Figli vegan: imposizione o educazione?

Condividi:

06/04/2016

Articolo di Marina Berati

Accade a volte di leggere in qualche articolo il benpensante di turno che lancia i suoi strali contro quei genitori "egoisti e irresponsabili" che, essendo vegan, si permettono di decidere di far seguire un'alimentazione 100% vegetale ai propri figli. L'autore si dichiara in questi casi indignato, se non scandalizzato, che i genitori "impongano" ai propri figli una data alimentazione.

Ben più strano, tuttavia, è quando tali dubbi se li pongono i genitori vegan stessi, arrivando addirittura a conclusioni del tipo: "Per adesso gli do anche cibi di origine animale, poi quando sarà grande sceglierà da solo".

Applichiamo la logica per dimostrare la fallacia di tale conclusione e l'infondatezza di tali dubbi.

Perché mai il bambino dovrebbe decidere da solo cosa mangiare? Non è in grado di farlo, sono i genitori che devono decidere per lui, e questo vale tanto da vegan quanto da onnivori: forse che i genitori onnivori non "impongono" ai bambini una tale alimentazione? Perché chiamarla imposizione solo quando la scelta è quella vegan? E' davvero irrazionale. Si tratta in ogni caso di un'imposizione, se così la vogliamo chiamare, quindi non c'è alcuna differenza tra genitori vegan e onnivori. Ma in realtà, non di imposizione si tratta, ma educazione: è giustissimo che la scelta la compiano i genitori e non i bambini. Spero che nessuno intenda veramente sostenere che un bambino di 6 mesi che deve iniziare lo svezzamento sia in grado di decidere cosa sia giusto per lui mangiare... sia dal punto di vista etico che da quello della sua salute.

Ma anche per i bambini un po' più grandi: possono sapere che un dato cibo gli piace, ma non sono in grado di decidere che sia giusto mangiarlo. Sono i genitori che devono spiegar loro cosa è giusto e perché.

Tranne nel caso di bambini illuminati che capiscono da soli, in una famiglia onnivora, che non è giusto uccidere animali per mangiarli: loro si saranno dimostrati più saggi dei genitori, ed è accaduto più di qualche volta che siano stati loro ad educare i genitori e farli cambiare!

Ai genitori vegan

A quei genitori vegan che decidono di dar da mangiare cibi animali al proprio figlio con l'idea che "quando sarà grande sceglierà da solo" vorrei dare alcuni spunti di riflessione: quando il bambino sarà grande e potrà decidere da solo, potrà fare delle scelte sbagliate, certo, è nella natura delle cose, ma fino a quando non sceglie lui e ogni scelta sta invece a voi, perché imporgli fin dall'inizio delle scelte sbagliate? Questa sì è davvero imposizione!

Forse pensate sia giusto far fumare i vostri bambini, perché poi decideranno da soli da grandi se smettere o no? Forse pensate sia giusto insegnare a picchiare i bambini più deboli di loro perché decideranno da grandi se evitare di farlo? Naturalmente no: sarebbe un'aberrazione, tradireste il vostro stesso mandato di educatori dei vostri figli.

Ebbene, dar loro da mangiare carne, pesce, latticini e uova è ancora peggio del mix "fumare più picchiare i compagni di gioco". E' peggio per la loro salute, perché un consumo di tali prodotti è dannoso fin dall'infanzia e pone a rischio di malattie degenerative da adulti, oltre che a vari altri scompensi fin da piccoli. E' peggio dal punto di vista etico, perché gli animali sono i più deboli in assoluto e vengono sistematicamente torturati e ammazzati all'interno di un'industria che ha solo quello come scopo.

E poi, pensate davvero che una volta grandi sceglieranno di essere vegan? Se voi per primi non li educate in questo senso, se implicitamente col vostro comportamento gli state comunicando che la scelta di rispettare gli animali, e quindi di non nutrirsi dei loro corpi, non è giusta... perché dovrebbero scegliere di essere vegan? Se lo faranno, non sarà certo grazie a voi.

E se, nonostante tutto, crescendo diventeranno davvero vegan, pensate che saranno contenti che li abbiate costretti a essere causa di morte per gli animali quando avreste potuto fin da subito evitarglielo? O ritenete piuttosto che, giustamente, vi rinfacceranno il vostro comportamento incoerente?

Pensateci.

Se la scelta vegan avesse aspetti negativi

Certo, se la scelta vegan avesse aspetti negativi, di qualsiasi genere, potrei anche comprendere il dilemma, da un punto di vista meramente teorico. Intendo dire, un genitore, sapendo che tale scelta arreca danno a suo figlio, dovrebbe pesare i pro e i contro.

Ma non è così! E' la "scelta" onnivora (scelta tra virgolette, perché non è quasi mai una scelta, è solo seguire le abitudini e consuetudini senza porsi domande) quella che ha aspetti negativi. Ha solo aspetti negativi. Uccide animali, crea danni alla salute e all'ambiente. Quella vegan ha solo aspetti positivi: evita le crudeltà sugli animali, offre cibi più sani, elimina i cibi animali dannosi, consente di impattare molto di meno sull'ambiente.

E di fronte a tutto questo, chiamiamo "imposizione" quella di decidere di far seguire ai figli una vita vegan, e consideriamo rispettoso della "libertà" dei figli invece l'indurli a seguire la via più dannosa per tutti? Ci rendiamo conto dell'enormità di questo errore?

Sarebbero piuttosto i genitori onnivori che dovrebbero lasciar liberi i propri figli di seguire un'alimentazione vegan (la scelta vera e propria, quella etica, non gliela possono insegnare, non avendola compresa e fatta propria) e poi lasciarli decidere da soli una volta grandi se far del male a se stessi e agli altri iniziando a mangiare animali...

Fate il bene dei vostri figli

Non c'è miglior regalo che possiate fare ai vostri bambini di quello di educarli fin da piccoli a un'alimentazione 100% vegetale, per la loro salute presente e futura. Ma un regalo ancora più bello è quello di insegnare loro l'empatia verso tutti gli esseri senzienti, il senso di giustizia esteso a tutti, non solo alla cerchia degli esseri umani. I bambini possono capire facilmente tutto questo e quando saranno più grandi saranno felici di non aver MAI contribuito a uccidere animali o a far loro del male.

Certo, potranno un domani essere portati sulla cattiva strada, e scegliere di fare del male. Non potremo impedirlo, se non parlando con loro e facendoli ragionare. Sperando ascoltino. Ma di certo è una pessima idea portarli direttamente noi sulla cattiva strada già fin dall'inizio.

Fate questo regalo ai vostri figli. Fateli vivere vegan, da subito.

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy.

Segui le nostre attività:

Vuoi sostenerci?

Il 100% della tua donazione verrà usato per gli animali.

Da oltre 20 anni AgireOra esiste solo grazie al continuo lavoro di volontari non retribuiti e delle donazioni di persone come te.

7%

Stampiamo 2500 manifesti salva-agnelli | Dettagli »

Obiettivo: Stampa di 2500 manifesti in vari formati (3000 €)

Oppure con bonifico bancario

Altri obiettivi

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!