Il tormentone delle mucche che soffrono se non le mungi

20/08/2019

"Ma le mucche soffrono se non le mungi!"

Quante volte abbiamo sentito questa frase, per giustificare la produzione di latte? La cosa più sconvolgente è che molte delle persone che lo affermano ci credono davvero, solo una piccola parte lo dice sapendo di mentire. Pensano veramente che mungere la mucca sia un gran favore che l'allevatore fa all'animale per farlo stare bene.

Certo che la mucca soffre, costretta a produrre una quantità di latte pari a 10 volte tanto quello che un animale della sua specie produrrebbe in natura; una produttività innaturale ottenuta attraverso decenni di selezione genetica e un'alimentazione inadatta all'organismo di questi animali.

Certo che soffre, per il vitello che le viene portato via appena nato, e che non può succhiare il suo latte.

Ma tutta questa sofferenza è causata dall'allevamento stesso, non certo dalla mancanza di mungitura!

Quale mammifero in natura ha bisogno dell'uomo che lo munga dopo aver dato alla luce i suoi piccoli? Nessuno, ovviamente, ed è assurdo pensare che ne abbiano bisogno i bovini.

Le mucche, i vitelli, i tori e i buoi hanno solo bisogno di una cosa, da noi umani: che la smettiamo di farli nascere forzatamente a migliaia e migliaia per far loro trascorrere una breve vita di patimenti e prigionia e infine ucciderli al macello.

Consumare latte, formaggi, yogurt, burro e ogni tipo di latticini significa causare morte, al pari del consumo di carne e di pesce. Non esistono allevamenti che non facciano del male agli animali, che non causino sofferenze fisiche ed emotive, non esistono allevamenti che non abbiano il macello come destinazione finale.

Non esistono e non possono esistere e se qualcuno vi racconta che ci sono, mente. Per interesse o per ignoranza.

Quelli per la produzione di latte sono tra i più terribili, per due motivi:

  1. perché le mucche vengono "consumate" per sfruttare al massimo la loro produttività e dopo 3-4 gravidanze, a 4-5 anni di vita, non si reggono più in piedi e vengono trascinate nei camion per il macello.

  2. Perché ogni anno la mucca è costretta a partorire e si vede portare via il vitello appena nato (che verrà poi macellato a pochi mesi), un evento straziante per madre e figlio.

Si potrebbe porre fine in un attimo a tanta sofferenza e a tutte le uccisioni: se da questo momento in poi nessun'altra mucca venisse più ingravidata, nel giro di pochi anni sparirebbe tutto questo orrore.

Ogni volta che bevi latte e mangi formaggio, stai perpetuando l'orrore.

Se smetti, renderai più vicina la soluzione.

Puoi scegliere i tanti prodotti vegetali, molto più sani e nutrienti e con impatto ambientale infinitamente migliore.

Richiedi il nostro Vegan Starter Kit gratuito: in meno di due ore di lettura, avrai tutte le informazioni pratiche che ti servono per fare la tua scelta cruelty-free.

Vai al Vegan Starter Kit

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

"Mamma, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

32%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi