Menu di Pasqua senza crudeltà

Sono tutti agnelli

Per una BUONA Pasqua, salviamoli tutti, con il menù senza crudeltà, 100% vegetale.

  • Antipasto: Calzoni alle bietole
  • Primo: Conchiglioni in verde
  • Secondo: Polpettine di ceci e zucchine
  • Contorno: Insalata di melanzane e tofu con spinacino, scarola e mandorle
  • Dolce: Torta di nocciole

Si possono preparare innumerevoli piatti favolosi, usando ingredienti vegetali. Inizia con questo menù di Pasqua!

Tutte le dosi si intendono per 4 persone.

Due agnelli salvati del menu di Pasqua

Molti italiani non mangiano più l'agnello: è giusto, perché si tratta di un cucciolo, strappato alla madre appena nato e poi brutalmente ucciso per finire in un piatto.

Antipasto / Calzoni alle bietole

Ingredienti 400 g di pasta per il pane; 600 g di bietole; 80 g di olive nere; 1 peperoncino; 4 cucchiai di olio evo; mezza tazza di farina; sale, pepe

Preparazione Mondare le bietole, privarle del gambo, scartare le foglie rovinate, lavare e asciugare quelle rimanenti e tagliarle a listarelle, ponendole in una terrina. Sminuzzare le olive nere snocciolate.

Aggiungere alle bietole le olive, il peperoncino sbriciolato, 2 cucchiai d'olio, 1 pizzico di sale, una macinata di pepe e mescolare bene il composto, che servirà come ripieno per i calzoni. Infarinare il piano di lavoro, appoggiare la pasta di pane appallottolata, con le dita creare nel centro una piccola conca e versare 2 cucchiai d'olio, quindi impastare con le mani per un paio di minuti.

Stendere col mattarello una sfoglia sottile circa 2 millimetri e, con un coppapasta, ricavare tanti dischi di 10 centimetri di diametro. Porre al centro di ciascun disco una cucchiaiata di ripieno, ripiegare la pasta in modo da formare delle piccole mezzelune premendo bene il bordo con le dita e decorarlo formando delle piccole righe con i rebbi di una forchetta. Sistemare i calzoni su una teglia leggermente oliata, spennellarli con un po' d'olio e far cuocere nel forno caldo a 190 gradi per 15-20 minuti.

Ottimi serviti sia caldi che freddi.

(Ricetta di Yari Prete)

Due pulcini salvati del menu di Pasqua

Salviamo l'agnello, ma non fermiamoci qui: anche tutti gli altri animali sono indifesi e innocenti, spesso macellati a pochi mesi di vita.

Primo / Conchiglioni in verde

Ingredienti 250 g di conchiglioni; 600 g di zucchine; 100 g di mandorle; 30 g di basilico; 2 spicchi d’aglio; sale; peperoncino; olio extra vergine d’oliva

Preparazione Mettete in ammollo le mandorle per una notte intera, in modo che il giorno dopo risulti facile togliere le pellicine. Preparate un soffritto a base di olio, aglio e peperoncino tritati.

Quando inizia a sfrigolare, aggiungete le zucchine lavate e tagliate a rondelle, le mandorle pelate pazientemente a mano e il basilico sminuzzato. Lasciate cuocere per circa 15-20 minuti e poi frullate in un mixer in modo da ottenere una crema.

Cuocete la pasta a fuoco medio in abbondante acqua salata per circa 20 minuti. Scolate uno a uno i conchiglioni con una schiumarola, evitando che si rompano e farcite col composto ottenuto, guarnendo con qualche rondella di zucchina e delle foglioline di basilico.

(Ricetta di Anna Cascone)

Un maiale salvato del menu di Pasqua

Salviamoli tutti! A Pasqua e in ogni altro giorno. Scegli la vita: non mangiare animali.

Secondo / Polpettine di ceci e zucchine

Ingredienti 1 tazza grande di ceci già lessati; 2 fettine di cipolla; 2 zucchine grandi; pan grattato; sale; olio extra vergine di oliva.

Preparazione Soffriggete la cipolla nell’olio e dopo qualche minuto aggiungete le zucchine tagliate a rondelle. Lasciatele cuocere per circa 15 minuti e poi frullatele con i ceci lessati, ben scolati. Aggiungete man mano del pangrattato per ottenere un composto abbastanza solido.

Se non volete utilizzare il pangrattato e volete rendere queste polpette gluten-free basta lasciare il composto in frigorifero per alcune ore, anche tutta la notte se necessario.

Aggiustate di sale. Formate con le mani le polpette e cuocerle nel forno a circa 180° per 30 minuti. A cottura quasi ultimata, giratele per farle cuocere bene da entrambe le parti. Si possono anche cuocere nell’olio, fritte o in padella, ma la versione qui proposta è più salutare e delicata.

(Ricetta di Cinzia Murgia e Maria Luisa Perra)

Contorno / Insalata di melanzane e tofu con spinacino, scarola e mandorle

Ingredienti 1 melanzana; 1 panetto di tofu al naturale; 250 g di spinacino fresco; 100 g di scarola; il succo di 1 limone o aceto (anche balsamico); semi di sesamo nero; olio extra vergine d’oliva; sale; peperoncino.

Preparazione Tagliate le melanzane a fette molto sottili, spennellatele con un filo di olio e sale, e cuocetele in forno statico (con calore sia sopra che sotto) a 180 gradi per circa 20 minuti. A parte tagliate il tofu a dadini e saltatelo in padella con un filo d’olio, peperoncino e un pizzico di sale. Fatelo dorare bene, toglietelo dal fuoco e fatelo freddare su un foglio di carta assorbente.

Tritate grossolanamente le mandorle (se preferite, prima potete anche tostarle, ma crude mantengono al meglio le proprietà nutritive). Tagliate a listarelle le fettine di melanzane grigliate. In una ciotola assemblate tutti gli ingredienti: lo spinacino, la scarola, le listarelle di melanzana, i cubetti di tofu, le mandorle tritate. Condite il tutto con olio, aceto (anche balsamico) e sale.

(Ricetta di Cinzia Murgia e Maria Luisa Perra)

Dolce / Torta di nocciole

Ingredienti 200 g di nocciole tostate e pelate oppure 200 g di farina di nocciole; 200 g di farina 00; 150 g di zucchero; 1 bustina di lievito per dolci; mezzo bicchiere di olio extra vergine d'oliva.

Preparazione Setacciate la farina, il lievito e lo zucchero in una terrina, quindi aggiungete la farina di nocciole o le nocciole tritate finissime. Se avete un buon mixer o un macinacaffè, riducete prima lo zucchero in polvere fine, la torta verrà ancora più soffice. Mescolate e versate l'olio a filo, mescolando con un cucchiaio. Vi deve risultare un impasto non liquido ma neanche troppo denso, per cui se vi sembra troppo farinoso versate dell'acqua fino a quando non raggiunge la giusta consistenza.

Ungete di margarina una tortiera e versate il composto. Fate cuocere in forno già caldo a 190° per almeno 20 minuti, fino a quando la torta non inizia ad dorarsi. Trascorso questo tempo controllate la cottura con uno stecchino: se lo stecchino rimane asciutto, la torta è pronta. Spegnete il forno e lasciate dentro la torta fino a raffreddamento. Servite fredda.

(Ricetta di Ilaveg tratta da VeganHome.it)

Non ti bastano queste ricette? Guarda anche il Menù di Pasqua del 2018

Ti è piaciuta questa pagina? Condividila!