Visita a due allevamenti di bovini

Condividi:

01/04/2012

Non c'e' molta differenza tra allevamento biologico e intensivo, e queste foto lo dimostrano.

Riportiamo alcune foto scattate a marzo 2012 durante una visita "didattica" a due allevamenti di bovini "da carne", uno biologico e uno intensivo. Come si può, non c'è molta differenza nel trattamento degli animali, e ovviamente c'è ancora meno differenza nella fine che fanno gli animali: tutti ammazzati nello stesso orrendo mattatoio.

Allevamento biologico

I vitelli sono tenuti in box multipli. La lettiera su cui stanno gli animali dovrebbe essere rinnovata frequentemente aggiungendo paglia dove gli animali possano riposare e per assorbire l'urina e le feci.

In questo caso, essendo bovini "da carne", che quindi rimarranno per un breve periodo in allevamento, la lettiera è permanente, cioè viene cambiata solo quando i box sono vuoti e gli animali sono stati mandati tutti al macello. Significa che per 6-8 mesi gli animali cammineranno e dormiranno sui loro escrementi. Questo succede anche in un allevamento biologico. Notate anche dalle foto come gli animali spesso si feriscano tra loro.

Allevamento intensivo

Gli animali stanno dai 6 agli 8 mesi sotto queste tettoie, 24 ore al giorno. Non hanno possibilità di uscire e sono sempre all'ombra, tranne alcuni angoli dove arriva un po' di sole. Questo comporta lo sviluppo di numerose patologie, soprattutto respiratorie, che tuttavia non vengono curate, in quanto gli animali dopo massimo 8 mesi di permanenza (16-18 mesi di età) verranno macellati.

Prima di essere portati in questi allevamenti "da ingrasso", questi animali (dalla nascita fino ai 10 mesi di età circa) rimangono nell'allevamento dove sono nati, che può essere lo stesso allevamento da ingrasso, ma in un'altra zona, oppure un allevamento di riproduzione, dove stanno le mucche allevate per partorire i vitelli "da carne".

Per i primissimi mesi di vita, quindi, questi vitelli rimangono con la loro madre, in quanto il latte di quest'ultima non serve per la produzione di latte a consumo umano. Le mucche allevate appositamente per il latte sono invece di una razza diversa, e i loro figli maschi, anziché essere uccisi a 16 mesi, sono uccisi a 6 mesi, e vengono strappati alla madre entro mezz'ora dalla nascita.

I vitelli all'ingrasso sono allevati in box di circa 15x10 metri quadrati. In ciascun box ci sono 45 animali, significa che ciascun animale ha nel corso della sua breve vita meno di 3.5 metri quadrati di spazio per muoversi.

La lettiera è permanente e viene cambiata quindi dopo 6-8 mesi quando tutti gli animali di un box vengono mandati al macello. Per cui sono costretti a camminare ed a sdraiarsi per riposare sulle loro feci e urina. Il pavimento è per questo molto scivoloso. In caso di forte pioggia l'acqua si accumula nella lettiera formando delle piscine di letame dove gli animali si muovono a fatica. Tutto questo è comunque utile ai fini dell'allevamento, in quanto gli animali si muovono poco e quindi ingrassano e possono allenare meglio i muscoli, in modo da avere uno sviluppo ottimale della carne.

Vivendo in uno spazio così ristretto, gli animali sono spesso nervosi e tendono a ferirsi fra di loro, come ad esempio si vede nella foto sottostante. Anche questo vitello ferito non verrà curato se non nel caso in cui la ferita possa compromettere il suo sviluppo e quindi la produzione di carne.

Per evitare di far fare agli animali questa "vita" per mesi ed evitare la loro uccisione senza pietà nella catena di smontaggio di un macello, la soluzione è solo una:

Diventa vegan.

Essere vegan significa rispettare TUTTI gli animali e non far loro del male.

Leggi perché e come fare questo passo su:
www.VegFacile.info

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

47%

Materiali per i bambini: il futuro sono loro. | Dettagli »

Obiettivo: Stampare materiali per bambini per un anno (1800 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!