Chiude il circo Barnum, lo spettacolo più triste del mondo

18/01/2017

È di questi giorni l'annuncio di Kenneth Feld, amministratore del Circo Barnum (oggi Ringling Bros. Barnum & Bailey Circus), dell'ultimo spettacolo del suo circo a maggio di quest'anno, dopo 146 anni di attività passati a sfruttare animali di ogni sorta. Tra le cause citate il crollo della vendita dei biglietti, che, a loro dire, è aumentato dopo la dismissione degli elefanti dagli spettacoli lo scorso anno (grazie alle proteste animaliste); a questo si aggiungono i costi eccessivi e la diminuzione del pubblico, evidentemente non più interessato a questo genere di spettacoli. Si tratta del più grande circo americano con animali, quello che si vantava di essere "il più grande spettacolo del mondo".

Accogliamo con soddisfazione questa notizia e speriamo sia davvero l'inizio della fine di un'era, quella dei circhi con animali, in ogni parte del mondo. Un circo che non sa rinnovarsi e che si basa solo sullo sfruttamento degli animali, è bene che chiuda e che lasci spazio a quelli che non sfruttano nessuno e che mostrano solo la bravura dei propri artisti.

Il circo non uccide soltanto la dignità degli animali prigionieri a vita e costretti a esercizi innaturali e pericolosi, ma anche quella delle persone che ne fanno parte, perché, anziché esaltare le doti e virtù migliori degli artisti, mostra quelle peggiori negli spettacoli con gli animali: la "bravura" nel piegare la volontà e la vita di altri esseri senzienti.

Nel 2009 AgireOra e Animal Defenders International organizzarono a Milano una conferenza stampa sulla campagna "Stop alla sofferenza degli animali nei circhi" in Europa, Stati Uniti e Sud America, con lo scopo di incoraggiare i lavoratori dei circhi che vedono maltrattamenti e abusi sugli animali a non voltarsi dall'altra parte ma a denunciare questo stato di cose.

La campagna era supportata da un ex lavoratore proprio del Circo Barnum, Tom Rider, che ha dimostrato con la sua testimonianza che non può esistere un circo con animali che tratti bene gli animali, è una contraddizione in termini. La sua testimonianza riporta quello che gli animali patiscono nei circhi, uguale in tutti i circhi: la prigionia e le violenze sistematiche nel corso degli addestramenti. Elefanti, tigri, orsi, e ogni genere di animale, colpiti con sbarre di ferro, pungolati con dispositivi elettrici e costretti a vivere in spazi minuscoli ed insalubri.

Guarda il video 'Stop alla sofferenza degli animali nei circhi' e diffondilo, per invitare le persone a non frequentare più questi posti: devono cambiare o chiudere come il Barnum!

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Autunno vegan

Salvare migliaia di animali in poche ore?

Scopri come!

Iscriviti alla Mailing list

Dettagli sulla mailing list

Segui le nostre attività: