Petizione per la sostituzione dell'uso di animali nella didattica pre e post laurea e per la creazione di un Osservatorio Nazionale

Petizione chiusa

Promotori:
AgireOra Network - www.AgireOra.org
I-CARE Europe onlus - www.icare-italia.org

Al Ministero della Salute

DATO CHE

- Gli esperimenti su animali a scopo didattico possono essere considerati inutili, tant'è vero che il Decreto Legislativo 116/92 lo consente soltanto in casi eccezionali "di inderogabile necessità", qualora "non sia possibile ricorrere ad altri sistemi dimostrativi" (art. 8, comma 3).

- La legge 413/93, "Norme sull'obiezione di coscienza alla sperimentazione animale", dispone che "nelle università gli organi competenti devono rendere facoltativa la frequenza alle esercitazioni di laboratorio in cui è prevista la sperimentazione animale. All'interno dei corsi sono attivate, entro l'inizio dell'anno accademico alla data di entrata in vigore della presente legge, modalità di insegnamento che non prevedano attività o interventi di sperimentazione animale per il superamento dell'esame" (art. 4, comma 3). Esiste dunque una contraddizione giuridica: se allo studente devono essere offerti metodi alternativi, ne consegue che la didattica con animali sarebbe vietata in quanto l'"inderogabile necessità" non esiste.

- 110 corsi di laurea su 144 (il 76% del totale) non usano animali nella didattica.

- Esiste un database (www.ethical-learning.org) che contiene più di 1200 metodi alternativi specifici per la didattica.

- Per quanto riguarda la didattica post-laurea, nel 2008 e 2009 è stato ottenuto il blocco di alcune sperimentazioni su animali nei corsi di training di Advanced Trauma Life Support (ATLS), data l'esistenza di metodi alternativi.

- Nel giugno 2008, la Regione Piemonte per prima ha dichiarato che nel futuro le sue strutture pubbliche non avrebbero ospitato corsi con uso di animali. Nel maggio 2009 la Regione Toscana ha deciso di "modificare, in via definitiva e con effetto immediato, le sedute didattiche 'in vivo' su animali che saranno sostituite da sedute che prevedano esclusivamente l'uso di manichini".

- Nel settembre 2009, lo stesso ente organizzatore dei corsi, Assitrauma, ha dichiarato per iscritto: "si conferma che la Stazione Chirurgica nell'ambito dei corsi ATLS programmati dalla Assitrauma Onlus in Italia continuerà ad essere effettuata utilizzando simulatori non animali (manichini)".

- Ormai più del 90% degli istituti americani che offrono corsi di training per la gestione di pazienti politraumatizzati usano esclusivamente modelli non animali. Gli istituti che scelgono di adottare le alternative, statisticamente abbandonano definitivamente l'utilizzo degli animali.

I sottoscritti cittadini italiani chiedono:

- la sostituzione dell'art. 8, comma 3, D. Lgs. 116/92 con il divieto senza deroga dell'uso di animali a scopo didattico, pre e post laurea;

- la creazione di un Osservatorio Nazionale per la tutela degli animali di laboratorio per la verifica dell'applicazione della legge e la promozione dei metodi alternativi con esperti I-CARE al suo interno.

Iscriviti alla Mailing list

Dettagli sulla mailing list

Segui le nostre attività: