Telethon finanzia la vivisezione sui cani

Condividi:

21/11/2006

In questi giorni, in TV e su moltissimi giornali e' stato dato ampio risalto alla notizia dell'articolo pubblicato su Nature relativo alla "grande scoperta" per la cura di un tipo di distrofia muscolare, fatta al San Raffaele coi soldi di Telethon sulla pelle degli animali, dei giovani cani di razza golden retriever.

Qui il nauseante servizio del TG5 che mostra i vivisettori che giocano coi cani: Filmato su TG5.

Piu' oltre, maggiori informazioni, l'invito e' a scrivere ai seguenti indirizzi (sono un po' di media che hanno pubblicato la notizia, anche se ce ne sono molti molti altri che ne hanno parlato, piu' l'email di Telethon stessa):

redazionetg5@mediaset.it, tgr@rai.it, lettere@unionesarda.com, redazione@voceditalia.it, info@venetonanotech.it, redazione@opinione.it, segreteria@ilgiornale.it, info@casertanews.it, redazione@sabaudiain.it, redazione@romaone.it, redazione@vita.it, redazione@confinionline.it, info@telethon.it

oppure:

redazionetg5@mediaset.it; tgr@rai.it; lettere@unionesarda.com; redazione@voceditalia.it; info@venetonanotech.it; redazione@opinione.it; segreteria@ilgiornale.it; info@casertanews.it; redazione@sabaudiain.it; redazione@romaone.it; redazione@vita.it; redazione@confinionline.it; info@telethon.it

E' bene scrivere un messaggio di proprio pugno, anche corto, anche dicendo semplicemente che non vi fate ingannare dalle immagini e dalle parole di chi vuol credere che la ricerca sui cani e' utile, che i cani stanno bene, ecc. e che non sarete un soldo a Telethon. Meglio mettere il vostro stesso email come destinatario, e tutti gli altri in copia nascosta.

Potete prendere spunto dal testo di approfondimento che segue, oppure dagli articoli:

Entrambi citano anche la ricerca in questione, coordinata dal prof. Cossu del San Raffaele.

E ricordate: a dicembre c'e' la prossima "maratona" di Telethon. Dite a tutti che parte dei soldi raccolti servono a finanziare la vivisezione, spiegate che e' una falsa scienza, invitate a non dare donazioni a nessuna associazione e iniziativa che finanzi la vivisezione!

Approfondimenti:

Riportiamo la notizia dalla pagina di: Cybermed:

Un gruppo di ricercatori del San Raffaele, in collaborazione con l'Università di Pavia e la Scuola Veterinaria francese di Maisons-Alfort, ha dimostrato l'efficacia di particolari cellule staminali, dette "mesoangioblasti", nella cura della distrofia muscolare di Duchenne, malattia genetica degenerativa dei muscoli che dipende da difetti nel gene della distrofina. Iniettati per via arteriosa in cani che sviluppano naturalmente la forma più grave della malattia, i mesoangioblasti hanno prodotto la distrofina, proteina indispensabile per la funzione delle fibre muscolari e assente nelle cellule malate. In seguito al trattamento gli animali hanno mostrato un miglioramento nel tono e nella forza muscolare, tradotto in una migliore capacità di movimento.

Come al solito, i risultati della vivisezione, validi solo per la specie animale su cui sono stati trovati sono sbandierati come "grandi scoperte", salvo poi non essere quasi mai utili per gli umani.

E questo non lo affermiamo noi, lo afferma un articolo del Sole 24 ore dell'11 luglio 2003, che, in seguito ad un'intervista proprio col dott. Cossu, coordinatore del gruppo di ricerca, riporta: "Bisognerà dunque valutare la bontà della cura su animali geneticamente differenti (perché la variabilità genetica implica una diversità di risposta) e più grandi: i muscoli di topi hanno le dimensioni di un'unghia, e nell'uomo ci sono molte più cellule da riparare; inoltre il vettore che serve per inserire nelle cellule il gene sano, il lentivirus, potrebbe essere pericoloso per l'uomo. Per i malati, purtroppo, per ora non cambia niente. Prima di poter iniziare a sperimentare sull'uomo, bisognerà continuare a studiare per almeno cinque anni, se tutto va bene - e non succede quasi mai."

Nel frattempo, molti fondi raccolti attraverso Telethon grazie alla generosita' del pubblico sono stati usati per finanziare ricerche prima sui topi e poi sui cani.

La cosa piu' agghiacciante e' come nei giornali, ma soprattutto in TV, si cerchi di fare passare questa ricerca non per quello che e', cioe' vivisezione, ma come qualcosa che puo' aiutare i cani malati di distrofia! Si insiste inoltre sul fatto che questi animali sono nati gia' malati, da madre malata, e si mostrano nei telegiornali immagini di cani trattati bene che vengono fatti giocare, si veda per esempio qui:
http://www.tg5.mediaset.it/video/2006/11/vedivideo_11214.shtml

Bisogna ammettere che sono stati furbi.

Ma non e' cosi' che in realta' sono trattati gli animali nei laboratori di tutto il mondo, e chi ci ha lavorato (infiltrati sotto copertura) ha riportato informazioni ben diverse.

Inoltre, cosa significa che i cani non sono stati fatti ammalare apposta ma sono nati da una madre malata? Significa che sono stati fatti nascere apposta malati!

Significa che una cagna malata e' stata fatta partorire appositamente, e i cuccioli "venuti male", cioe' in realta' sani, saranno (si spera) stati fatti adottare da qualcuno, e quelli "venuti bene" cioe' malati, saranno stati usati come cavie. Per poi dire al mondo che li si e' aiutati!

I vivisettori possono fingere di amare i cani, di volerli aiutare, di ottenere i risultati utili per le persone e di essere tanto buoni da salvare bambini e cani: la realta' e' che la vivisezione non aiuta proprio nessuno, e' un immenso spreco di soldi, tempo e vite di animali.

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

40%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi