Mangiare pesce non protegge il cuore, affermano i ricercatori

Fonte notizia

Argomento: Salute/Ecologia della Nutrizione

Da un comunicato stampa del PCRM (Comitato di Medici per una Medicina Responsabile): un nuovo studio pubblicato sull'American Journal of Cardiology di maggio contrasta la comune opinione che il consumo di pesce riduca il rischio di malattia coronarica.

13/05/2007

I consumatori che pensano che mangiare pesce faccia bene alla salute dovrebbero ripensarci. Un nuovo studio, pubblicato nel numero di maggio dell'American Journal of Cardiology indica che il consumo di pesce non migliora la salute del cuore, né previene la malattia coronarica.

I presunti benefici per il cuore associati a una dieta ricca di acidi grassi omega-3 derivanti dal pesce probabilmente non sono dovuti a un maggiore consumo di pesce e a specifici effetti positivi degli omega-3, ma alla contemporanea presenza di altre abitudini dietetiche salutari, secondo quanto riporta lo studio, che vede tra gli autori alcuni esperti di nutrizione del PCRM (Comitato di Medici per una Medicina Responsabile).

Lo studio è basato sull'analisi del database "Diabetic Control and Complications Trial" che raccoglie i dati relativi all'alimentazione di 1441 cittadini americani lungo un arco di tempo di 9 anni. I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti che consumano una maggior quantità di acidi grassi omega-3 dal pesce in generale consumano anche meno grassi saturi e più fibre. Invece, i partecipanti che mangiano meno pesce e una maggior quantità di altre carni consumano in totale una quantità maggiore di grassi saturi e meno fibra.

Questi risultati suggeriscono che la migliore salute del cuore, spesso attribuita al consumo di pesce, in realtà è dovuta a un'impostazione migliore della dieta in generale, compreso un maggior consumo di fibra e minor consumo di grassi saturi, piuttosto che dal consumo di pesce in sé.

David Cundiff, M.D., Amy Lanou, Ph.D., and Claudio Nigg, Ph.D. hanno analizzato i dati e pubblicato i risultati sull'American Journal of Cardiology.

"Il pesce non è un toccasana per la salute come i consumatori sono spesso portati a credere", afferma uno degli autori dello studio, la dottoressa Amy Joy Lanou, una nutrizionista del PCRM e insegnante di benessere e salute presso l'Università del North Carolina-Asheville. "Il pesce ha un ruolo dubbio nella prevenzione delle malattie cardiache e contiene livelli sorprendentemente alti di mercurio e altre tossine, nonché di grassi e colesterolo, il che non lo rende una buona scelta alimentare. I consumatori hanno buone ragioni per stare alla larga dal pesce."

Fonte:
Fish Does Not Protect the Heart, Researchers Say, Comunicato stampa del PCRM, 30 aprile 2007

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Dettagli sulla mailing list

Segui le nostre attività: