Bocce per pesci rossi: è maltrattamento. Boicottiamo chi le vende.

07/07/2022

Tempo di lettura: 4 minuti

Già da anni esistono diversi regolamenti comunali o regionali che vietano espressamente di detenere in bocce tonde di vetro i pesci rossi, considerandolo un vero e proprio maltrattamento e prevedendo sanzioni.

Non esiste ancora una normativa nazionale sul tema, in Italia, mentre in altre nazioni come Spagna e Germania le bocce tonde sono già vietate, e in Francia e Belgio si sta andando verso normative nazionali di divieto.

Perché si tratta di maltrattamento?

Per diversi motivi:

  1. la forma tonda della boccia costringe l'animale a girare in cerchio e deforma la sua visione dell'ambiente esterno, creando stress e danni fisici che lo portano alla morte in pochi mesi; in pratica il povero pesce è continuamente disorientato e "impazzisce", soffrendo molto per quei pochi mesi che riesce a vivere.

  2. Le bocce sono troppo piccole: il volume d'acqua è insufficiente per il pesce.

  3. La quantità di superficie d'acqua a contatto con l'aria è troppo limitata e non consente il corretto assorbimento dell'ossigeno e l’allontanamento dell’anidride carbonica emessa dai pesci.

  4. Non dispongono di un dispositivo di filtraggio, indispensabile per non creare danni alla salute dei pesci: cambiare l'acqua non è sufficiente e questa operazione è causa di stress e malattie per l'animale.

Gli stessi problemi ce l'hanno anche le piccole vaschette di plastica rettangolari: i problemi del primo punto non si pongono, ma tutti gli altri sì.

Alcuni regolamenti comunali di divieto

Questi di seguito sono solo alcuni esempi, ma sono davvero molti i singoli regolamenti comunali che vietano le bocce tonde e le piccole vaschette.

Tenerli in un acquario grande col filtro è giusto?

È lecito dal punto di vista normativo, ma certamente non è giusto, perché nessun animale va comprato e tenuto confinato in gabbie, teche, acquari. Non è mai giusto tenere un animale in cattività. Gli animali non sono oggetti, quindi non compriamoli mai!

Ma se abbiamo già in casa un pesce rosso o conosciamo qualcuno che ne ha, è nostro dovere cercare di accudirlo nel migliore di modi, per non farlo soffrire ancora di più e per non farlo morire presto.

Quindi, dobbiamo eliminare bocce e vaschette e utilizzare acquari grandi col filtro o meglio ancora laghetti e stagni, quando possibile.

La vendita di bocce e vaschette: ostacoliamola!

Purtroppo, anche nelle zone in cui è vietato l'utilizzo delle bocce per i pesci, non ne è vietata la vendita. Il problema è che una boccia di vetro può avere anche altri usi (ornamentali, per tenerci piante o piccoli oggetti), quindi risulta difficile vietarle.

Però tanti negozi, sia fisici che on-line, le vendono proprio come "bocce per pesci" e lo stesso fanno con le piccole vaschette rettangolari di plastica: questo sì andrebbe proibito!

Cosa puoi fare tu

Se ti capita di vedere questi articoli in un negozio, fai così:

  • Fai presente al gestore che il loro utilizzo è vietato in molte zone d'Italia e che costituisce maltrattamento di animali (ovviamente è maltrattamento anche dove non è vietato).

  • Chiedi non non vendere più quei prodotti, oppure, se non è un negozio di articoli per animali ma di oggetti per la casa in generale, chiedi di aggiungere la dicitura: "Da usare solo per piante o oggetti, NON per i pesci, sarebbe maltrattamento di animali".

  • Se proprio non ne vogliono sapere, dì loro che non sarai più loro cliente e che inviterai i tuoi conoscenti a fare lo stesso.

  • Se vedi qualcuno tenere i pesci in boccia o vaschetta, informali del fatto che è un maltrattamento e invitali a tenere i pesci in modo adeguato. Informati se in quel Comune o Regione esiste un divieto e fallo presente: se ancora non basta, fai la denuncia ai vigili o a guardie zoofile, se in zona ce ne sono di attive.

Prenditi questo piccolo impegno per aiutare i pesci rossi e divulga questa pagina più che puoi, grazie!

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

40%

Stampiamo 2500 manifesti informativi | Dettagli »

Obiettivo: Stampa di 2500 manifesti in vari formati (3000 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!