Testimonianze della Settimana Vegetariana 2010

Fonte notizia

Argomento: Allevamenti/Veganismo
Notizia da: Iniziative inter-nazionali

Circa 45 eventi in 40 città, la partecipazione e' stata massiccia!

17/10/2010

La Settimana Vegetariana Mondiale ha avuto quest'anno una partecipazione ancora maggiore rispetto all'anno scorso: circa 45 eventi in 40 città diverse, più altri 50 volantinaggi e distribuzioni in buca delle lettere in altre 40 città. In totale, sono stati distribuiti oltre 100.000 volantini e 2200 locandine!

Riportiamo qui alcune testimonianze che ci sono state inviate da alcuni degli organizzatori, e invitiamo tutti a partecipare il prossimo anno!

Emanuela - San Marino

A San Marino Città abbiamo organizzato un banchetto nel pomeriggio di domenica 3 ottobre per ricordare la Settimana Vegetariana Mondiale e le problematiche ad essa connesse. Abbiamo preparato alcuni spuntini dolci e salati tratti da www.VegFacile.info e ci siamo recati nella Galleria della Cassa di Risparmio con tutto il necessario da divulgare, disponendo cibo e bevande sul tavolo, invitando all'assaggio.

L'interesse dimostrato dal pubblico è stato buono, chi più motivato chi meno, ma intanto tutti hanno gradito gli stuzzichini! San Marino RTV ci ha fatto visita, a seguito del nostro comunicato producendo un servizio di tutto rispetto nel telegiornale della sera, portando argomenti e immagini convincenti.

Inoltre, abbiamo distribuito le cartoline e affisso diverse locandine.

Veronica - San Marino

Oltre al banchetto sopra descritto, sono state organizzate cinque serate presso il ristorante Il Boschetto, a San Marino.

Cinque serate, cinque ottime cene vegan e cinque conferenze con "addetti ai lavori" del mondo vegan, per informare, informarsi e confrontarsi con chi ha già intrapreso questa strada e con chi vi si sta affacciando ora.

A ogni partecipante sono stati dati dvd e materiale informativo, prima di ogni conferenza sono stati proiettati dei video per far capire, anche a chi non conosceva quello che racchiude in sè la parola "Vegan", i concetti che ruotano attorno a questo universo che alla fine non è poi così lontano o incomprensibile, ma logico e coerente con un pensare comune di rispetto per tutti gli animali, tanto che lo stesso ristoratore e il personale che lavora con lui si sono detti colpiti e interessati.

Nota ulteriormente positiva è stata che il ristorante ha deciso di aderire alla campagna "Metti una V nel menù" e le prossime stampe del loro menù porteranno la "V" per i piatti vegetariani e la "VV" per i piatti vegan!

Durante le cinque serate sono state servite in totale 113 cene completamente vegan, una parte dell'incasso è stata devoluta a progetti per gli animali.

Iniziativa ben riuscita, facilmente proponibile anche al di fuori di eventi come la Settimana Vegetariana Mondiale e che può portare tante persone (che magari capitano di lì per caso) ad avvicinarsi ad un'alimentazione (e non solo) senza crudeltà.

Anna - Trapani

Il 3 ottobre è stata una giornata interamente dedicata ai nostri amici animali. Abbiamo allestito un tavolo informativo davanti alla Villa Margherita di Trapani e siamo riusciti ad ottenere un ottimo lavoro di diffusione materiali e raccolta firme sulla petizione in corso contro la "sperimentazione didattica". Il sit-in ha destato molta curiosita' tra i passanti attirandone l'attenzione e ci sono stati chiesti molti materiali. Alcuni facevan domande... e noi rispondevamo nel modo piu' esauriente possibile. Ringrazio tutti i volontari che hanno partecipato all'iniziativa e coloro che hanno firmato.

Daniela e Massimo - Pordenone

Quest'anno abbiamo pensato di dare maggior visibilità all'evento e al nostro tavolo informativo in città acquistando uno spazio sul giornale più diffuso a Pordenone, il Messaggero Veneto. Abbiamo fatto pubblicare, con una cifra del tutto accettabile, il bellissimo manifesto della Settimana Vegetariana Mondiale, integrandolo con luogo e dettagli del tavolo informativo. La scelta ha pagato, dal momento che molte persone sono venute a trovarci per chiedere il materiale e firmare la petizione proprio grazie all'inserzione.

Continuiamo a riscontrare, tavolo dopo tavolo, un crescente interesse da parte della gente, che si ferma volentieri a chiederci informazioni e materiale, a leggere i cartelloni e a fare domande. Questo è un segnale incoraggiante che non solo rende più piacevole il nostro impegno ma che ci conferma l'importanza di questo tipo di attivismo: la divulgazione e l'informazione sono elementi fondamentali da non sottovalutare mai, anche perché la scelta vegan sembra finalmente non essere più qualcosa di misterioso o sconosciuto.

Gessica - Budrio (BO)

Fortunatamente dal 2 al 10 ottobre nel nostro paese si svolge Agribù, una sagra autunnale che richiama moltissimi visitatori, quindi l'affluenza presso la nostra erboriesteria è stata notevole... tanto che ho finito tutti i volantini! Ad ogni modo, ho preparato ogni ben di dio da offrire al pubblico, tutto rigorosamente vegan: patè di tofu con olive e carciofi; hummus piccantino; tzatziki vegan (con yogurt di soia); salatini di pasta sfoglia alle spezie dei 5 continenti; salatini di pasta sfoglia al pomodoro e melanzane; torta salata con mix di verdure spadellate e "scheese"; pizza con peperoni e tofu affumicato; focaccia con funghi freschi spadellati e curcuma; torta salata con zucca, patate dolci e curry; frushi vegano autunnale; pane dolce ai frutti rossi; pane integrale alla cipolla e noci; nutella vegan; biscotti arancia e cioccolato; pan di spagna ripieno di crema di castagne e azuki; pan di spagna ripieno di composta di mele; strudel di mele; pere ubriache al vino rosso ricoperte di cioccolato fondente; pinzimonio finger tips con vinaigrette agrodolce, salsa alla menta e olio con trito di frutta secca.

Più assaggi di vari prodotti secchi e di latti vegetali presenti in negozio.

Dire che è stato un successo è dire poco! Tanta gente, inizialmente attratta dal cibo e dalle locandine esposte, si avvicinava, assaggiava e restava delle mezz'ore a sentire spiegazioni circa la scelta vegan. Addirittura ho raccolto nominativi per iniziare un corso di cucina vegan e adesso sto cercando un ristorante in zona interessato all'evento! Ho talmente parlato che lunedì mi son trovata senza voce e con le scorte di volantini terminate :-)

Ital - Tortona

Il Bio Tortona, per il nostro banchetto animalista, è sempre un'ottima occasione per diffondere la sensibilità verso gli animali e far conoscere le alternative al loro sfruttamento in un contesto sicuramente molto aperto e sensibile. Purtroppo quest'anno non eravamo messi in una posizione proprio di passaggio - eravamo in una traversa del corso principale - ma molti comunque i curiosi che leggendo la mostra sulla scelta etica alle nostre spalle, ha poi visitato il nostro tavolo.

Diversi materiali informativi distribuiti, in particolar modo riguardanti la cucina vegan, e molti volantini distribuiti o presi dal banchetto - ad esempio una negoziante ne ha presi diversi per tipo da mettere nel suo negozio. Inoltre, altre firme sono state raccolte per la petizione sulla sostituzione dell'uso di animali nella didattica. L'appuntamento è stato anche quest'anno, positivo ed utile!

Luca - Milano

Domenica 3 ottobre a Milano, in piazzale Cordusio, un nutrito gruppo di attivisti si è radunato intorno alle 16 per portare nel pomeriggio festivo dei milanesi il messaggio di una vita senza crudeltà: go vegan! L'iniziativa è partita e si è articolata come un volantinaggio di massa, effettuato con maschere di animali e magliette con slogan a tema, nell'intento di esprimere nel modo più sobrio ma decisivo possibile le nostre istanze; il presidio informativo ha visto la partecipazione di circa 30 attivisti, che con le loro maschere e la loro determinazione hanno consegnato ai passeggianti meneghini migliaia di volantini. Tra i volontari, anche 3 bambini vegan con i rispettivi genitori (il contributo del piccolo Edoardo è stato a dir poco fondamentale!), dando all'evento un target di età dai sei ai sessant'anni.

Alcuni passanti hanno scattato foto durante il pomeriggio vegetariano probabilmente suggestionati dalla scelta di indossare maschere molto appariscenti, altrettanti hanno accettato di buon grado il volantino. La manifestazione si è conclusa intorno alle 19, culminata con la diffusione di quasi tutti i materiali informativi a nostra disposizione, sicuri quindi di essere entrati con forza nei pensieri e nelle discussioni serali di quanti abbiamo incontrato nel corso del pomeriggio.

Mercoledì 6 ottobre, memori del successo dell'iniziativa domenicale e con ancora qualche centinaio di volantini a nostra disposizione, una decina di noi si è ritrovata nel piazzale di Cairoli-Castello per partire da lì con un volantinaggio itinerante mascherati da animali, del tutto informale ed improvvisato; abbiamo percorso la lunga ed affollata via Dante da Cairoli sino a Duomo, consegnando i volantini agli stupiti passanti del centro milanese intorno tra le 18:30 e le 20:00. Tutti i volantini sono stati distribuiti, molti i cittadini incuriositi che hanno letto con interesse i nostri materiali e pochi i reticenti; ancora una volta speriamo che la nostra iniziativa abbia contribuito ad accendere una lampadina nella coscienza dei milanesi, liberando le loro tavole (e le loro vite) dalla cimiteriale presenza di cadaveri animali.

Lorenza - Rimini

A Rimini, nella piazza centrale, abbiamo organizzato un tavolo informativo nella giornata di sabato 2 ottobre. Sotto il gazebo montato per l'occasione, abbiamo steso il materiale informativo e acceso la tv, su cui scorrevano video relativi alla scelta veg. Su un tavolino abbiamo poi sistemato un piccolo buffet vegano composto da crostini con varie salse a base di tofu, farifrittata, cubetti di tempeh saltato, pizzette, cassoncini alle erbe e goduriose torte (quella al cioccolato era da svenimento :-P). Ancora una volta abbiamo riscontrato un buon interesse nelle persone, anche se 'sta scelta veg a volte sembra un ostacolo insormontabile!!! Ma noi non molliamo, ogni occasione è buona per informare diffondendo testimonianze, notizie, materiali.

Monia - Arezzo

Ad Arezzo è andata bene. Sono molti quelli che si fermano solo perchè si mangia "gratis", ma per fortuna ce ne sono anche parecchi che fanno domande e prendono il materiale informativo! Noi avevamo portato: della schiacciata all'olio sulla quale si potevano spalmare tre tipi di salse (ai ceci e rosmarino, al tofu e rucola e una salsa maionese ai funghi), dei quadratini di farifrittata alla cipolla e, come dolce, una torta morbida al cioccolato.

Patrizia - Genova

Il nostri "Vegan Party" ha avuto una discreta affluenza, abbiamo offerto: hummus patè di tofu, goulasch e penne al ragù di seitan. Abbiamo regalato le maschere di gatti, maiali, rane, conigli ecc. Abbiamo raccolto firme : Antivivisezione - antipellicce - anti animali usati per la didattica - liberazione Orsi della Luna per Animals Asia e abbiamo distribuito volantini di ogni genere... siamo soddisfatti!

