Sull'EJCN articolo su impatto ambientale delle scelte alimentari

Condividi:

30/10/2006

Un importante risultato è stato ottenuto con la pubblicazione sull'autorevole rivista scientifica internazionale "European Journal of Clinical Nutrition" dell'articolo intitolato "Evaluating the environmental impact of various dietary patterns combined with different food production systems" (Valutazione dell'impatto ambientale dei vari stili alimentari e dei diversi metodi di produzione): l'articolo afferma e sostiene con risultati numerici la preferibilità dell'alimentazione a base vegetale dal punto di vista dell'impatto sull'ambiente.

L'articolo riporta i risultati dello studio di impatto ambientale condotto dal dott. Massimo Tettamanti e dalla dott.ssa Raffaella Ravasso per conto dell'Associazione svizzera ATRA in collaborazione con Societa' Scientifica di Nutrizione Vegetariana.

Lo studio analizza l'impatto ambientale dei consumi medi annuali di una singola persona per diverse tipologie di alimentazione e per diversi metodi di produzione alimentare, utilizzando la metodologia denominata Life Cycle Assessment (LCA).

Le diete esaminate sono: - alimentazione onnivora/vegetariana/vegan
I metodi di produzione: - allevamento intensivo e agricoltura non biologica/allevamento e agricoltura biologici

Le tre diete confrontate sono bilanciate ed equivalenti tra loro come contenuto di energia, proteine, carboidrati, grassi. Come termine di confronto è stata inoltre esaminata una dieta-tipo che corrisponde alla normale e reale alimentazione media italiana. L'articolo riporta grafici e dati numerici che dimostrano come l'alimentazione vegana sia quella a minor impatto ambientale in assoluto.

Per adesso è disponibile on-line l'abstract dell'articolo, che verra' pubblicato in uno dei prossimi numeri della rivista cartacea mentre l'intero testo è disponibile solo su abbonamento, ma la versione più estesa dello studio, in italiano, si può richiedere presso AgireOra Edizioni, e si può scaricare gratuitamente l'impaginato in pdf:
https://www.agireoraedizioni.org/prodotto.php?id=135

Riportiamo qui la traduzione dell'abastract dell'articolo, il cui originale si trova sul sito dell'EJCN:
http://www.nature.com/ejcn/journal/vaop/ncurrent/abs/1602522a.html

Valutazione dell'impatto ambientale dei vari stili alimentari e dei diversi metodi di produzione
L Baroni(1), L Cenci(2), M Tettamanti(3) and M Berati(4)

1. Dipartimento di Neuroriabilitazione, Ospedale Villa Salus, Venezia-Mestre, Italia
2. Servizio di Nutrizione e Dietetica, Ospedale S. Borttolo, Vicenza, Italia
3. Centro di Documentazione ATRA, Lugano, Svizzera
4. Progetto SaiCosaMangi.info, Associazione AgireOra Edizioni, Torino, Italia

Ricevuto il 26 gennaio 2006; rivisto 30 giugno 2006; accettato 4 luglio 2006; pubblicato on-line 11 ottobre 2006.

Obiettivo:
Studi recenti sostengono l'ipotesi che le diete a base vegetale siano migliori, da un punto di vista ambientale, di quelle a base di carne. Questo studio intende esplorare più a fondo questo aspetto e confrontare il diverso impatto ambientale che deriva da diversi stili alimentari (onnivoro, vegetariano, vegano) e metodi di produzione (allevamento convenzionale e agricolture biologica).

Progetto:
Sono state pianificate tre diete settimanali bilanciate, equivalenti tra loro per contenuto calorico e nutrizionale: una onnivora, una vegetariana, e una vegana. Per ciascuna di esse è stato applicato il metodo Life Cycle Assessment (LCA) per calcolarne l'impatto ambientale, espresso in "punti".

Interventi:
Il software che abbiamo selezionato per effettuare l'Inventory Analysis e l'Impact Assessment è SimaPro5. La fase di Assessment è stata condotta utilizzando Ecoindicator 99 un metodo "orientato al danno", il quale analizza l'impatto basandosi su tre grosse categorie di danno, ciascuna delle quali comprende varie sotto-categorie.

Parole chiave:
ecologia della nutrizione, impatto ambientale, Life Cycle Assessment, dieta a base carnea, dieta a base vegetale, agricoltura biologica.

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

29%

Spese per l'indispensabile infrastruttura informatica | Dettagli »

Obiettivo: 365 giorni di autonomia (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi