Il capitano Bethune prigioniero politico in Giappone

Condividi:

04/04/2010

Sono ben cinque le accuse contro il capitano Bethune di Sea Shepherd.

Oggi ci è giunta dal Giappone la notizia che contro il Capitano Pete Bethune, neozelandese, saranno formulati ben cinque capi d'imputazione distinti, in relazione al fatto che egli è salito a bordo della Shonan Maru N. 2, nave baleniera che agiva illegalmente; episodio avvenuto nell'Oceano Australe il 15 febbraio 2010 nel corso della sesta campagna di Sea Shepherd tesa a fermare queste barbare attività di bracconaggio.

Questi capi d'imputazione sono fasulli e la Sea Shepherd Conservation Society mette in discussione la credibilità dell'intero sistema giudiziario giapponese, dato che esso prende in considerazione tali assurdità.

Il 6 gennaio 2010 la nave del Capitano Bethune, la Ady Gil, è stata intenzionalmente speronata e letteralmente tagliata in due dalla Shonan Maru N. 2, di stazza molto superiore, che ha messo così in pericolo la vita dei sei volontari che componevano l'equipaggio. Il Capitano Bethune ha reagito salendo a bordo dell'imbarcazione giapponese non appena si è presentata l'opportunità di farlo, al fine di affrontare di persona il capitano responsabile di questo atto orribile.

Sea Shepherd si aspettava che il Capitano Bethune fosse accusato di sconfinamento, questa non sarebbe stata una sorpresa. Ma tutte le imputazioni aggiuntive sono state formulate per fini puramente politici, per far sì che il Capitano Bethune costituisca un esempio in relazione ad azioni, ipotizzate ma non dimostrate, che sono di importanza assolutamente nulla di fronte a quanto fatto dalla Shonan Maru N. 2, il cui capitano non è neppure sotto inchiesta da parte delle autorità giapponesi dopo che ha speronato e affondato un'altra imbarcazione in mare.

Questo costituisce motivo di imbarazzo per il sistema giudiziario penale del Giappone, un altro schiaffo per la comunità internazionale, e la prova che il Giappone continuerà a fare quello che vuole senza tener conto del diritto internazionale o dell'opinione pubblica. Le attività illegali di caccia alla balena nel Santuario delle Balene dell’Oceano Australe e la detenzione di un prigioniero politico: questi elementi riflettono chiaramente l'abuso sfacciato e la corruzione politica all'interno del sistema giudiziario nazionale giapponese.

Il Giappone si deve solo vergognare, per aver gonfiato il caso del Capitano Bethune al di là di ogni proporzione, e si devono vergognare anche le autorità marittime giapponesi, per non aver condotto un'indagine sulle gravi azioni criminali della Shonan Maru N. 2. Dove sono i capi d'imputazione a carico del capitano della Shonan Maru N. 2 per aver attaccato violentemente la nave di Sea Shepherd Ady Gil?

Il Capitano Chuck Swift, la cui nave, la Bob Barker, ha soccorso l'equipaggio della Ady Gil dopo l'attacco avvenuto in gennaio, ha affermato: "Ho osservato come la Shonan Maru N. 2 si è portata intenzionalmente addosso alla Ady Gil e l'ha speronata, e ho pensato che il mio equipaggio e io ci saremmo trovati a recuperare membri dell'equipaggio feriti e/o assassinati. E' sconvolgente che il Giappone stia perseguendo il Capitano Bethune e nel contempo ignori i molti crimini compiuti dalla propria flotta baleniera, che agisce illegalmente, ed è vergognoso che il mondo permetta che ciò avvenga senza impedimenti".

La patria del Capitano Bethune, la Nuova Zelanda, ha mantenuto un sorprendente silenzio riguardo al suo arresto. Quale che sia la posizione del governo, i cittadini della Nuova Zelanda e di tutto il mondo si stanno levando in difesa di Pete, augurandogli di tornare presto da sua moglie e dalle sue figlie.

Per aiutare a fermare questa follia, vi preghiamo di visitare la pagina di Sea Shepherd in sostegno al Capitano Bethune.

Fonte:

Sea Shepherd, Captain Bethune Now Declared a Political Prisoner, 1 aprile 2010

Traduzione a cura di Barbara Abatti per Sea Shepherd Italia

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

42%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!