5 motivi per non mangiare pesce

30/07/2020

1. Perché i pesci soffrono come gli altri animali

I pesci provano emozioni come tutti gli altri animali, accudiscono la prole con affetto, sono curiosi, anche verso gli esseri umani: quando non ci percepiscono come una minaccia, ci osservano, si avvicinano. Hanno una lunga memoria, ricordano luoghi e fatti. Tutto questo ci hanno insegnato le scoperte scientifiche degli ultimi decenni.

Noi esseri umani fatichiamo a provare empatia per loro... ma immaginiamo per un attimo di metterci al loro posto: di avere degli uncini piantati in bocca, di venire uccisi soffocati, di venir presi a bastonate fino alla morte. Perché è proprio così che vengono trattati gli animali marini. E non è difficile capire quanto soffrono.

2. Perché il pesce contiene grassi saturi e colesterolo come la carne

Tutti i prodotti animali contengono grassi saturi (i grassi "cattivi"), anche il pesce. Queste sostanze contribuiscono ad elevare i livelli di colesterolo nel sangue, aumentando notevolmente il rischio di ictus e attacchi cardiaci. Pesce e molluschi contengono anche quantità significative di colesterolo: un etto di gamberetti contiene 195 mg di colesterolo, un etto di spigole ne contiene circa 95, come una bistecca di manzo.

3. Perché è pieno di inquinanti pericolosi

Uno studio recente ha scoperto che l'84% del pesce consumato nel mondo contiene livelli di mercurio al di sopra della soglia di sicurezza. Molti altri inquinanti si trovano nelle carni di pesci e molluschi, come i PCB, la diossina e altri. Consumando pesce, questi inquinanti si accumulano nel nostro organismo e possono comportare diversi danni: allo sviluppo cerebrale, al fegato, al sistema immunitario.

Sono particolarmente pericolosi per i bambini, perché possono rallentarne lo sviluppo cerebrale, e per le donne in gravidanza, visto che il mercurio è in grado di attraversare la placenta e accumularsi nei tessuti del bambino.

4. Perché mangiare pesce non è un modo furbo per ricavare gli omega-3

Gli inquinanti si accumulano nel grasso dei pesci, ed è proprio nel grasso che si trovano gli omega-3: in sostanza, gli stessi pesci consigliati per il loro contenuto in omega-3 sono quelli sconsigliati per il loro contenuto di inquinanti. Inoltre, i benefici degli omega-3 per la prevenzione delle malattie cardiovascolari sono annullati dall'aumento di rischio per le stesse malattie dovuto a colesterolo, grassi saturi e mercurio presenti nel pesce.

Perciò l'unico modo realistico per ricavare gli omega-3 è da fonti vegetali, per tutti: noci, semi e olio di lino e semi di chia. In più, la dieta 100% vegetale già da sola è in grado di prevenire (e anche curare) le malattie cardiovascolari e contiene zero colesterolo.

5. Perché è devastante per l'ambiente

La pesca ha già distrutto gran parte degli habitat marini: la quantità del pescato è in declino dalla fine degli anni ‘80 e il numero di zone di pesca al collasso è cresciuto esponenzialmente dal 1950 ad oggi.

Gli allevamenti di pesci peggiorano la situazione, perché inquinano e distruggono gli habitat acquatici, diffondendo nelle acque azoto, fosforo, antibiotici, farmaci e altre sostanze chimiche e trasferiscono parassiti e malattie dai pesci d'allevamento a quelli selvatici.

Mangiare pesce è un problema: la soluzione qual è?

Un'alimentazione 100% vegetale! Non uccide nessuno, ha un impatto ambientale molto minore della dieta onnivora, previene le malattie maggior causa di morte in Italia e nel mondo, consente di ricavare facilmente e a buon mercato gli acidi grassi omega-3.

Se vuoi maggiori informazioni:

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

54%

Doppiaggio in italiano di film stranieri | Dettagli »

Obiettivo: Doppiaggio di un film lungo o 2 video più brevi (2500 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi