che girava intorno, un piccolo branco di megattere è affiorato in mezzo alle due navi per dare un'occhiata. L'equipaggio della Steve Irwin le ha salutate festosamente.

Fonte: Japanese Factory Ship Stopped Dead in the Water, 16 febbraio 2010

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi