Presidio al circo di Moira Orfei

Fonte notizia

Argomento: Circhi/Zoo/Negozi

Istruzioni generali su come organizzare un presidio contro i circhi con animali.

21/11/2009

Testimonianza di Marina - Torino

Ieri sera abbiamo fatto un presidio al circo di Moira Orfei, a Torino, per il "grande debutto", e vorrei cogliere l'occasione di raccontarlo e commentarlo per dare delle indicazioni generali sul come organizzare un presidio anti-circo.

C'è un po' di lavoro per preparare i cartelloni e gli striscioni la prima volta, ma poi si usano sempre quelli molte volte, e quindi dal secondo volantinaggio in avanti il tempo e' solo quello di stare fisicamente li', circa un'ora e mezza per ogni presidio.

Striscioni e cartelloni

Ieri sera avevamo 3 striscioni, che erano tenuti da 4 persone. Altre 5 persone davano i volantini e parlavano con chi arrivava a vedere lo "spettacolo" e un'altra persona megafonava.

Gli striscioni o i cartelloni devono riportare un'unica frase, ed essere scritti molto in grande e in modo ben chiaro, perché solitamente si è costretti a posizionarsi a diverse decine di metri dall'ingresso del circo, per avere il permesso di manifestare. Sparse in questa pagina vedete delle foto di vari striscioni e cartelloni che sono stati usati da vari gruppi negli ultimi anni, da cui potete prendere spunto. La frase deve essere semplice e diretta, immediatamente comprensibile, e non deve contenere insulti.

Ecco dei bellissimi cartelloni da scaricare!

Aggiornamento del maggio 2012

Riportiamo qui alcuni bellissimi cartelloni da usare nei presidi contro il circo. Tutti si possono scaricare in alta risoluzione per la stampa in copisteria, in dimensioni 70x100 cm. Sono stati tutti realizzati da 6VeganX di Ancona.

Consigliamo di fare un piccolo investimento iniziale per stamparne alcuni plastificati, che poi serviranno moltissime volte e non si rovineranno.


(by PETA USA tradotto in italiano)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare


(by 6VeganX)
Scarica la versione da stampare

Volantini

L'altra cosa da fare è procurarsi per tempo dei volantini da dare a tutte le persone che si avvicinano al tendone. AgireOra Edizioni ne ha a disposizione a un costo bassissimo (inferiore a quello delle fotocopie in bianco e nero). Tenete conto che per ogni presidio dovete averne almeno 200 copie.

Per richiederli:
Richiedi materiali sui circhi da AgireOra Edizioni

Parlare con le persone

Ieri abbiamo visto il campionario standard di reazioni: la più gettonata è quella di prendere il volantino ma ignorare chi lo porge e non ascoltarlo nemmeno; qualche altro reagiva con rabbia, dicendo che non era vero o il solito "ma andate a lavorare"; non pochi quelli che reagivano vergognandosi e allontanandosi abbassando la testa, dopo aver preso il volantino; qualcuno diceva che avevamo ragione, ma che ormai avevano promesso al bambino, o che avevano i biglietti gratis (nota positiva: al debutto di ieri sera non c'era molto pubblico e il 90% aveva i biglietti gratuiti). Qualcuno, infine, capiva e se ne tornava a casa, e se aveva il biglietto gratuito lo strappava davanti a noi!

La cosa importante è non reagire male; occorre spiegare le cose a queste persone, stare qualche minuto a parlare quando si vede che dall'altra parte c'è un minimo di interesse, anche quando dicono cose stupide e senza senso. Con chi reagisce male, con rabbia, è meglio invece lasciar perdere, inutile stare a litigare, e comunque poi un bel VERGOGNA, VERGOGNA urlato al megafono se lo prendono...

Dove posizionarsi e quando

Ci sono varie situazioni, a seconda di dove si è posizionati rispetto al circo: se si è in una posizione buona, dove cioè il pubblico in arrivo è costretto a passare, allora basta rimanere lì e dare i volantini a chi passa, dicendogli anche qualcosa. Spesso però si è costretti a stare con gli striscioni in un posto in cui la gente non passa vicino, e allora singole persone munite di volantini devono andare verso la gente che arriva in macchina, e appena questi scendono, dar loro il volantino e iniziare a spiegare. Ieri abbiamo fatto appunto così.

Una persona, o due in 2 posti distanti tra loro, deve avere un megafono per raccontare le nefandezze che i circensi fanno agli animali. Non conviene fare discorsi complicati, perché la gente sentirà solo 1-2 frasi, quindi conviene esprimere concetti semplici e comprensibili in una sola frase.

Per un presidio non serve essere in tantissimi. Più si è meglio è, certo, ma da 5 in su va bene.

Di norma sarà lì presente una pattuglia della polizia, o carabinieri, a controllare che nessuno si avvicini troppo al tendone e che venga rispettata la "prescrizione" che la questura ha dato (a quanti metri si deve stare, cosa si può fare e cosa no). Tutto questo è molto variabile da una città all'altra, non ci sono regole fisse.

Occorre essere sul posto almeno un'ora prima dell'inizio dello spettacolo, perché la maggior parte della gente arriva con molto anticipo. Ieri lo spettacolo era alle 21, e quindi il presidio è stato dalle 20 alle 21.15 circa.

Il video

Infine, il video. Abbiamo provato a portare due computer portatili con il video Stop alla sofferenza nei circhi, però difficilmente le persone si avvicinano a guardare. Lo fanno solo quelli realmente interessati. E' comunque uno strumento in più, ma per funzionare bene servirebbe uno schermo grande.

Aggiornamento del 14 agosto 2010

Per completare questa panoramica sul come organizzare un presidio informativo al circo, includiamo il video girato durante alcuni presidi a Riccione nell'agosto 2010, contro il delfinario e contro il circo Martini.

Permessi

Che permessi servono?

E' semplice, non serve alcun permesso dal Comune, basta solo mandare una notifica alla questura almeno 3 giorni prima, meglio se 4 o 5.

Ecco un fac-simile che potete completare mettendo i vostri dati al posto delle X e mandarlo via fax alla questura della vostra città:
Scarica il facsimile di notifica alla questura.

NB: se è la prima volta che organizzate qualcosa del genere, meglio mandare il fax almeno 7 giorni prima, e il giorno dopo averlo mandato telefonare per avere qualche risposta, sapere almeno se l'hanno ricevuto. Vi diranno loro qual è la prassi, che può variare da un posto a un altro, così poi lo sapete per le volte successive. Quel che è sempre vero è che voi avete il diritto di fare questi presidi, e non possono impedirvi di farli se per circostanze davvero eccezionali.

Altra possibilità: presidio in centro

Un'altra possibilità è quella di fare il presidio anziché davanti al circo, in centro città: lo svantaggio è che non si fa un'azione di disturbo diretta, ma ci sono anche dei vantaggi. Innanzitutto, si informano molte più persone. Poi si fa un'azione "preventiva": chi stava pensando di andarci magari non ci va, e non ha la scusa "eh ma ormai sono qui e non posso riportare il bambino a casa". E poi può essere più facile mostrare il video.

La procedura è la stessa, per quanto riguarda la notifica alla questura, solo che si indicherà un posto in centro città anziché davanti al circo.

Perché è importante?

Perché queste iniziative sono sia di disturbo al circo che di informazione per le persone. Anche chi entra perché ormai "l'ha promesso al bambino", se legge il volantino e capisce, non tornerà più. Ogni persona che capisce, è una in meno che farà pubblicità al circo coi suoi conoscenti.

Quindi: buon presidio anti-circo!

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

A Natale vuoi fare un regalo a 1400 animali?

Salva loro la vita.

Scopri come!

Iscriviti alla Mailing list

Dettagli sulla mailing list

Segui le nostre attività: