Sea Shepherd torna a casa

Condividi:

27/02/2010

Le navi di Sea Shepherd terminano la missione nell'Oceano del Sud per il 2010.

25 febbraio
ore 18:00: Perth e Fremantle
ore 10:00: Sydney e Hobart
ore 02:00(PST): Friday Harbor e Los Angeles

Il capitano Paul Watson ha ordinato alla nave di Sea Shepherd Bob Barker di interrompere l'inseguimento della nave fabbrica giapponese Nisshin Maru e di dirigersi verso Hobart, Tasmania.

"La Bob Barker ha un problema a una valvola di flusso del carburante che potenzialmente può causare un danno al motore" ha dichiarato il capitano Paul Watson. "Non posso rischiare di lasciare la Bob Barker sulla costa antartica senza la Steve Irwin che possa fornire assistenza in caso di bisogno. Quindi ho concluso che la cosa più sicura da fare fosse richiamare la nave in porto. Le due navi hanno fatto un lavoro egregio quest'anno. Abbiamo fatto più danni alla flotta giapponese quest'anno che in tutti gli anni precedenti".

La decisione di interrompere ufficialmente l'inseguimento alla mezzanotte di oggi segna tre settimane intere in cui la flotta baleniera giapponese non è riuscita a uccidere una sola balena.

Rimangono ancora solo due settimane, per questa stagione. Tra il tempo necessario ai balenieri a raggrupparsi e quello perso per affrontare il maltempo, non rimarrà abbastanza per recuperare le perdite.

"Se sommiamo queste tre settimane ai due giorni di intervento della Nisshin Maru e agli 8-10 giorni in cui l'intera flotta ha navigato per 2500 miglia a ovest in gennaio, otteniamo una chiusura delle operazioni di un mese intero. Aggiungiamo a questo i giorni persi a causa del maltempo, e il fatto che due navi arpionatrici hanno passato settimane a tallonare le navi di Sea Shepherd, e con la Shonan Maru 2 fuori gioco e in viaggio verso il giappone con il capitano Peter Bethune come prigioniero, il disastro finanziario per la flotta baleniera giapponese è assicurato" ha dichiarato il capitano Paul Watson. "L'Operazione Waltzing Matilda è stata la nostra campagna di maggior successo nei sei anni di storia delle nostre missioni nella Riserva delle Balene dell'Oceano del Sud. Abbiamo fatto il miglior lavoro possibile con le risorse che avevamo disponibili, e sono certo che abbiamo impedito il massacro di centinaia di balene."

La nave di Sea Shepherd Steve Irwin arriverà a Hobart il 6 marzo. La Bob Barker qualche giorno più tardi.

Sea Shepherd organizzerà ora la difesa legale per il capitano Peter Bethune in Giappone.

La Steve Irwin dovrà partire il 16 marzo verso il Mediterraneo per combattere i predatori di tonno rosso.

Fonte:
Sea Shepherd, Sea Shepherd Ships Complete Operations in Southern Ocean for 2010, 25 febbraio 2010

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

48%

Materiali per i bambini: il futuro sono loro. | Dettagli »

Obiettivo: Stampare materiali per bambini per un anno (1800 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!