Nicoletta - Terni

A Terni è stata una bella esperienza (la prima ed unica in Umbria, per ora). Su La Nazione è stato pubblicato un bell'articolo sull'iniziativa, e questo è importantissimo! Al banchetto abbiamo potuto diffondere un po' di materiale informativo, soprattutto a quelli che si avvicinavano di loro iniziativa, oltre a far scoprire, a molti, che esiste una "settimana vegetariana". Il negozio di prodotti biologici presso cui abbiamo organizzato l'iniziativa ha offerto un ottimo buffet :-)

Prossima iniziativa in cantiere: adottare l'università di Perugia, che è ancora orfana ;-)

Lisa - Livorno

Al banchetto fatto a Livorno, abbiamo dato via quasi tutti i volantini, molte le persone che sono venute al banchetto dicendo di essere già vegetariane, di condividere i nostri ideali. Alcuni ci hanno lasciato i loro contatti per partecipare alle prossime iniziative e ciò ci ha reso molto felici! Altri invece si sono fermati a lungo, per condividere la loro esperienza ed il loro punto di vista. In generale le persone che sono venute spontaneamente al banchetto, sono state qualche decina in tutti i tre giorni e per la totalità composta da donne! Giovani, alcune molto giovani, altre di mezza età. Questa cosa mi ha molto colpita.

Nel complesso siamo soddisfatti perché abbiamo scoperto che nella nostra città ci sono parecchie persone che hanno già fatto al scelta vegetariana e che sono disposte a fare attivismo. Queste persone ci hanno comunicato la loro felicità per il fatto che avessimo preso l'iniziativa di promuovere la scelta vegetariana, che fossimo scese in campo. Nei loro occhi ho trovato la felicità di sapere che non sono i soli a condividere certi sentimenti e valori e che insieme possiamo davvero fare qualcosa per cercare di sensibilizzare quelli che ancora non si sono resi conto dello sfruttamento e del dolore che l'uomo provoca agli animali. Questa è stata la soddisfazione maggiore!

Un'altra soddisfazione è stata alimentata dal fatto che la tv locale (tele granducato tv) ci ha intervistati per poter spiegare le ragioni della nostra iniziativa, ci ha dedicato un servizio e siamo andati in onda, a rotazione nelle news! Insomma, è una bella pubblicità ad una iniziativa che certamente non ho mai visto nella mia città e che auspico sia solo il primo passo verso una sensibilizzazione nei confronti di qualcosa che pervade ogni giorno la nostra vita, ma che tanti decidono di ignorare.

Un ringraziamento speciale a Rachele, che è stata la calamita che ci ha riuniti tutti, agli altri importantissimi volontari che ogni giorno salvano animali, che li amano davvero e che si prendono cura di loro in modo veramente commovente ed infine grazie a Massimo, ottimo cuoco vegano che ci ha dato una mano veramente importante, grazie alla sua esperienza e sensibilità!

Antonella - Napoli

L'iniziativa organizzata a Napoli per l'intera giornata di sabato 2 ottobre e per il pomeriggio di domenica 3, ha avuto un ottimo riscontro: il nostro tavolo informativo era ben visibile, in una piazza situata in pieno centro storico e, complice il bel tempo, l'affluenza è stata notevole. Abbiamo distribuito circa 2500 volantini specifici sulla settimana vegetariana mondiale e altri opuscoli di approfondimento sono andati a ruba. Spesso chi si avvicinava al banchetto si era già soffermato per diversi minuti davanti alla mostra fotografica che avevamo allestito sulla via principale del passeggio. Decine di persone hanno firmato la petizione per dire basta alla sperimentazione sugli animali a scopo didattico. Grazie ad Internet e ad alcuni quotidiani locali, persone già veg* o simpatizzanti sapevano in anticipo del banchetto e sono venute appositamente per trattenersi qualche ora.

In collaborazione con gli organizzatori della Critical Mass - raduno di biciclette che, sfruttando la forza del numero (massa), invadono le strade normalmente usate dal traffico automobilistico - abbiamo preparato per loro un tavolo di assaggi vegan, sia con pietanze salate che dolci: sono state molto apprezzate e sono finite nel giro di pochi minuti! I partecipanti alla Critical Mass, poi, sono stati tutti riforniti del pieghevole "atleti vegan". Oltre che per la consapevolezza di aver seminato qualcosa, almeno in alcune delle tantissime persone che in due giorni si sono soffermate a leggere i nostri volantini e ad osservare la mostra, siamo stati molto contenti della massiccia partecipazione dei volontari: in due giorni si sono alternati attivisti da Napoli e provincia, da Caserta, da Salerno e persino da Formia (LT)! A questi amici veg*, vecchi e nuovi, va un particolare ringraziamento. Inoltre, ringraziamo anche Linda e Gabriella per l'affissione dei manifesti "Io passo a veg".

Marina - Torino

A Torino abbiamo fatto come al solito un banchetto nella principale piazza della città, con la mostra fotografica e la TV gigante. Al banchetto si sono fermate decine di persone a firmare la petizione, e diverse anche per chiedere informazioni sull'alimentazione veg. Ai più interessati regalavamo il libretto "Io passo a veg", che tutti han preso volentieri, a molti abbiamo dato altri materiali, specie l'opuscolo di ricette.

La mostra fotografica è stata molto visitata, in ogni sitante c'erano varie persone che leggevano e guardavano le foto. Ma come sempre la parte più importante è stata fatta dalla TV (anche se a causa di problemi tecnici prima e della pioggia dopo, abbiamo potuto tenerla accesa solo poco più di 2 ore): abbiamo proiettato per la prima volta il nuovo documentario "Carne da macello", utile anche perché avendo un commento incorporato non rendeva necessaria l'operazione di "megafonatura". Il video è stato molto efficace, centinaia di persone si sono fermate a guardarlo e rimanevano pietrificate a fissare le orrende scene di prigionia, maltrattamenti e macellazioni. A tutte abbiamo dato il pieghevole di approfodimento "Perché vegan?" di modo che, dopo lo shock del video, potessero leggere con calma a casa come fare per evitare tutto questo.

Tanti nuovi volontari, di tutte le età, ma soprattutto molto giovani, hanno partecipato distribuendo volantini a tutti i passanti (ne sono stati dati quasi 3.000 in 4 ore) e parlando con le persone che chiedevano chiarimenti. Nel complesso, una iniziativa davvero efficace.

Norma - Genova

Domenica 3 ottobre dalle 15 alle 19 abbiamo allestito il nostro tavolo informativo in via San Lorenzo, centralissima via del centro storico. Il tempo è stato benevolo con noi, perché nonostante le previsioni di pioggia c'è stato il sole e la gente ha potuto passeggiare serena, e così abbiamo distribuito molti volantini. Abbiamo indossato delle maschere o cappellini che rappresentavano i principali animali allevati per la carne, e questo destava la curiosità dei passanti, che si avvicinavano per firmare la petizione per l'abolizione della vivisezione didattica e per guardare i video che proponevamo, nonché per prendere altro materiale informativo sul veganismo.

Quest'anno abbiamo contato una decina di volontari, e speriamo di essere ogni volta di più!

Lucia - Catania

A Catania il 5 ottobre è stata organizzata una serata presso l'Associazione etica e cucina vegan 'HAIKU' dagli attivisti di varie Associazioni animaliste che operano sul territorio. La serata è andata molto bene, animata da filmati, materiali informativi, interventi e scambi d'esperienze sulle scelte vegetariana e vegan. Parecchi gli intervenuti, molti anche nuove conoscenze che testimoniano sempre maggiori adesioni alla causa animalista ed etica. Ha concluso la serata un magnifico e molto vario buffet vegan.

Ci si è dunque riproposti di ripetere a breve l'esperienza positiva, per diffondere e ricordare a quanti di buona volontà, in occasione delle feste natalizie, di optare per la scelta cruelty free.

Melania - Padova

La nostra settimana vegetariana è stata impegnativa ma gratificante: dapprima abbiamo fatto un tavolo informativo in centro a Padova sabato 9, al quale si sono fermate molte persone interessate, gran parte delle quali già vegetariane. Inoltre siamo stati presenti alla Fiera d'Autunno a Torreglia (PD), da venerdì 15 a domenica 17 ottobre, con un tavolo, i filmati e gli assaggi vegan.

In alcuni momenti il freddo e il maltempo non ci hanno aiutato, facendo diminuire drasticamente il numero di visitatori nonostante l'esposizione fosse al coperto. Nonostante questo, il sabato e soprattutto la domenica pomeriggio abbiamo fatto il pienone: gli assaggi vegan sono andati a ruba, così come i ricettari che avevamo preparato per l'occasione, e tanti volantini sono addirittura andati esauriti, tanto che abbiamo dovuto distribuire degli stampati con i link di vari siti di approfondimento.

Molte sono state le persone che hanno guardato i filmati, perfino quello sui macelli, e moltissime hanno letto tutta la mostra fotografica che avevamo posizionato sui pannelli. Anche qui tanti visitatori ci hanno detto di essere già quasi vegetariani e ci hanno fatto i complimenti per la nostra iniziativa, chiedendoci informazioni di cucina o nutrizione.

La cosa più bella per noi però è stata la visita di quattro meravigliosi bambini, che sono venuti senza i genitori ad assaggiare i nostri dolci, hanno osservato coraggiosamente tutto il filmato dei macelli, dicendo che non bisogna far del male agli animali. Poi ci hanno chiesto perché non mangiavamo nemmeno latte e uova, e tante altre cose: sono stati con noi per venti minuti a fare domande, ascoltare e guardare tutto! Insomma siamo stanchi ma contenti e certi che ripeteremo l'esperienza appena possibile.

Fabio e Lucia - Palermo

L'edizione palermitana della Settimana Vegetariana Mondiale - la prima in assoluto - ci è costata grande impegno e fatica, ma ne siamo molto soddisfatti! Con l'aiuto di tanti amici e professionisti del settore, che hanno offerto a titolo gratuito competenze e ospitalità, abbiamo realizzato sette giorni consecutivi di incontri a ingresso libero, ciascuno dei quali dedicato a un particolare aspetto della scelta vegetariana.

Siamo partiti venerdì 1 ottobre con una conferenza di Francesco Oliviero, medico, dal titolo "Alimentazione vegetariana: una scelta per la nostra salute"; sabato 2 tema il vegetarismo come scelta etica e umanitaria, grazie ai talk del dott. Giuseppe Pappalardo, a filmati delle macellazioni e allo splendido documentario "La vita emotiva degli animali da fattoria". Lunedì 4 un momento di svago, ma anche di riflessione, con il profetico film "Il pianeta verde" di Coline Serrau, preceduto dal commento del critico Andrea Caramanna; martedì 5 tema l'impatto ecologico del vegetarismo, con i documentari "La terra divorata" e "Meat the truth"; mercoledì 6 una bellissima serata, arricchita dalla presenza della scrittrice Beatrice Monroy, che ha visto esperti di antiche tradizioni (buddismo e induismo) confrontarsi sul tema del vegetarismo come momento di elevazione spirituale. A chiusura, giovedì 7, la presentazione del sito web non-profit "La Palermo Vegetariana" (www.palermovegetariana.it), che è gestito proprio da noi due "organizzatori" e che riunisce su una mappa tutte le risorse utili per chi a Palermo è vegetariano. Naturalmente tutte le giornate e serate sono state accompagnate da rinfreschi e aperitivi vegan.

Il risultato? Un grande successo che ci ha sorpreso oltre ogni aspettativa: una media di 60 intervenuti a giornata, con un picco verso il centinaio ai primi due incontri. Segno che il tema dell'alimentazione responsabile sta guadagnando campo anche in una città come Palermo, che è sempre stata un po' refrattaria ai cambiamenti. Naturalmente abbiamo distribuito tanti volantini sulla scelta vegetariana e raccolto un gran numero di firme per la petizione AgireOra/I-CARE per l'abolizione della vivisezione didattica!

Notizia dal progetto di AgireOra Network: 'Iniziative inter-nazionali. Il progetto ha lo scopo di invitare gli attivisti di tutta Italia a partecipare, 4-5 volte l'anno, ad eventi organizzati contemporaneamente in più città, che possono essere eventi nazionali, o internazionali. [ Dettagli sul progetto 'Iniziative inter-nazionali' ]

Hai un sito o un blog? Se vuoi in pochi secondi puoi avere un box con le ultime notizie di AgireOra aggiornate in tempo reale per i tuoi visitatori. Leggi come inserire il Box Notizie sul tuo sito!

Iscriviti alla Mailing list

Dettagli sulla mailing list

Segui le nostre attività: